Parco Naxos-Taormina, a febbraio 24mila presenze: oltre 20mila al Teatro antico - Tempostretto

Parco Naxos-Taormina, a febbraio 24mila presenze: oltre 20mila al Teatro antico

Carmelo Caspanello

Parco Naxos-Taormina, a febbraio 24mila presenze: oltre 20mila al Teatro antico

lunedì 02 Marzo 2020 - 17:51

La prima domenica di marzo ha confermato il trend. Il direttore Tigano: “Numeri incoraggianti che non risentono ancora delle misure contro il virus. Ci auguriamo per il comparto turistico di contenere le riduzioni”

GIARDINI NAXOS – Il coronavirus non ha contagiato (ancora) i siti della capitale siciliana del turismo e del suo comprensorio. A febbraio si sono registrati numeri importanti, che adesso andremo a snocciolare. Va evidenziato che anche la prima domenica di marzo il trend è stato confermato. I musei e gli spazi culturali sono rimasti aperti in tutta l’Isola con ingresso gratuito, come disposto dal presidente della Regione, Nello Musumeci, per la prima domenica di ogni mese.

La prima domenica di marzo conferma la tendenza

I tre siti del Parco Archeologico Naxos Taormina hanno attirato, dalle 9 alle 17 del primo giorno di marzo, 2500 persone (il 2 febbraio furono 1800). Nel dettaglio, 1500 si sono recati al Teatro antico di Taormina; 479 si sono recati al Museo di Naxos (dove al mattino si è svolto il laboratorio didattico animato da una ventina di bambini e curato dalle archeologhe di Civita Sicilia) e 437 a Isola Bella dove le temperature insolitamente primaverili incoraggiano da settimane, anche nei giorni feriali, l’attraversamento dell’istmo di terra che congiunge l’isoletta all’isola madre.

“La folla di visitatori nei luoghi di cultura – ha commentato il governatore Musumeci – conferma la gran voglia di normalità da parte dei siciliani, pur nella emergenza sanitaria che investe buona parte dei Continenti. La nostra Isola si sta rivelando una terra sicura, grazie alla prudenza e alla responsabilità di ognuno”.

A febbraio, nei tre siti di Taormina e Naxos, si sono registrate complessivamente 24mila e 210 presenze (+64% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, quando i visitatori si fermarono a 14mila 745).

Il gestore dei servizi aggiuntivi del Parco, quale la biglietteria, l’Aditus, ha reso noti i dati nel dettaglio. A fare la parte del leone, manco a dirlo, il Teatro antico di Taormina con 20.943 visitatori, con un balzo del 57% rispetto al 2019 (13mila 266 visitatori). Al Museo di Naxos le presenze sono dtate 514 (+69%) e ad Isola Bella 2753, con un segno più del 134%.

La direttrice del Parco: “Numeri straordinari”

Comprensibilmente soddisfatta la direttrice del Parco, l’archeologa Gabriella Tigano. “Parliamo di numeri straordinari e incoraggianti – commenta – su cui certamente non si proietta ancora l’inevitabile calo di presenze, soprattutto dei flussi internazionali, scaturito dalle misure di cautela contro il coronavirus. Un decremento che, purtroppo, già si registra nel comparto alberghiero e in tutto l’indotto. Speriamo per tutti di poter contenere la riduzione di flussi e intanto – prosegue Tigano – cerchiamo di coinvolgere sempre di più i turisti italiani e siciliani che già ieri, in occasione della domenica gratis, hanno affollato con grande entusiasmo i nostri e tutti i siti monumentali dell’isola”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007