Reggio: in consiglio comunale si discute della riduzione delle commissioni consiliari permanenti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Reggio: in consiglio comunale si discute della riduzione delle commissioni consiliari permanenti

Reggio: in consiglio comunale si discute della riduzione delle commissioni consiliari permanenti

martedì 12 Luglio 2011 - 13:12
Reggio: in consiglio comunale si discute della riduzione delle commissioni consiliari permanenti

S'è parlato anche degli indirizzi per la nomina, designazione e revoca dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni.

Il Consiglio Comunale è tornato a riunirsi presso la Sala delle Adunanze di Palazzo San Giorgio. Due i punti inseriti all’Ordine del Giorno dei lavori dell’odierna seduta: “la modifica del regolamento delle commissioni consiliari permanenti” e “gli indirizzi per la nomina, designazione e revoca dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni”. Dopo l’appello nominale il presidente dell’Assemblea Sebastiano Vecchio, in riferimento al primo argomento da discutere, ha letto in aula la delibera proposta del consigliere Beniamino Scarfone sulla riduzione da 22 a 19 del numero dei componenti ciascuna commissione consiliare, di cui 12 appartenenti alla maggioranza e 7 alla minoranza e due emendamenti presentati dai gruppi di opposizione in merito alla riduzione del numero dei componenti (primo firmatario Giuseppe Marino) da 22 a 16 (9 maggioranza e 7 minoranza) e alla convocazione delle sedute consiliari (primo firmatario Paolo Brunetti) per un massimo di una riunione settimanale per ogni commissione. Il consigliere Giuseppe Plutino si è espresso favorevolmente per “la riduzione della spesa” sostenendo la proposta del collega Scarfone perché “garantisce la partecipazione di tutti i gruppi consiliari ai lavori delle commissioni”. Da parte sua Demetrio Delfino ha auspicato che il Consiglio “compia un passo indietro dando un segnale alla città con la riduzione ulteriore del numero dei consiglieri in questi organismi portandolo a sedici”. A seguire è intervenuto il consigliere Bruno Bagnato dichiarando che “ogni commissione deve avere un numero sufficiente di componenti. I tagli vanno fatti ma ci sono altri modi per ridurre la spesa”. Giuseppe Marino, da parte sua, ha sottolineato che la sua proposta prevede “un taglio di 30-40 mila euro mensili per il Comune per via della riduzione di sei consiglieri a commissione che comunque mantiene la rappresentatività di tutti i gruppi”. Il consigliere Daniele Romeo ha sottolineato come la proposta di Scarfone dei 19 componenti “garantisce maggiore partecipazione dei consiglieri in merito ad idee e proposte e la riduzione di tre unità è già sufficiente”.

Subito dopo ha preso la parola Giuseppe Falcomatà il quale ha dichiarato che “va dato un taglio drastico alle spese ed un segnale ai cittadini ed è giusto ridurre le commissioni a sedici membri”. Antonio Pizzimenti ha invece fatto notare che “portando le commissioni a sedici componenti non c’è proporzione tra i vari gruppi, specie quelli della maggioranza” mostrandosi d’accordo “sull’emendamento riguardante la convocazione di una sola seduta settimanale”. E’ intervenuto successivamente Massimo Canale il quale ha sottolineato che “ha più senso ridurre le convocazioni delle sedute delle commissioni e non tanto il numero dei componenti”. Demetrio Marino ha mostrato la sua soddisfazione per “la condivisione di tutti sull’esigenza di ridurre i costi ma il numero di diciannove per commissione viene fuori da una valutazione attenta sulla rappresentatività di ogni gruppo” quindi Giuseppe Bova ha auspicato sull’argomento “un’analisi più approfondita magari valutando la possibilità di cambiare il regolamento” mostrandosi, invece, favorevole “alla convocazione di una seduta settimanale delle Commissioni”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x