Cda Atm: 38 candidati. MessinaServizi in ballo tra nuovo Dg e lavoratori - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Cda Atm: 38 candidati. MessinaServizi in ballo tra nuovo Dg e lavoratori

Francesca Stornante

Cda Atm: 38 candidati. MessinaServizi in ballo tra nuovo Dg e lavoratori

martedì 31 Ottobre 2017 - 07:55
Cda Atm: 38 candidati. MessinaServizi in ballo tra nuovo Dg e lavoratori

MessinaServizi ha dovuto avviare una nuova selezione per riuscire a trovare un direttore generale, convocazione urgente di Ginatempo per il passaggio dei lavoratori da Messinambiente. L’Atm, invece, sembra essere più attrattiva.

L’Atm fa gola a molti, MessinaServizi invece è di nuovo alla ricerca di un manager e ha tempi strettissimi per il passaggio dei lavoratori di Messinambiente. Sono settimane decisive per le due società di trasporti e, prossimamente, rifiuti.

Per l’Atm si sono chiusi i termini per le candidature al Consiglio di Amministrazione dell’azienda di via La Farina. Sono state una quarantina le domande presentate per i 3 posti di quello che sarà il nuovo Cda, due componenti e un presidente. L’amministrazione Accorinti ha deciso di chiudere così la fase commissariale dell’azienda trasporti.

In via La Farina un Cda manca dal 2008, quando fu dichiarato il primo commissariamento. L’ultimo presidente fu Franco Providenti, nell’era della sindacatura Genovese. Poi iniziò una fase commissariale durata dieci anni che ha visto susseguirsi ben sei diversi commissari: Grasso, Manna, La Corte, Russo, Alligo, Spicuzza e infine di nuovo Manna.

L’amministrazione ha intenzione di nominare il Cda prima di continuare il percorso per la scelta del nuovo Direttore generale. Da quando è andato via Giovanni Foti, infatti, l’incarico è rimasto nelle mani del Direttore Amministrativo Daniele De Almagro e ad oggi il bando è ancora fermo al Dipartimento Partecipate.

Adesso una commissione inizierà a valutare le candidature e comunque alla fine la scelta spetterà al sindaco Accorinti, che designerà anche il presidente, e sarà caratterizzata dalla discrezionalità e dal rapporto fiduciario.

Su un altro binario continua a camminare a passo lento la MessinaServizi Bene Comune. Dopo il no di Picone che era stato selezionato come nuovo Direttore generale, la società ha emesso un avviso che apre una nuova selezione. E’ possibile presentare le candidature fino al prossimo 19 novembre, la speranza di Comune e società è che questa volta il numero dei partecipanti sia più alto, considerato che al primo bando avevano partecipato solo in due. Per rendere l’avviso più “attrattivo” sono stati modificati i requisiti richiesti, in modo da ampliare la potenziale platea dei partecipanti. Per partecipare basterà il diploma di “laurea triennale in discipline giuridiche, o economiche, o ingegneristiche, o scientifiche o equipollenti secondo la normativa vigente”, quindi non più laurea magistrale e “comprovata e qualificata esperienza gestionale ed operativa pluriennale in posizione di dirigenza di enti, società, strutture aziendali pubbliche o private di media o grande dimensione”, quindi non più esperienza minima di 5 anni.

L’altro fronte caldissimo su cui sta lavorando la MessinaServizi è quello del personale. Dopo il passaggio degli ex Ato3, adesso si apre la pagina Messinambiente e qui la partita sarà probabilmente più complicata perché ogni procedura dovrà tenere conto che Messinambiente è in procedura concordataria ed è il Tribunale a dettare i tempi. Per questo motivo ieri l’amministratore unico Beniamino Ginatempo ha convocato con urgenza Srr e sindacati per discutere del trasferimento dei lavoratori della partecipata di via Dogali. Già lo scorso 27 ottobre, Ginatempo aveva scritto per segnalare la necessità di riunirsi al più presto e di redigere un cronoprogramma necessario anche per dare al Tribunale contezza di quanto si sta facendo sotto questo profilo. Il giudice fallimentare ha chiesto di conoscere quale sarà la data di cessione del contratto dei dipendenti di Messinambiente entro il prossimo 10 novembre. Dunque non c’è più tempo da perdere.

Francesca Stornante

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x