Alle 17 flash mob in Galleria contro la violenza sulle donne - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Alle 17 flash mob in Galleria contro la violenza sulle donne

Alle 17 flash mob in Galleria contro la violenza sulle donne

mercoledì 14 Febbraio 2018 - 07:08
Alle 17 flash mob in Galleria contro la violenza sulle donne

Donne e uomini danzeranno sulle note della canzone simbolo “Break the chain”. Il progetto "Camper" della Questura

Una manifestazione in programma in contemporanea in tutto il mondo, che come ogni anno coinvolgerà un miliardo di persone per celebrare in modo gioioso, irriverente e libero, la volontà di fermare ogni forma di abuso sulle donne e sulle bambine.

Anche quest’anno il Cedav, Centro Donne Antiviolenza, di Messina organizza e aderisce al flash mob “One billion rising”, in stretta collaborazione con la Questura di Messina, in programma mercoledì 14 febbraio, che a partire dalle 17 riunirà in Galleria Vittorio Emanuele donne e uomini a danzare sulle note della canzone simbolo “Break the chain”. Al centro della manifestazione ci saranno la musica e la danza per spezzare le catene della violenza e dimostrare che è possibile esprimere la propria solidarietà ad un tema di evidente portata politica anche con il sorriso e la leggerezza.

Numerose le realtà cittadine coinvolte nell’evento a partire da quelle che, nel corso dell’ultimo anno, hanno aderito al Progetto “Camper” avviato dalla Questura di Messina. Saranno presenti, inoltre: il movimento Nudm, il Conservatorio Corelli con un quartetto di fisarmoniche e l’attrice Cecilia Foti che interpreterà una lettura di Bertolt Brecht.

Nel giorno che celebra l’amore ritorna anche il progetto “Camper” contro la violenza di genere ed il femminicidio. La Questura di Messina sarà presente con la stessa squadra con la quale lo scorso ottobre ha iniziato la campagna di sensibilizzazione che ha toccato molte piazze e visitato altrettante scuole della città. Non solo divise, dunque, ma anche le rappresentanti delle associazioni antiviolenza Cedav ed Evaluna Onlus, dell’ospedale Papardo, di Posto Occupato.
Abbattere le barriere del silenzio a favore dell’ascolto e della protezione: questo il filo conduttore dell’iniziativa. Un messaggio a più voci a protezione delle vittime vulnerabili che attraverso la declamazione di monologhi, momenti danzanti, esposizioni grafiche vuole dire basta alla violenza. In mostra le dieci tavole donate dal fumettista Lelio Bonaccorso a Posto Occupato dal titolo “Violate”, contro ogni tipo di violenza sulla donna. E poi, loro, gli studenti, le future generazioni, ai quali è affidata una grossa responsabilità: il cambiamento culturale imprescindibile se davvero si vuole contrastare adeguatamente il fenomeno. Verranno distribuiti opuscoli informativi riportanti l’analisi di dati, degli strumenti operativi e delle strategie di prevenzione messe in campo della Polizia di Stato nella lotta al femminicidio.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007