Psoriasi, importante premio per il progetto di una ricercatrice messinese - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Psoriasi, importante premio per il progetto di una ricercatrice messinese

Francesca Stornante

Psoriasi, importante premio per il progetto di una ricercatrice messinese

martedì 12 Marzo 2019 - 11:45
Psoriasi, importante premio per il progetto di una ricercatrice messinese

Il progetto di Natasha Irrera dal titolo “The adenosine receptor agonist PDRN as a possible anti-psoriatic agent SG-2018-12367646” si è classificato all’ottavo posto su 79 progetti presentati e 38 finanziati nella classifica nazionale della ricerca sanitaria finalizzata riservata ai giovani ricercatori (Starting Grant per giovani under 33) ed ha ricevuto un “grant” di 130.000 euro.

Questo prestigioso riconoscimento ha particolare rilevanza, perché pone l’Università di Messina in una posizione di primo piano nello scenario nazionale e siciliano (sono solo 2 gli SG finanziati in Sicilia) e premia gli sforzi che l’Istituzione sta producendo per far emergere i giovani ricercatori che rappresentano il futuro della nostra accademia. 


La psoriasi, nonostante i notevoli passi in avanti compiuti con l’introduzione in terapia dei farmaci “biologici”, è ancora una malattia difficile da gestire in ambito sanitario a causa dell’elevato costo dei farmaci, della scarsa aderenza alle terapie, delle patologie associate, e delle importanti ripercussioni di natura psicologica e sociale.


Lo studio della Dott.ssa Irrera nasce da una collaborazione tra il gruppo di ricerca di Farmacologia del Prof. Francesco Squadrito, al quale la Dott.ssa Irrera afferisce, ed il gruppo di ricerca di dermatologia con i Proff. Serafinella P. Cannavò, Mario Vaccaro e Claudio Guarneri.
L’ipotesi sperimentale è che l’attivazione dei recettori adenosinici A2A possa avere la capacità di modulare l’esagerata risposta immuno-infiammatoria, che caratterizza la malattia, sfruttando un meccanismo di trasduzione del segnale intracellulare, Wnt-beta catenina, che è presente sia nelle cellule immunitarie che nei cheratinociti.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007