Pezzolo, il 118 s'impantana: salvataggio in motoape - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Pezzolo, il 118 s’impantana: salvataggio in motoape

Alessandra Serio

Pezzolo, il 118 s’impantana: salvataggio in motoape

mercoledì 30 Gennaio 2019 - 09:58
Pezzolo, il 118 s’impantana: salvataggio in motoape

Rocambolesco salvataggio di un 59enne caduto da un muretto mentre potava gli alberi, coi soccorsi che hanno a loro volta rischiato.

Il 118 si impantana e per salvare un contadino ferito serve un mezzo 4×4. Ecco che in aiuto dell’equipaggio dell’ambulanza arriva allora una..motoape. Alla fine per il ferito, un cinquantanovenne di Pezzolo, la disavventura si chiude in ospedale, a Messina, dove è stato medicato e dimesso. E per il personale dei soccorsi sarà un’altra giornata da raccontare.

E’ accaduto ieri nel villaggio della zona sud cittadina. Il cinquantanovenne stava lavorando al proprio appezzamento di terreno, stava potando degli alberi quanto è precipitato da un alto muretto a secco. L’uomo non riusciva a muoversi, aveva un forte dolore alla gamba e si temeva una rottura. Immediatamente chi era con lui ha lanciato l’allarme e un equipaggio del 118 si è mosso da Scaletta Zanclea.

La strada per arrivare alla campagna del ferito, però, era in pessime condizioni e difficilmente percorribile per i mezzi “ordinari”. Infatti l’ambulanza è rimasta impantanata, rischiando di cadere nel burrone. I soccorritori a bordo, Piero Giannetto, Domenica Gullifa e il dottore Biagio Micali, sono riusciti a mettersi in salvo, ma per liberare il mezzo è servito l’intervento dei Vigili del Fuoco di Messina.

Il cinquantanovenne, però, non poteva attendere, e il personale del 118 ha usato quello che aveva a disposizione. Ha raggiunto il ferito a piedi, lo ha immobilizzato poi lo ha caricato su una motoape messe a disposizione da un abitante della zona.

Con quella, il cinquantanovenne è stato portato di corsa a oltre 10 km di distanza, nello spiazzale di San Placido di Calonerò, l punto più vicino dove l’elisoccorso poteva atterrare. Da qui, finalmente, il trasferimento al Policlinico di Messina, dove i medici lo hanno sottoposto ad accertamenti. Non corre pericolo di vita.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007