Risanamento Messina, Siracusano: "Stop polemiche, ai cittadini non interessano" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Risanamento Messina, Siracusano: “Stop polemiche, ai cittadini non interessano”

Alessandra Serio

Risanamento Messina, Siracusano: “Stop polemiche, ai cittadini non interessano”

lunedì 26 Luglio 2021 - 17:47

La deputata di FI getta acqua sul fuoco delle polemiche sulla corsa ai meriti per il risanamento di Fondo Fucile

“È opportuno, per il bene della nostra città, archiviare sterili polemiche sui lustrini del risanamento, perché ai messinesi non frega assolutamente nulla di tutto questo. Leggo, infatti, con stupore e dispiacere gli interventi su questo tema pubblicati dagli organi di informazione in queste ultime ore. Il percorso è ormai tracciato: è stata individuata la soluzione e sono state stanziate le risorse necessarie per dare una vita dignitosa a 8mila nostri concittadini, a 2.500 famiglie.

La deputata di Forza Italia alla Camera Matilde Siracusano, certamente la principale protagonista del percorso che ha portato alla legge cancella-baraccopoli, getta acqua sul fuoco delle feroci polemiche politiche scatenatesi negli ultimi giorni dopo lintervento del deputato del Pd Navarra e la risposta del presidente di Arisme Scurria.

“Per amore di verità non si può disconoscere l’impegno decisivo del ministro Carfagna, che ha dato, in pochi mesi, una svolta definitiva ad un problema storico, che si era incagliato sulle resistenze del suo predecessore Provenzano (ministro del Sud del Pd, nel governo giallorosso). E sarebbe davvero poco onesto non riconoscere il merito che l’amministrazione comunale e il sindaco De Luca hanno rispetto al risanamento. Se Fondo Fucile è stata finalmente liberata lo si deve al prezioso e certosino lavoro svolto da ArisMe, con il suo presidente Scurria. Un’opera costante e determinante per il bene della città e dell’intera nostra comunità. Questi i fatti. Continuiamo a unire gli sforzi come avvenuto soprattutto dopo la composizione del nuovo governo nato per fare uscire il Paese dall’emergenza sanitaria. Ai cittadini non interessa nient’altro”, conclude l’esponente azzurra messinese.

Al botta e risposta tra Navarra e Scurria è seguito, ieri, l’intervento dei consiglieri comunali di Forza Italia a Messina Nicoletta D’Angelo, Rita La Paglia, Pierluigi Parisi, Sebastiano Tamà e Dario Zante: ” Il risanamento definitivo delle baraccopoli di Messina sarà presto realtà. E se la nostra città, dopo decenni di immobilismo, avrà questa grande opportunità è grazie all’azione politica di Forza Italia e della nostra parlamentare nazionale Matilde Siracusano, che dal primo giorno del suo insediamento, in sinergia con l’amministrazione comunale, ha portato avanti senza sosta in Parlamento, quasi ossessivamente, questa battaglia di civiltà”.

Tag:

2 commenti

  1. Avete dimenticato chi è andato in Europa per portare i fondi del Recovery in Italia inseguito dagli sberleffi di tutto il centro destra.
    Povero Conte.
    Oggi spendereste i soldi del monopoli.
    Niente soldi niente messa.

    2
    1
  2. In parlamento servono i voti e quelli glieli ha portati D’Uva.
    Senza quelli non ci darebbero stati i numeri in parlamento e fine delle discussioni.
    Lo stesso D’Uva che ha preteso la gestione commissariale ed ha fatto benissimo perché io di F.I. ed amici diffido sempre.
    Ho sviluppato gli anticorpi io.

    2
    2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x