Letojanni. Prima sconfitta interna per la Siciliana Maceri: tiebreak fatale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Letojanni. Prima sconfitta interna per la Siciliana Maceri: tiebreak fatale

Letojanni. Prima sconfitta interna per la Siciliana Maceri: tiebreak fatale

lunedì 12 Dicembre 2016 - 06:53

Lo stop casalingo è giunto dopo quasi tre anni di imbattibilità. Contro un Cicala Palermo mai domo e che ha arrancato nei primi due set

Il risultato è davvero insolito. Di quelli che stentano ad essere raccontati. Perché al Pala “Letterio Barca” per la Siciliana Maceri Volley Letojanni (serie B, girone I) si è consumata la prima sconfitta interna, dopo quasi tre anni di imbattibilità. Contro un Cicala Palermo mai domo e che ha arrancato nei primi due set i ragazzi di mister Fernando Centonze hanno, infatti, inciampato in modo alquanto anomalo dopo aver convinto nella prima parte della gara. Una sconfitta bruciante che fa ancor più male per come è arrivata, visto che, quando tutto sembrava andasse per il verso giusto, capitan Schifilliti e compagni hanno invece steccato clamorosamente, cedendo per 3 a 2 al tie-break al cospetto di un sestetto, quello allenato dalla coppia Ferro-Troiano, che ha saputo colpire nel momento propizio una squadra che finora aveva perso solo fuori casa con la capolista Cinquefrondi.

Una partita iniziata in maniera impeccabile dai letojannesi che si sono fatti rimontare grazie ad un Calligaro in forma smagliante e ad un La Rosa che verso la fine del match ha dato il colpo di grazia con stoccate potenti e perentorie. Una gara che cominciava subito con un Letojanni volitivo e abbastanza compatto che andava sull’8 a 7 al primo time-out tecnico, con un Mazza e un Barbera che mettevano giù palloni pesanti e una difesa che reggeva ai colpi non troppo precisi dei palermitani. Proprio questi ultimi si arrendevano anche nel secondo tempo, quando il Letojanni sfruttava gli attacchi e si portava sul 16 a 11. Gli ospiti tentavano di riprendersi e rientrare in partita ma non ci riuscivano per niente, visto che il solito Princiotta conteneva le schiacciate di Marino (autore di 26 punti totali), e Mazza piazzava il definitivo 25 a 20. Seconda frazione di gioco che si apriva sulla falsa riga della precedente, con gli jonici che continuavano la propria marcia inarrestabile, arrivando sull’8 a 6 e poi sul 16 a 14. I palermitani cercavano di rientrare in gara ma sprecavano palloni su palloni e i locali, sospinti da un Princiotta e un Mazza quasi impeccabili, riuscivano a portarsi ancora avanti e a chiudere il set sul punteggio di 25 a 23 grazie al punto decisivo del centrale Remo.

Terzo parziale che iniziava alla stessa maniera di come era terminato il secondo ma, quando si arrivava sul punteggio di 8 a 4, la situazione cambiava decisamente, con gli ospiti che ingranavano la marcia dopo essere stati in svantaggio di quattro punti. Gli uomini di Ferro e Troiano riuscivano a sorpassare i letojannesi ed arrivavano sul 16 a 11 al secondo time-out tecnico, portandosi poi ancora avanti fino a far proprio il parziale per 25 a 17. La scossa dei palermitani metteva in seria difficoltà i locali che, all’inizio del quarto set, partivano con il freno a mano tirato e con una ricezione poco efficace. Gli ospiti ne approfittavano e, a causa di una serie di errori dei peloritani, andavano sull’8 a 5 e sul 16 a 12 a proprio favore. Centonze a questo punto le provava tutte e tentava di rientrare in gara. Ma tutto risultava vano, con Calligaro e compagni che, sulle ali dell’entusiasmo, chiudevano sul 25 a 20.

Una situazione davvero paradossale che naufragava definitivamente al tie-break, quando proprio gli uomini di Centonze sbagliavano l’impossibile. A questo punto lo stesso tecnico si giocava il doppio cambio: fuori Barbera e Schifilliti e dentro Alaimo e Caravello. Ma tutto era inutile. Il Letojanni arrivava, infatti, ad un punto dagli avversari ma questi ultimi chiudevano la contesa sul 15 a 13 con un attacco vincente di La Rosa. Una vera e propria debacle, dunque, che dovrà essere prontamente vendicata sabato prossimo a Pozzallo, dove il sestetto messinese dovrà affrontare l’ultimo match dell’anno con il solo obiettivo di ritornare a vincere e convincere, prima della pausa natalizia.

SICILIANA MACERI VOLLEY LETOJANNI: Scollo, Schipilliti (11), Schifilliti (1), Salomone (L), Barbera (12), Caravello (4), Alaimo, Princiotta (12), Calabrò, Mazza (16), Remo (10). N.E.: Rigano, Intilisano. ALL.: Centonze

CICALA VOLLEY PALERMO: Tiresi (11), Brucia (16), Marino (26), Geraldi (5), Calligaro (4), Lombardo (6), La Rosa (11), Tusa, Costanzo, Nastasi, Geraldi (L), Gruessner, Giorlando, Lombardo, La Malfa. ALL.: Ferro-Troiano

SET: 25-20; 25-23; 17-25; 20-25; 13-15

ARBITRI: Galletti e Schillaci di Catania

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007