Reazioni alla firma del cis

Fondi per le ferrovie siciliane. Ma a Messina il bicchiere è mezzo vuoto



Commenti

node comment

mondo.salvatoreSab, 02/03/2013 - 11:51 March 02, 2013

AUSPICO CHE, VISTO COME SIAMO TRATTATI, TUTTI I GIOVANI SICILIANI, CAPACI E VOLENTEROSI, LASCINO PER SEMPRE QUESTA TERRA AL SUO DESTINO, VISTO CHE TUTTE LE CLASSI POLITICHE CHE SI SONO FINO AD ORA SUCCEDUTE NON LI MERITANO.
pgiuttariSab, 02/03/2013 - 10:43 March 02, 2013

Si resta a dir poco amareggiati ed avviliti a sentire le giuste osservazioni critiche della CGL trasporti e del comitato pendolari. Sono amareggiato ma non sorpreso purtroppo. Sono anni che prefiguro questo scenario. MESSINA ABBANDONATA, RAGGIRATA, INASCOLTATA, FALLITA..anche per l'insipienza evidente della quasi totalità della sua classe dirigente politica e SINDACALE che si ostinano ancora a indicare e denunciare STERILMENTE e PROFESSIONALMENTE carenze ,disagi ed inefficienze che gravano sulla pelle dei Messinesi "....in questo onorando in verità l'epiteto di "buddaci"....ma ci sono buddaci di serie A che continuano però a galleggiare "seduti" sui propri privilegi e guarentigie e buddaci di serie B costretti a subire disagi da " quarto mondo" per chi si ostina a restare a "lavorare" e gli altri costretti ad emigrare. La sinistra, i sindacati che pur dichiarano di sostenere gli interessi dei più deboli ed indifesi si chiedano perché mai.devono ALLINEARSI acefalamente ai "mantra" ideologici culturali dello schieramento CONSERVATORE dei no PONTE dietro i quali si intravedono oscuri e subdoli forti poteri NORDOCENTRICI (ognuno ha l'intelligenza che si merita) quando è' intuitivo e ragionevole pensare che se si fosse dato inizio al cantiere PONTE SULLO STRETTO MESSINA avrebbe conquistato necessariamente la CENTRALITA e la "priorità" per le opere di connessione . Con buona pace deLmonopolista MESSINESE ,GENOVESE .D'ALIESE ,FRANZESE ACCORINTESE ed altri ilavoratori e im PRENDITORI produttivi Un opera di eclatanza MONDIALE su cui si spende la credibilità internazionale di una nazione imporrebbe comportamenti virtuosi e coerenti da parte di tutti gli enti statali ,parastatali e delle FFSS. Invece ci troviamo a dover assistere a proclami di investimenti di 2 MILIARDI E MEZZO(e poi non "ci sunnu soddi" ) a vantaggio soprattutto di Catania (interramento della stazione?) e della Catania Palermo. Mentre MESSINA e' distrutta dal terremoto della indifferenza ,dell'egoismo.della ottusa difesa dei propri privilegi parassitari. VERGOGNA.Arrendetevi e andate tutti a casa ...direbbe QUALCUNO
ggr61Ven, 01/03/2013 - 21:40 March 01, 2013

QUALE TUTTO E SUBITO....NIENTE E MAI !!! VIVA MORETTI E LA CGIL
fernandoVen, 01/03/2013 - 20:58 March 01, 2013

CGIL: NO PONTE, SI TAV. E ora che volete? l'avete voluta la fame? E ora tenetevela tutta.