Regione. Lunedì prossimo il Lombardo Ter: ancora in bilico la posizione di Beninati

Regione. Lunedì prossimo il Lombardo Ter: ancora in bilico la posizione di Beninati

Regione. Lunedì prossimo il Lombardo Ter: ancora in bilico la posizione di Beninati

giovedì 24 Dicembre 2009 - 13:34

Al momento solo una soluzione interna al PdL potrebbe consentire all’assessore ai Lavori Pubblici, stimato dal governatore, di mantenere l’incarico. Se dovesse uscire, pronto Mario Centorrino come messinese in giunta

L’area natalizia non sembra avere portato il sereno alla Regione, dove sono in corso grandi manovre per la composizione del Lombardo Ter: un nuovo esecutivo tutto ancora da decifrare. Sembrava che qualcosa potesse essere decisa prima del periodo festivo 24-27 dicembre. Ed invece le pratiche politiche sono state rinviate al prossimo lunedì, salvo incontri a sorpresa davanti ad un panettone e ad una bottiglia di spumante. Resteranno certamente in carica dunque, almeno per qualche altro giorno, gli assessori del PdL dell’ala lealista. Almeno fin quando il Governatore non diramerà i nomi della nuova Giunta.

Come è noto tra gli esponenti che si apprestano ad abbandonare l’esecutivo, c’è anche il messinese Nino Beninati. La sua posizione al momento risulta essere molto “particolare”. Per gli sviluppi politici venutesi a creare dovrebbe lasciare l’assessorato ai Lavori Pubblici, ma la stima che Raffaele Lombardo prova nei suoi confronti potrebbe portare anche a colpi di scena. Pare che lo stesso Governatore abbia chiesto all’uomo indicato qualche mese fa da Angelino Alfano di rimanere in Giunta; ma Beninati, a malincuore, avrebbe declinato. Le dinamiche interne al Popolo della Libertà lo portano in un’altra direzione. La questione non sembra comunque ancora chiusa, visto che l’ufficialità arriverà, come detto, lunedì. Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalla nascita di una nuova area all’interno del PdL siciliano, intermedia tra le posizioni di Alfano e di Micciché e rappresentata proprio da Beninati.

Diversa la posizione di Mario Milone, assessore regionale al Territorio e Ambiente. Il rappresentante dell’area Schifani, altro Lealista che dovrebbe lasciare la Regione, ha annunciato che non si dimetterà, ma al contempo che non si presenterà in Giunta se entro lunedì 28 non ci saranno novità.

Quello che è certo è che il nuovo equilibrio regionale dovrebbe nascere sull’asse Mpa, PdL Sicilia e Alleanza per l’Italia, partito di centro (più sinistra) appena nato che ha subito deciso di fare da “stampella” agli autonomisti siciliani. Il “soggetto politico” promosso da Rutelli, dovrebbe avere anche un assessore. Solo appoggio esterno invece per un Pd diviso al proprio interno: un supporto da concretizzare in aula, in particolare sulle riforme.

«Con il governo che nascerà sapremo dove andare – ha dichiarato Lombardo -, non ci sarà il rischio che qualcuno voti contro il documento di programmazione finanziaria, cosa inaudita che e’ accaduta l’11 novembre. Il vero momento di rottura in cui ognuno ha manifestato i propri fini». Momento che ormai sembra essere quasi definitivamente alle spalle. Oggi si lavora sulla lista dei ventotto superburocrati che guideranno i “nuovi” dipartimenti emersi dalla riforma approvata dall’Ars, dopo la rescissione dei contratti di tutti i dirigenti regionali. Ma soprattutto sui nuovi equilibri assessoriali. Diversi dovrebbero essere i tecnici. Per Messina, se dovesse come sembra uscire Beninati, il nome più accreditato è quello dell’economista Mario Centorrino, in passato assessore al bilancio del Comune di Messina con Francantonio Genovese sindaco e adesso più vicino alle posizioni dell’Mpa. Un’ipotesi che Tempostretto aveva già tenuto in considerazione lo scorso maggio, in occasione della composizione del Lombardo bis (vedi articolo correlato in basso).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Premi qui per commentare
o leggere i commenti
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007