Il Presidente Trump ospite "top secret" di Dino Papale a Taormina nel 2013 - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il Presidente Trump ospite “top secret” di Dino Papale a Taormina nel 2013

Carmelo Caspanello

Il Presidente Trump ospite “top secret” di Dino Papale a Taormina nel 2013

venerdì 11 Novembre 2016 - 05:15

Donald lo ha voluto al suo fianco alla festa per il trionfo insieme ad una trentina di Vip. Tornerà da presidente degli Stati Uniti nella Capitale siciliana del turismo a maggio per il G7. L'avvocato taorminese già invitato per l'insediamento alla Casa Bianca fissato per gennaio

A Taormina era già noto abbastanza, ma adesso è diventato una star. Dino Papale, avvocato e giornalista, è il personaggio del momento: l’amico di Donald Trump che ha creduto nella sua scalata alla Casa Bianca. E che ha festeggiato insieme ad una trentina di Vip, l’elezione con il neo presidente degli Stati Uniti al Trump Tower. Da lì ha comunicato e commentato con i suoi concittadini siciliani fino al verdetto. "Se continua cosi – ha scritto alle 19 e 52 di uno storico 8 novembre 2016 – fra meno di 60 minuti Donald Trump sarà eletto Presidente degli Usa: ed a tanti potrò ricordare che io l'avevo detto un anno fa!".

A New York Papale l’ha invitato lo stesso Trump e gli ha anche inviato i biglietti, proiettandolo sullo storico palcoscenico delle elezioni americane sulle quali tutto il pianeta punta i riflettori.

"Dino chiosa la cugina Vittoria – sta vivendo uno dei.momenti più belli della sua vita: quale amico di Trump, ormai presidente degli Stati Uniti. Io non ho le stesse idee repubblicane – aggiunge – ma Dino ha auspicato sempre questo risultato. Gli sono vicina nel suo momento di gioia e mi auguro che il popolo americano abbia fatto la giusta scelta! Ci sarebbe molto da analizzare, ma io rispetto il sistema democratico". In tanti si sono complimentati con Papale attraverso facebook, soprattutto gli amici che ne conoscono la sua determinazione. Lui ci credeva.

L'avvocato taorminese conobbe il suo amico Donald tre anni addietro a Miami e l’invitò nella Capitale siciliana del turismo. Trump accolse di buon gusto e venne nella Perla dello Jonio nel mese di giugno del 2013 con il suo aereo. Vi rimase tre giorni, in gran segreto. Alloggiò in un albergo della baia di Mazzarò, l’Atlantis Bay. A Taormina vi ritornerà molto presto, ma questa volta da presidente degli Stati Uniti, in occasione del G7, il 26 e 27 maggio prossimi. Dino Papale, per rivedere Trump non dovrà comunque aspettare tutto questo tempo. Infatti il suo amico Donald lo ha già invitato nuovamente negli Usa per l’insediamento alla Casa Bianca, fissato per gennaio. “Agli amici Donald ci tiene – ha detto Papale – ed io sono il suo amico siciliano”. L’amico di Taormina. Una città in fermento, che si prepara ad un evento che la collocherà al centro del mondo per due giorni.

Carmelo Caspanello

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x