Orientamento e lavoro: al via l’ISM 2019 - Tempo Stretto

Orientamento e lavoro: al via l’ISM 2019

Redazione

Orientamento e lavoro: al via l’ISM 2019

mercoledì 20 Novembre 2019 - 12:49
Orientamento e lavoro: al via l’ISM 2019

Sono previsti: 35 workshops e 6 seminari con oltre 100 ore di formazione; 3 giorni di orientamento ed un giorno dedicato al Recruitment con la partecipazione di 14 aziende

MESSINA – Ha avuto inizio stamane, e durerà sino al 22 novembre, la II edizione di International Skills Meeting, la Rassegna dedicata alle Competenze, all’Orientamento, alla Formazione e al Lavoro presso la sede centrale dell’Ateneo, a cui partecipano circa 5000 studenti degli istituti scolastici della Sicilia e della Calabria, studenti universitari, studenti del Conservatorio “Arcangelo Corelli” e giovani laureati che incontreranno docenti, personale amministrativo, micro, piccole e medie imprese, organizzazioni no-profit ed associazioni giovanili.
All’evento inaugurale dell’International Skills Meeting sono intervenuti la prof.ssa Daniela Baglieri, prorettore alla Ricerca, Innovazione e trasferimento tecnologico, la prof. Roberta Salomone, Presidente Centro Orientamento e Placement UniMe, l’On. Roberto Lagalla (Assessore Istruzione e Formazione professionale Regione Siciliana), il dott. Giuseppe Ministeri (Presidente Conservatorio “Arcangelo Corelli”) e il dott. Paolo Bitto (Presidente Fondazione Albatros).
All’incontro, moderato dalla dott.ssa Giulia Colavecchio (Vicepresidente Associazione Bios e Coordinatore Centro Eurodesk Messina), hanno preso parte anche i dott.ri Emanuela Mastronardo (Marie Curie Ambassador), Marcello Mastrojeni (Direttore INPS Messina) e Cettina Donato (Compositrice, Arrangiatrice, Direttore D’Orchestra). A seguire, in Aula Cannizzaro e nella Sala dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, i seminari a cura del prof. Francesco Pira (afferente al Dipartimento DiCAM) e della prof.ssa Francesca Cerami (Direttore Idimed e docente Fondazione Albatros).
Sono previsti: 35 workshops e 6 seminari con oltre 100 ore di formazione; 3 giorni di orientamento ed un giorno dedicato al Recruitment con la partecipazione di 14 aziende .
“L’International Skills Meeting – ha dichiarato la prof.ssa Baglieri – è un appuntamento di estrema importanza per il nostro Ateneo perché orientare i giovani verso il proprio futuro è una grande responsabilità. L’Università di Messina lo fa consapevole della propria tradizione e delle attività innovative che sta cercando di mettere in campo. Gli studenti nel corso di questa manifestazione potranno confrontarsi con i vari operatori presenti e valutare le varie proposte che saranno loro illustrate”.
“La manifestazione – ha detto la prof.ssa Salomone – è promossa, tra gli altri, dal Cop Unime, ERSU Messina, Associazione Bios, Conservatorio statale di musica “Arcangelo Corelli” e Fondazione Albatros e si articola in una parte espositiva dedicata all’orientamento, un’area di recruitment ed una parte formativa che comprende seminari e workshop a cura di docenti universitari e professionisti, il cui scopo è quello di fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per implementare competenze utili per un futuro formativo e lavorativo di successo. Quest’anno abbiamo avuto un boom di adesioni, basti pensare che 2.900 sono solamente gli studenti che provengono dalle scuole e circa 2.500 sono quelli universitari. Siamo molto felici perché i ragazzi delle scuole che, solitamente sono impegnati solo la mattina, hanno fatto ampia richiesta per partecipare alle attività pomeridiane”.
“Iniziative come quella odierna – ha concluso Lagalla – contribuiscono a rafforzare e saldare il rapporto di coesione fra gli Istituti Scolastici, l’Università e la nostra Regione. Le competenze rappresentano il tema del presente, ma soprattutto quello del futuro. Quando, oggi, si parla di competenze si fa riferimento non solo a quelle specifiche di natura disciplinare, ma in particolare ci si riferisce a quegli assi trasversali della conoscenza che vanno dalla competenza linguistica al sapere informatico, passando dalla consapevolezza dell’innovazione quale strumento fondamentale di qualità. Ed ecco che l’Università e la Scuola hanno di fronte una sfida educativa che è quella di fornire un metodo di conoscenza transdisciplinare, oltre che i contenuti, articolata sull’asse verticale specializzante e su quello orizzontale di connessione. Consapevole di tale obiettivo la Regione sta compiendo molti investimenti nella formazione”.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007