Polistena(RC). Un 66enne finisce ai domiciliari per calunnia, danneggiamento , incendio e atti persecutori - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Polistena(RC). Un 66enne finisce ai domiciliari per calunnia, danneggiamento , incendio e atti persecutori

Dario Rondinella

Polistena(RC). Un 66enne finisce ai domiciliari per calunnia, danneggiamento , incendio e atti persecutori

mercoledì 16 Settembre 2020 - 14:30
Polistena(RC). Un 66enne finisce ai domiciliari per calunnia, danneggiamento , incendio e atti persecutori

Questa situazione aveva indotto la vittima ed il suo intero nucleo familiare ad abbandonare l’abitazione di residenza

Nei giorni scorsi gli Agenti della Polizia di Stato della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di P.S. di Polistena, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari, nei confronti di  Rocco Corica, cl. 54,

identificato quale autore dei reati di calunnia, danneggiamento seguito da incendio e atti persecutori, poiché tra il 2017 ed il 2019, aveva inviato una serie di esposti anonimi con i quali incolpava falsamente una persona di Polistena dell’aver posto in essere varie condotte penalmente rilevanti, pur sapendola innocente.

Il Corica peraltro, nel mese di Agosto 2017, per ben due volte, aveva cosparso l’autovettura della vittima con liquido infiammabile, danneggiandola, ed aveva inviato una lettera anonima agli investigatori per informarli che, al di sotto del sedile del mezzo usato dalla vittima si trovavano delle cartucce.

Questa situazione aveva indotto la vittima ed il suo intero nucleo familiare ad abbandonare l’abitazione di residenza, nel tentativo di sottrarsi alle illecite e perseveranti condotte del Corica, che tuttavia non aveva desistito dal porre in essere tali comportamenti, nonostante il trasferimento della famiglia in altro comune limitrofo.

In esito alla perquisizione effettuata presso l’abitazione del Corica sono state rinvenute armi e munizioni regolarmente detenute, che sono state sequestrate dal personale dell’ufficio PAS del Commissariato e, notificato il provvedimento, l’uomo è stato collocato presso la propria dimora in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007