Un restyling di Piazza Unione europea: dal passato per ritrovare la bellezza - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Un restyling di Piazza Unione europea: dal passato per ritrovare la bellezza

Un restyling di Piazza Unione europea: dal passato per ritrovare la bellezza

sabato 15 Dicembre 2018 - 06:55
la proposta
Un restyling di Piazza Unione europea: dal passato per ritrovare la bellezza

Cambiare il volto di Piazza Unione Europea. A chiederlo è il consiglio della IV circoscrizione, presieduto da Alberto De Luca, che ha votato all’unanimità una delibera che chiede all’Amministrazione comunale l’opportunità di prevedere la riqualificazione di Piazza Unione Europea.

I consiglieri hanno messo nero su bianco le proprie idee, chiedendo all’amministrazione l’eliminazione delle aiuole al centro della piazza così come previsto dal progetto originale. Le aiuole non erano presenti fino alla metà degli anni ’70. Il consiglio chiede che il restyling possa essere effettuato salvaguardando la flora, prevedendone la ripiantumazione in aree più idonee e considerando l’opportunità di posizionare nuove alberature lì dove erano state previste il secolo scorso.

“Ogni grande cambiamento ha bisogno di una nuova “prospettiva” – dichiara Alberto De Luca presidente della IV circoscrizione – , in realtà noi stiamo solo riportando in vita attualizzando ciò che immaginò l’Architetto Zanca. Messina deve avere il coraggio di riscoprire il suo passato glorioso e ritrovare la sua bellezza”.

Sono cresciuto osservando foto antiche della città – dice Francesco Melita coordinatore IV commissione– e ho notato come nel corso dei decenni certe zone hanno completamente cambiato conformazione peggiorando dal punto di vista estetico e funzionale. Piazza Municipio è stata concepita all’indomani del terremoto come un grande spazio aperto che consentiva la vista del Palazzo Municipale dal mare, ed è stata sede di importanti eventi molto partecipati come ad esempio il teatro dei dodicimila. Oggi la presenza delle aiuole al centro della piazza rendono fruibile solo porzioni di essa per manifestazioni e spettacoli, e il palazzo municipale è quasi invisibile dal mare per via della vegetazione. Basta cercare su google “piazze più belle d’Italia” per accorgersi che la presenza di alberi all’interno delle piazze è molto rara”. I consiglieri in delibera hanno chiesto di bandire un concorso di idee per la valorizzazione, coinvolgendo anche dei light designer – oggi con l’ausilio delle luci si possono creare cose fantastiche – continua Melita– l’idea del consiglio è quella di rimettere al centro la bellezza del palazzo Municipale con l’ausilio di un’illuminazione che possa rendere piazza e palazzo un colpo d’occhio. –

Il Consiglio chiede, inoltre, all'amministrazione, l'esposizione dei reperti archeologici rinvenuti in quell'area, e consegnare il giusto pregio a questo spazio, che è la porta d'ingresso della nostra casa comunale e luogo simbolo di una città che vuole riemergere.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

  1. Ottima intenzione! Fin dall’antichità la “piazza”(Agorà greca, Forum romano…)è stato uno spazio libero dove riunirsi. E così era un tempo anche a Messina, finché non è invalso l’uso di collocare ovunque aiuole e fioriere, per altro tenute malissimo. Ben vengano piante e anche panchine a delimitare una piazza, purché la parte centrale torni a essere uno spazio fruibile per assemblee, spettacoli, mostre , mercatini festivi ecc. a seconda della collocazione e della destinazione originaria della piazza stessa(religiosa, politica, commerciale), senza intralci.

    0
    0
  2. Concordo col commento precedente, inoltre voglio far ricordare che Piazza Municipio oggi Piazza Unione Europea , quando ancora non aveva le aiuole è stata dapprima parcheggio degli autobus per la protesta dei dipendenti della SATIS diventata ATM e successivamente parcheggio per le auto . Una riconversione non vorrei che sia un ritorno al parcheggio. Non sono per niente d’accordo con la proposta

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007