Roccalumera. Cattivi odori dal depuratore, "Situazione affrontata in ritardo" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Roccalumera. Cattivi odori dal depuratore, “Situazione affrontata in ritardo”

Gianluca Santisi

Roccalumera. Cattivi odori dal depuratore, “Situazione affrontata in ritardo”

giovedì 01 Aprile 2021 - 22:33
Roccalumera. Cattivi odori dal depuratore, “Situazione affrontata in ritardo”

Discussa in Consiglio la mozione della minoranza, che torna all'attacco: "Si doveva intervenire molto prima"

ROCCALUMERA – “La drammatica situazione che si è trovata a vivere la popolazione di Roccalumera residente nella zona vicina al depuratore consortile,  dal mese di dicembre fino a qualche giorno fa, si poteva risolvere in tempi più celeri”. Lo affermano i consiglieri di minoranza all’indomani della seduta di Consiglio in cui è stata discussa la loro mozione sulle “problematiche inerenti ai cattivi odori avvertiti in paese e all’impianto di depurazione”.

La situazione è migliorata solo da qualche giorno, anche se “i cattivi odori – spiega l’opposizione – si avvertono la sera, in maniera più lieve”. “Se il problema ora sembra risolto, il Comune, evidentemente, lo poteva affrontare tempestivamente già da dicembre e risolverlo prima della nostra segnalazione del 4 febbraio – attacca la capogruppo Rita Corrini -. Le analisi alle acque reflue hanno evidenziato chiaramente che il liquame presentava un indice di tossicità che pregiudicava la sopravvivenza e lo sviluppo della bio massa presente nel depuratore. Piuttosto che scaricare e declinare responsabilità bisognava, quindi, intervenire a fine dicembre per evitare che la massa attiva di microrganismi continuasse ad essere minata nella propria sopravvivenza e per contribuire alla rigenerazione dei fanghi”.

Per l’opposizione, “è chiaro che l’amministrazione non ha saputo gestire prontamente la situazione e non è stata ancora all’altezza di chiarirne le cause”. “Ricordiamo – aggiunge la minoranza – che è stato fatto un sopralluogo dell’Arpa al depuratore e ancora si aspetta il relativo verbale e, inoltre, non si conoscono i risultati delle ultime analisi effettuate la settimana scorsa”. 

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x