Parco Ecolandia. Un incontro per "salvare" l'Aspromonte - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Parco Ecolandia. Un incontro per “salvare” l’Aspromonte

Elisabetta Marcianò

Parco Ecolandia. Un incontro per “salvare” l’Aspromonte

giovedì 26 Agosto 2021 - 07:49

"Una Reggio che sa scendere in campo quando serve e soprattutto lo fa insieme e che oggi oltre a proporre idee per i concerti è andata oltre."

Si è svolto ieri pomeriggio, nella splendida cornice del parco Ecolandia, il primo degli incontri per l’Aspromonte. Nato spontaneamente, sotto la spinta del musicantore reggino Fulvio Cama che nelle scorse settimane aveva lanciato dalla sua pagina social l’idea di organizzare alcuni concerti nei luoghi “bruciati” dall’inferno delle fiamme che quest’estate hanno colpito duramente la montagna di Reggio Calabria. Lo stesso Cama riferisce a Tempo Stretto “non mi aspettavo una risposta del genere. Nell’impulso del momento volevo solo prendere la mia chitarra metterla in spalle e camminare tra i luoghi. Al mio post però ha risposto moltissima gente e non solo reggina. I commenti, i messaggi privati sono arrivati da tutta Italia. Questo movimento spontaneo ha portato all’incontro di oggi. Ringrazio dal profondo del cuore tutti gli amici, tutte le personalità che hanno risposto al mio appello e che oggi sono qui sedute con me”.

Le presenze

E di risposte ne ha avute davvero tante, arrivate dal mondo intellettuale reggino, a quello culturale, dalle associazioni, dai club. Presenti infatti due dei presidenti del parco Aspromonte il dottore Giuseppe Bombino, il Prof. Tonino Perna, oggi vicesindaco, rappresentati Unesco tra cui la storica Patrizia Nardi già assessore alla cultura nella passata consiliatura, il dottor Edoardo Lamberti Castronuovo, Legambiente, il mondo delle consulte con la prof.ssa Marisa Cagliostro, lo storico e archeologo Daniele Castrizio, il Touring club, gli artisti e le associazioni.

Voglia di reagire

“Una rappresentanza di quella Reggio positiva che sa scendere in campo quando serve e soprattutto lo fa insieme – continua Cama – e che oggi oltre a proporre idee per i concerti è andata oltre. Ha discusso di soluzioni, interventi anche molto seri per capire cosa non ha funzionato. Voglio solo ricordare quanti hanno perso tutto durante queste settimane, aziende completamente distrutte e il nostro più grande patrimonio ferito “mortalmente”. Oggi ho compreso la forza e il desiderio di lottare insieme e che nessuno di quelli seduti qui ha intenzione di “stare, passivi, a guardare le fiamme.” – conclude.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x