Reggio / Mimmo Lucano e il "caso Riace" sempre più al centro della scena - Tempostretto

Reggio / Mimmo Lucano e il “caso Riace” sempre più al centro della scena

mario meliado

Reggio / Mimmo Lucano e il “caso Riace” sempre più al centro della scena

giovedì 11 Novembre 2021 - 06:55

Venerdì 12 pomeriggio l'Assemblea regionale della Flc-Cgil nel centro dell'Alto Jonio reggino, la mattina di sabato 13 iniziativa del Pcl sui diritti

REGGIO CALABRIA – In questa fase – perché no?, anche politica – Mimmo Lucano e il “caso Riace” sembrano tornati centrali rispetto allo scenario calabrese, dopo l’inusitata condanna a 13 anni e 2 mesi di reclusione, per di più a ridosso delle Regionali che l’hanno visto tra i candidati.
Così, nelle prossime ore si terranno ben due iniziative che li vedono protagonisti assoluti.

Il 12 nella città jonica l’Assemblea generale della Flc-Cgil calabrese

La prima avrà luogo alle 15 di venerdì prossimo 12 novembre a Riace, una sorta di “seconda casa” oramai per la Cgil, e proprio alla Camera del lavoro riacese di fresca inaugurazione.
Sì, perché proprio alla Cgil del centro dell’Alto Jonio reggino – emblematicamente – si terrà l’Assemblea generale regionale della Flc-Cgil, sigla cigiellina di categoria dei lavoratori della conoscenza.

Saranno presenti tra gli altri appunto l’ex sindaco riacese Mimmo Lucano, il segretario nazionale della Flc-Cgil Francesco Sinopoli e il segretario regionale della Cgil Angelo Sposato.
Ma oltre che un’occasione per pensare, quello organizzato da Cgil, Collettiva e Articolo 33 sarà anche il momento giusto per l’intrattenimento d’alta qualità. In programma infatti l’esibizione dei The Gang, storica rockband italiana dei fratelli Sandro e Marino Severini ben nota anche per l’impegno sul versante dei diritti umani.

Il Pcl contro la Reazione

La seconda si terrà invece sabato mattina nel capoluogo di provincia. Su iniziativa del Pcl – il Partito comunista dei lavoratori -, proprio Lucano sarà la chiave di volta dell’iniziativa Per i diritti! Contro la reazione! in programma alle 9,30 di sabato 13 novembre al Teatro Metropolitano.

Pino Siclari, coordinatore Mezzogiorno del Pcl

La manifestazione sarà coordinata da Eugenio Gemmo del Partito comunista dei lavoratori e vi prenderanno parte il coordinatore nazionale Mezzogiorno del Pcl Pino Siclari per il Coordinamento delle Sinistre, Francesco Monti per il Pmli, Antonio Casile per l’Ampa-venticinqueaprile e Pino Ciano per Rifondazione comunista.
Lucano prenderà parte online all’evento.
La manifestazione, in concreto, sarà la “fase 1” di un ticket d’iniziative: la “fase 2” si terrà alla Sala della Società operaia di Palmi alle 17 del 26 novembre, presente sempre Mimmo Lucano, sul tema dei diritti.

«L’aggressione fascista del 9 ottobre alla sede nazionale della Cgil non è stato un semplice atto vandalico – scrivono gli organizzatori del Partito comunista dei lavoratori -, i fascisti non hanno attaccato una politica sindacale ma il sindacato in quanto tale, ossia il diritto delle lavoratrici e dei lavoratori ad una propria organizzazione, a tutela degli interessi della propria classe».
Secondo Siclari & C. è dunque «necessario che tutte le Sinistre politiche, sindacali e di movimento diano una risposta a quest’avanzata reazionaria. Se da un lato dobbiamo sconfiggere le aggressioni fasciste dall’altro dobbiamo al tempo stesso difendere chi lotta per i diritti. Affermare la dignità dei migranti come persone vuol dire affermare e difendere la dignità del lavoro e dell’integrazione».

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007