Pagliara. Oltre 100 firme per chiedere un'area di sgambamento cani a Rocchenere - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Pagliara. Oltre 100 firme per chiedere un’area di sgambamento cani a Rocchenere

Gianluca Santisi

Pagliara. Oltre 100 firme per chiedere un’area di sgambamento cani a Rocchenere

mercoledì 24 Febbraio 2021 - 21:57
Pagliara. Oltre 100 firme per chiedere un’area di sgambamento cani a Rocchenere

L'iniziativa promossa dal consigliere indipendente Di Blasi ha ricevuto un ampio sostegno

PAGLIARA – “La civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”. C’è una citazione di Gandhi in calce alla petizione popolare avviata dal consigliere comunale indipendente Fiorenzo Di Blasi e sottoscritta da più di 100 cittadini di Rocchenere. Nel documento, indirizzato al sindaco Sebastiano Gugliotta, si chiede “l’istituzione di un’area attrezzata recintata idonea per condurre i cani per lo sgambettamenteo e per l’espletamento dei bisogno fisiologici”.

Un’area da individuare, si legge nella raccolta firme, nei pressi della piazza Giovanni Falcone (ex via dei Mille) a Rocchenere. Si tratta della stessa piazza salita agli onori delle cronache nei giorni scorsi per un provvedimento di divieto di accesso ai cani emesso dall’Amministrazione comunale, a causa dei proprietari incivili che portavano lì a spasso i propri animali senza poi raccoglierne le deiezioni. 

Il consigliere Di Blasi, i promotori e i firmatari della petizione chiedono adesso al sindaco, al Consiglio comunale e agli assessori competenti la realizzazione di “una o più aree recintate e video sorvegliate destinate allo sgambettamento dei cani, al fine di favorire la socializzazione degli animali in sicurezza e per garantire l’igiene per le vide del paese”. 

Non vogliamo che l’area si trasformi in un posto dove portare i cani solo per le loro necessità fisiologiche – spiegano – e quindi auspichiamo che all’ingresso delle aree siano affissi cartelli di indicazione con l’obbligatorietà della raccolta delle deiezioni”.

I firmatari del documento si rendono disponibili ad organizzarsi e a costituirsi parte interlocutrice e fattivamente attiva con l’Amministrazione comunale per l’attuazione del progetto e la gestione dell’area. “Il tutto disciplinato – concludono – da un regolamento per l’accesso, l’uso e la gestione della aree di sgambettamento per i cani”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x