Nizza. Una sola relazione in quasi 4 anni, la consigliera Naclì attacca il sindaco - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Nizza. Una sola relazione in quasi 4 anni, la consigliera Naclì attacca il sindaco

Gianluca Santisi

Nizza. Una sola relazione in quasi 4 anni, la consigliera Naclì attacca il sindaco

venerdì 05 Marzo 2021 - 21:47
Nizza. Una sola relazione in quasi 4 anni, la consigliera Naclì attacca il sindaco

Lamentato il mancato rispetto della legge regionale che dispone la presentazione di una relazione sullo stato di attuazione del programma

NIZZA – Una sola relazione annuale presentata dall’inizio del mandato e risalente ormai a due anni fa. La consigliera comunale indipendente Rosita Naclì ha presentato un’interrogazione al sindaco, Piero Briguglio, allo scopo di conoscere “il motivo per il quale non ha ancora presentato al Consiglio comunale la relazione annuale, essendo già trascorsi due anni dalla precedente, atteso, altresì, che la legge stabilisce in capo al sindaco un obbligo annuale”.

Una legge che prevede che il sindaco “ogni anno presenti una relazione scritta, al Consiglio comunale, sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svolta, nonché su fatti particolarmente rilevanti”. “La norma – spiega Naclì – stabilisce che il sindaco presenti la relazione al Consiglio comunale ed il consiglio comunale, entro dieci giorni, esprima, in seduta pubblica, la propria valutazione”. Eletto nel giugno del 2017, il sindaco Briguglio ha invece presentato una sola relazione, riguardante il periodo secondo semestre 2017 e 2018, nella seduta consiliare del 26 marzo 2019.

“A distanza di due anni dall’ultima relazione presentata – attacca la consigliera Rosita Naclì – tale inadempimento, che non può essere ascrivibile neanche allo stato di emergenza in atto, qualifica da parte del sindaco un atteggiamento altamente non curante dei diritti e delle prerogative del Consiglio comunale, ed in particolare dei consiglieri di minoranza, in quanto atto direttamente lesivo del munus rivestito dai singoli consiglieri , perché si sottrae la valutazione complessiva dello stato di attuazione del programma posto in essere in un anno”.

Naclì ha chiesto l’inserimento dell’interrogazione quale punto di discussione nel prossimo Consiglio comunale.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x