"Prospettive dello sguardo", in mostra al Palacultura opere di artisti da tre continenti - Tempostretto

“Prospettive dello sguardo”, in mostra al Palacultura opere di artisti da tre continenti

Redazione

“Prospettive dello sguardo”, in mostra al Palacultura opere di artisti da tre continenti

venerdì 08 Febbraio 2019 - 07:15
“Prospettive dello sguardo”, in mostra al Palacultura opere di artisti da tre continenti

L’assessore alla Cultura Roberto Vincenzo Trimarchi, insieme al direttore artistico Alex Caminiti e Carmelo Biondo del progetto Missione Kenya, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, ha presentato ieri mattina “Prospettive dello sguardo”, mostra internazionale d’arte contemporanea, curata da Massimo Scaringella, in programma da oggi, venerdì 8, a domenica 24, al Palacultura. L’iniziativa fa parte del progetto a sostegno della Missione Kenya (Kasue), avviata nel 2012 dal reverendo Tindaro Smeraldi, in collaborazione con Carmelo Biondo e Umberto Silipigni. “Si tratta di un progetto umanitario – ha sottolineato l’assessore Trimarchi – che permette di evidenziare la solidarietà che unisce Messina a Kasue confermandola nella qualità di grande porto di accoglienza. Nel piccolo villaggio africano sono già stati realizzati un pozzo ed una struttura ospedaliera, nell’ottica che ulteriori iniziative benefiche proseguano nell’intento di garantire la sopravvivenza e infondere speranza alla piccola comunità kenyota”.

Il percorso visivo di questa mostra rappresenta un mondo di forti sfumature e stimoli, tanto variabili e mutevoli come in un caleidoscopio: una voragine di profili e sentimenti dove si mischiano in tale misura le tensioni del simbolo e della realtà, la natura e la civiltà, dall’esordio al visibile, con la percezione dei cinque sensi, in uno spazio stabile della nostra memoria per poterli conservare dentro di noi. L’opera d’arte delimita l’istituzione di uno spazio sacro dove si rivive nel presente una scena mitica fuori dal tempo, che è la risposta archetipica dell’uomo al raccontare la sua storia attraverso la ricerca artistica, del divenire e della dissoluzione nella molteplicità dell’atto creativo. E la vita di tutti noi è, in ognuno dei suoi profusi dettagli, un inno glorioso alla storia – qua, dell’arte, e attraverso essa, dell’uomo – e alla rivelazione della libertà. Per questo l’eterno ritorno alla visione dell’opera ci porta allo stesso ambito sicuro della conoscenza, sia come rifugio davanti al passo vertiginoso di una marea universale, ci fanno sembrare questa visione più vicina e riconoscibile nella nostra modesta umanità. Gli artisti partecipanti sono Isabel Hoof, Alicia Masò e Jorge Miño (Argentina); Roberto Tibaldi (Brasile); German Tagle (Cile); Johacim K. Silué (Costa d’Avorio); Alex Caminiti, Caterina Notte e Gianmarco Montesano (Italia); Aisha Cahn e Peter Warrick (Regno Unito); e Gimaka (Senegal).   

Tag:

COMMENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007