Policlinico: a rischio progetto 0-90 Autismo. Protestano le famiglie - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Policlinico: a rischio progetto 0-90 Autismo. Protestano le famiglie

Redazione

Policlinico: a rischio progetto 0-90 Autismo. Protestano le famiglie

domenica 07 Marzo 2021 - 08:36
Policlinico: a rischio progetto 0-90 Autismo. Protestano le famiglie

Le associazioni dei familiari protestano per il mancato rinnovo dei contratti alle terapiste impegnate nel programma

Le Associazioni dei Familiari che tutelano i diritti dei ragazzi Autistici di Messina e provincia sono in agitazione e annunciano  iniziative di varia natura, compreso manifestazioni di piazza, per il mancato rinnovo da parte dell’Azienda  Policlinico Universitaria di Messina,  dei contratti alle terapiste impegnate nel Programma  0-90 Autismo dello stesso Policlinico.

A rischio il progetto

Tale grave decisione comporta la inevitabile chiusura dell’intero  progetto che attualmente si prende cura di una decina di nostri ragazzi affetti da Disturbo dello Spettro Autistico. Tale atto è ancora più riprovevole in quanto trattasi di Terapie altamente qualificate con professionisti di alto livello formati dal prof. Antonio Persico, che hanno arrecato notevole beneficio ai ragazzi stessi. Quindi il danno è doppio in quanto si rischia di disperdere tanta professionalità accumulata negli anni. Senza parlare della perdita di numerosi posti di lavoro.

Un danno gravissimo

Viene meno anche  la grande opportunità offerta  a tutti quei genitori che in passato erano costretti a recarsi a Troina o in altri Centri specializzati del Nord, sobbarcandosi lunghi viaggi e lunghe liste d’attesa. Il danno e la beffa. La creazione di un Centro d’eccellenza, punto di riferimento per tutto il meridione d’Italia, venutasi a determinare con la venuta a Messina del Prof. Persico,  illustre scienziato e ricercatore di fama internazionale, riporta la nostra realtà messinese indietro nel tempo, facendola regredire tra quelle che ancora si mostrano largamente incapaci ad accogliere le intelligenze migliori. Si parla tanto di innovazione e di valorizzazione delle capacità, soprattutto in questo periodo storico. Spesso ci si  lamenta tanto se le forze migliori sono costrette ad andar via dalla nostra martoriata terra. Tante lacrime di coccodrillo sarebbe bene tenersele per se pensando a tanti giovani che, come nel nostro caso, hanno dedicato tempo, dedizione ed energie  nella loro formazione e che ora vedono sfumare le loro giuste aspettative e delle loro famiglie.

L’allarme

Alla luce di quanto espresso, si chiede un urgentissimo incontro con la presenza del Prefetto, ai seguenti rappresentanti delle Istituzioni : Ass.re Reg. alla Salute, Ruggero Razza – Commissario Straordinario dell’AOU Policlinico di Messina, Giampiero Bonaccorsi – Direttore generale Asp 5 ff, Dino Alagna- Prof Antonio Persico – Rettore Università di Messina, Salvatore Cuzzocrea – Deputati Regionali messinesi – OO.SS Cgil – Cisl – Uil.

p. le Associazioni Familiari

Pino Currò – Salvatore Potenzone – Giuseppe Calà

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. marco bonanno 9 Marzo 2021 07:52

    trovo assurdo parlare di un progetto mai esistito. un progetto da 3000 000 di euro. vin invito prima di scrivere notizie di verificare. detto questo resto a vostra disposizione per dirvi la verita’

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x