Degrado e pericoli lungo la riviera tirrenica. Biancuzzo chiede interventi immediati - Tempo Stretto

Degrado e pericoli lungo la riviera tirrenica. Biancuzzo chiede interventi immediati

Silvia Mondi

Degrado e pericoli lungo la riviera tirrenica. Biancuzzo chiede interventi immediati

mercoledì 23 Settembre 2015 - 07:24
Degrado e pericoli lungo la riviera tirrenica. Biancuzzo chiede interventi immediati

In seguito a varie segnalazioni, le zone della riviera nord appaiono ancora oggi colme di terriccio, sterpaglia ed erbacce, depositati e sparsi in mezzo le strade, rendendo la viabilità dei mezzi pericolosa. Il consigliere della sesta circoscrizione Mario Biancuzzo chiede che vengano immediatamente effettuati gli interventi di pulizia e scerbatura nelle zone interessate dal disagio

Il tempo passa ma gli scenari non cambiano. Si parla delle precarie condizioni igienico-sanitarie in cui versano molte zone della riviera tirrenica della città: Via Giudeo Contrada San Filippo, Contrada Miano San Saba, Via Musarra San Saba, Via Sitaloro San Saba, Contrada Calamona, Via Policara Rodia, Via Ziino Piano Torre, Via Acqualadrone, Via Lagagnina Spartà.

A segnalare lo stato di degrado, il consigliere della sesta circoscrizione Mario Biancuzzo il quale denuncia la presenza di erbacce, sterpaglia e terriccio depositato e sparso sulle suddette strade che, per questi motivi, attualmente sono costrette ad essere ristrette.

La folta vegetazione presente sul territorio, inoltre, rischierebbe di propagare incendi lasciando così i mezzi in transito senza via di fuga: si tratta infatti di tratti che devono essere lasciati assolutamente liberi e percorribili in quanto considerate le uniche vie che collegano con la strada statale 113.

Non dimentichiamo infatti che, esattamente un anno fa, è già avvenuto un episodio pericoloso: era l'11 ottobre del 2014 quando un'autovettura, percorrendo la Via Giudeo, si è capovolta dopo aver investito contro un muretto; quest'ultimo era coperto proprio dalla folta vegetazione. La questione è dunque estremamente rischiosa.

Biancuzzo oggi chiede quindi al sindaco di Messina Renato Accorinti, alla polizia municipale, al dirigente dei lavori pubblici, al presidente della sesta circoscrizione, che vengano effettuati immediati interventi di scerbatura per tutelare l'incolumità del cittadino e la salute pubblica.

Il consigliere del sesto quartiere chiede inoltre al signor prefetto, in quanto considerato garante di tutti i cittadini, di sollecitare l'attuale amministrazione comunale al fine di rendere i mancati interventi di pulizia il più tempestivi possibili. "Il Sindaco si dimetta, grazie", conclude.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007