“Salviamo il Gran Camposanto dai vandali e dall’indifferenza” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

“Salviamo il Gran Camposanto dai vandali e dall’indifferenza”

“Salviamo il Gran Camposanto dai vandali e dall’indifferenza”

lunedì 29 Ottobre 2012 - 09:28

La segnalazione di un nostro lettore sul ritrovamento di un busto scultoreo vicino all'ingresso del cimitero, tra i rifiuti

Non siamo di fronte a un’installazione scenografica. Non è l’ultima trovata di un espositore di opere d’arte. Il busto della fotografia però è “in mostra” tutti i giorni. Per visitarlo basta recarsi al Gran Camposanto di Messina.

Giace tra travi di legno, marmi lapidei e spazzatura. La segnalazione indignata è di un nostro lettore che ha fotografato il tutto proprio vicino alla porta laterale dell’ingresso del cimitero monumentale.

“Salviamo il Gran Camposanto dai vandali e dall’indifferenza”, ci scrive. Tra i cimiteri monumentali più grandi d’Italia, il neoclassicismo messinese lo annovera come secondo cimitero più artistico. Cerchiamo di mantenere qualche primato positivo, ogni tanto.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Be certo che si fa un “giro” tra i viali del Gran Campossanto però si può, purtroppo, constattare con notevole dispiacere che vi sono tantissime tombe, loculi, ossuari, ecc, che da tempo intederminabile non ricevono una visita “familiare”. L’abbandono è anche da parte di chi dimentica troppo in fretta.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007