Patrimonio mondiale Unesco in Calabria. 200 delegati a Reggio per il Congresso nazionale - Tempostretto

Patrimonio mondiale Unesco in Calabria. 200 delegati a Reggio per il Congresso nazionale

federicamorabito

Patrimonio mondiale Unesco in Calabria. 200 delegati a Reggio per il Congresso nazionale

Tag:

martedì 23 Maggio 2023 - 13:00

Il ricco programma illustrato dal Presidente del club Unesco "Re Italo", Alberto Gioffrè, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Alvaro

Il preziosissimo patrimonio culturale, naturalistico e paesaggistico di Reggio Calabria e Messina saranno scenario del Congresso nazionale dei club per l’Unesco che si aprirà giovedì a Reggio.

Una 5 giorni che si concluderà lunedì, con la visita della città di Messina e delle sue bellezze, e che nei 4 giorni precedenti darà opportunità agli ospiti prevenienti da tutta Italia di conoscere Reggio Calabria.

Per la terza volta l’assemblea nazionale dei Club per Unesco si riunisce a Reggio, per questa 45esima edizione, dopo il 1995 e il 2003.

Ben 135 club italiani partecipanti, di cui Reggio ospiterà fisicamente oltre 100 rappresentanti di 45 di questi club, gli altri si collegheranno da remoto. Quasi 200, dunque, considerando i soci reggini.

Il tema principale riguarderà il patrimonio mondiale Unesco in Calabria.

Testimonial dell’evento, Gerardo Sacco che rappresenta la capacità di raggiungere risultati importanti partendo da zero.

Seminario e Assemblea

Venerdì è previsto il seminario e sabato l’assemblea, nel corso della quale si parlerà della Varia di Palmi, che fa parte del patrimonio mondiale riconosciuto dall’Organizzazione.

Per la prima giornata è prevista la visita alla Pinacoteca civica, e all’antico borgo Pentedattilo.

Sempre venerdì vista della città di Reggio: Mura greche, Terme romane, Giudecca, la casa familiare di Gianni Versace, dove il club ha inaugurato due targhe.

Parco Nazionale dello Stretto e della Costa Viola

Sabato si terrà l’assemblea vera e propria, nel corso della quale si parlerà anche delle iniziative, tra cui la proposta di istituzione del Parco Nazionale dello Stretto e della Costa Viola, con l’apporto del Coordinatore operativo che è anche Presidente della Commissione comunale assetto del territorio, Gerardo Montecorvo.

Reggio e Messina: la rinascita

“Dagli studi di Montecorvo – ha spiegato il Presidente del club Unesco “Re Italo” Alberto Gioffrè – si rileva che esistono aree protette in modo diverso nella provincia di Reggio e in quella di Messina. Tutto questo in considerazione del ricco patrimonio naturalistico dell’area che, in base alle norme vigenti, si presta perfettamente e potrebbe portare al decollo del nostro territorio. Questo porterebbe ad una autonomia politica che non guasterebbe a Reggio che resta sempre un po’ staccata da altre province calabresi. Il 95 per cento delle attività, come storia ci insegna, vengono svolte a Catanzaro e Cosenza lasciando Reggio un po’ emarginata. Questa autonomia accomunerebbe chi già è accomunato come Reggio e Messina, città molto simili tra loro”.

Nel corso del seminario si parlerà inoltre dei patrimoni possibili, come per esempio i minatori mottesi, che hanno creato archivio delle loro attività.

E poi dei Geoparchi, come quello dell’Aspromonte e quello della Sila, della cattedra Unesco, istituita presso l’Università Mediterranea, che riguarda le popolazioni del mediterraneo.

Bergamotto

Sabato pomeriggio visita al Museo del bergamotto che cresce solo a Reggio e che è l’unica pianta a produrre bergamotti dalla cui essenza si può sintetizzare il profumo.

Domenica visita museo archeologico Nazionale e, pomeriggio, Palmi: Casa della cultura e Monumento Cilea e poi passeggiata patrimoniale, così riconosciuta dall’Unesco sino a Villa Mazzini.

A Messina per ammirare Caravaggio

Lunedì sarà la volta di Messina con la visita al Municipio, presso il quale la delegazione verrà accolta dal Sindaco, all’Università, alla Biblioteca regionale siciliana e al Museo Regionale di Messina che contiene opere di Caravaggio.

La storia di Reggio arriva in 58 nazioni

Gli ospiti riceveranno un libro sulla storia di Reggio, realizzato dal club e distribuito in 37 nazioni del mondo dai soci, grazie anche ai 115 portavoce che abitano in tutti i continenti, in 58 nazioni, rappresentando il club di Reggio che è uno dei più antichi.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007