Roccalumera. Contributo assegnato e poi tolto ad un'associazione, chiesti chiarimenti - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Roccalumera. Contributo assegnato e poi tolto ad un’associazione, chiesti chiarimenti

Gianluca Santisi

Roccalumera. Contributo assegnato e poi tolto ad un’associazione, chiesti chiarimenti

lunedì 25 Gennaio 2021 - 14:00
Roccalumera. Contributo assegnato e poi tolto ad un’associazione, chiesti chiarimenti

Il caso della delibera di Giunta poi annullata in autotutela. La minoranza ha stigmatizzato il comportamento dell'Amministrazione comunale

ROCCALUMERA – La minoranza ha chiesto chiarezza sulla vicenda relativa alla concessione di un contributo all’associazione Friends of Europe, assegnato alla fine di dicembre con delibera di Giunta firmata dal vicesindaco Miriam Asmundo. Erano stati concessi 2 mila euro all’associazione come sostegno sostegno delle iniziative svolte, in considerazione dei risultati raggiunti e della particolare situazione emergenziale dell’anno 2020. Ma in seguito ad un articolo di stampa, in cui veniva evidenziato che la proposta di deliberazione aveva come responsabile del procedimento la dipendente che risultava essere anche responsabile dell’associazione, la Giunta aveva proceduto all’annullamento in autotutela della delibera di assegnazione del contributo.

“Un comportamento a dir poco incoerente e superficiale quello adottato dal vice sindaco – attacca la minoranza per voce della capogruppo Rita Corrini – che è stata tanto frettolosa nel proporre la delibera di Giunta n. 170/2020 senza la dovuta attenzione e verifica degli atti quanto premurosa nello scaricare le responsabilità dell’atto adottato sulla dipendente, senza lasciare spazio alla condotta in buona fede o distrazione della stessa”. Per i consiglieri di opposizione, “non si capisce sulla scorta di quale documentazione, proposta progettuale o richiesta di contributi inoltrata dall’associazione sia stata disposta la proposta di delibera di Giunta”.

“Verrebbe da chiedere all’assessore – incalza Rita Corrini – quali motivazioni l’hanno spinta in prima istanza a concedere un contributo di 2 mila euro all’associazione e se è stata inoltrata una regolare richiesta di contributo chi l’ha sottoscritta, dal momento che l’assessore ignorava il ruolo del responsabile all’interno del gruppo?”. Per i consiglieri di minoranza, sarebbe auspicabile che si facesse luce sulla questione.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x