Impianti di circolazione guasti. Treno bloccato un'ora e mezza nella Galleria dei Peloritani - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Impianti di circolazione guasti. Treno bloccato un’ora e mezza nella Galleria dei Peloritani

Impianti di circolazione guasti. Treno bloccato un’ora e mezza nella Galleria dei Peloritani

martedì 23 Settembre 2014 - 08:08
Impianti di circolazione guasti. Treno bloccato un’ora e mezza nella Galleria dei Peloritani

Il problema è stato risolto solo nel momento in cui il capotreno ha messo a rischio la propria incolumità andando alla ricerca di un telefono fisso funzionante all'interno della galleria, trovandolo solo dopo diversi tentativi. Solo pochi giorni fa, il 10 settembre, un problema simile si era verificato all'interno della galleria di Acireale, ma non è servito da insegnamento

Il treno Palermo – Messina numero 3832 è arrivato ieri con un ritardo di 83 minuti, ma per i numerosi pendolari a bordo non è stato quello il problema maggiore. Tutto dovuto ad un inconveniente agli impianti di circolazione, ad appena sei chilometri dalla stazione di Messina Centrale ma quando ancora mancavano due chilometri e mezzo all’uscita della galleria dei Peloritani.

Niente campo per i telefoni cellulari, quasi tutti i telefoni fissi all’interno della galleria fuori uso e nessun modo di comunicare con l’esterno, con la paura che un altro treno sopraggiungesse e col rischio di un incidente dalle conseguenze gravissime.

Il problema è stato risolto solo nel momento in cui il capotreno ha messo a rischio la propria incolumità andando alla ricerca di un telefono fisso funzionante all’interno della galleria, trovandolo solo dopo diversi tentativi.

Solo pochi giorni fa, il 10 settembre, un problema simile si era verificato all’interno della galleria di Acireale, ma non è servito da insegnamento. La giornata “campale” ha avuto da corollario anche la soppressione di ben sei treni mattutini sull’altra direttrice, la Messina-Catania-Siracusa: 12866 (5.10), 8576 (5.56), 8577 (6.44), 8580 (7.24), 12845 (7.27) 8581 (8.32).

Soprattutto per i pendolari, gli spostamenti diventano sempre più un incubo. Viaggiare in condizioni normali ed arrivare a destinazione in orario sembra più una scommessa che la normalità.

Tag:

8 commenti

  1. Da Nord a Sud siamo il paese delle Banane.

    0
    0
  2. Da Nord a Sud siamo il paese delle Banane.

    0
    0
  3. qui in sicilia nn funziona niente, ma le tasse li paghiamo come li pagano al nord italia

    0
    0
  4. qui in sicilia nn funziona niente, ma le tasse li paghiamo come li pagano al nord italia

    0
    0
  5. SE FOSSE SUCCESSO AL NORD …….Qui INVECE TUTTO TACE

    0
    0
  6. SE FOSSE SUCCESSO AL NORD …….Qui INVECE TUTTO TACE

    0
    0
  7. Solo il sud Italia non funziona ? Al nord va tutto bene ? Prego leggere : preso dal “Mattino di Padova” fresco di giornata (http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2014/09/22/news/la-corte-dei-conti-accusa-provincia-indebitata-1.9978129 ) : La Corte dei conti accusa: Provincia indebitata

    Fra i rilievi: rendiconto 2011 trasmesso in ritardo, andamento delle partecipate da vigilare. Ma i rimproveri sono rimasti nascosti nel cassetto

    provincia
    corte dei conti

    di Cristina Genesin

    PADOVA. «Le motivazioni addotte dall’ente circa il ritardo nell’approvazione del rendiconto, la presenza di residui vetusti, la presenza di organismi partecipati in perdita e lo sforamento del parametro di deficitarietà non possono essere prese in considerazione e, pertanto, va assunta apposita pronuncia…». L’ente in questione è la Provincia di Padova; le “motivazioni addotte” sempre dalla Provincia sono le giustif

    0
    0
  8. Solo il sud Italia non funziona ? Al nord va tutto bene ? Prego leggere : preso dal “Mattino di Padova” fresco di giornata (http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2014/09/22/news/la-corte-dei-conti-accusa-provincia-indebitata-1.9978129 ) : La Corte dei conti accusa: Provincia indebitata

    Fra i rilievi: rendiconto 2011 trasmesso in ritardo, andamento delle partecipate da vigilare. Ma i rimproveri sono rimasti nascosti nel cassetto

    provincia
    corte dei conti

    di Cristina Genesin

    PADOVA. «Le motivazioni addotte dall’ente circa il ritardo nell’approvazione del rendiconto, la presenza di residui vetusti, la presenza di organismi partecipati in perdita e lo sforamento del parametro di deficitarietà non possono essere prese in considerazione e, pertanto, va assunta apposita pronuncia…». L’ente in questione è la Provincia di Padova; le “motivazioni addotte” sempre dalla Provincia sono le giustif

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x