Roccalumera. Vetri blindati rotti e locali a soqquadro, raid vandalico al "Parco Quasimodo" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Roccalumera. Vetri blindati rotti e locali a soqquadro, raid vandalico al “Parco Quasimodo”

Carmelo Caspanello

Roccalumera. Vetri blindati rotti e locali a soqquadro, raid vandalico al “Parco Quasimodo”

lunedì 25 Maggio 2020 - 18:00
Roccalumera. Vetri blindati rotti e locali a soqquadro, raid vandalico al “Parco Quasimodo”

Imbrattata con gli estintori la sala ristorante. Il fondatore: "E' la seconda volta in pochi mesi"

ROCCALUMERA – Vetri blindati in frantumi e sabbia di estintori sparsa ovunque. Anche nella sala adibita alla ristorazione. L’immagine balzata oggi pomeriggio all’avvocato Sergio Mastroeni, cofondatore insieme al fratello Carlo, del “Parco Quasimodo” è stata raccapricciante.

“Un atto vile” l’hanno definito. L’autore, o gli autori, del raid hanno agito probabilmente nella notte tra ieri e oggi. Saranno le indagini a stabilire i particolari di un gesto che, hanno annunciato i responsabili della strutture culturale che sorge nelle adiacenze della Stazione ferroviaria, sarà immediatamente denunciato ai carabinieri. “Il Parco – spiega Sergio Mastroeni – nei mesi scorsi era stato già oggetto di un altro simile increscioso episodio. Erano state infrante le porte e rubati un registratore di cassa del ristorante e dei televisori”. I locali vennero messi a soqquadro anche in quella circostanza. Quel luogo di cultura è meta di numerosi visitatori, in particolare scolaresche. L’obiettivo è di far conoscere le opere e la vita del Premio Nobel Salvatore Quasimodo, legato a Roccalumera (paese in cui è stato battezzato), dove tra l’altro il padre ha vissuto e lavorato come capostazione.

I fratelli Mastroeni stavano progettando la ripartenza delle attività del Parco, stoppate dall’emergenza coronavirus, che ne avevano determinato la chiusura.

Articoli correlati

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007