S. Teresa. Da caserma della Gdf a luogo di aggregazione per i giovani - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

S. Teresa. Da caserma della Gdf a luogo di aggregazione per i giovani

Gianluca Santisi

S. Teresa. Da caserma della Gdf a luogo di aggregazione per i giovani

venerdì 14 Febbraio 2020 - 19:00
S. Teresa. Da caserma della Gdf a luogo di aggregazione per i giovani

Firmata la convenzione tra il Comune e l'assessorato regionale della Famiglia. I lavori costeranno mezzo milione di euro

S. TERESA – Ancora un passaggio burocratico superato per la ristrutturazione dell’ex caserma della Guardia di Finanza. E’ stata siglata la convenzione tra l’Amministrazione comunale e l’assessorato regionale alla Famiglia che consentirà di avviare l’iter per l’appalto dei lavori. Il finanziamento concesso dalla Regione ammonta a mezzo milione di euro.

“Abbiamo siglato la convenzione con l’assessorato alla Famiglia – ha annunciato il sindaco Danilo Lo Giudice – per la ristrutturazione dell’immobile dell’ex Guardia di Finanza. Un finanziamento che siamo riusciti ad ottenere partecipando ad un avviso pubblico che consente la riqualificazione di immobili da destinare ad attività sociali”.

Il primo cittadino ha anticipato il futuro dell’edificio, che sorge in via Vittorio Emanuele Orlando, nel quartiere di Barracca. “Nello specifico – ha spiegato Danilo Lo Giudice – una volta sistemato, l’immobile sarà destinato ad attività che coinvolgeranno i ragazzi dai 4 ai 18 anni con laboratori e progetti di varia natura. Adesso potremo anche per questo intervento predisporre le procedure di gara per poi successivamente dare il via ai lavori. Un grazie al nostro ufficio tecnico per il grande impegno”.

La richiesta di finanziamento era presentata nel maggio 2018, ed è stata valutata positivamente per l’importo complessivo di 550mila euro, di cui 500mila come contributo a valere su finanziamento e 50mila euro tramite cofinanziamento comunale. La graduatoria definitiva, che ha visto il progetto presentato dal Comune jonico piazzarsi al secondo posto, è stata approvata il 31 maggio dello scorso anno.

“L’obiettivo dell’amministrazione – ha concluso Lo Giudice – è realizzare una struttura all’interno della quale i minori possano trascorrere i loro pomeriggi svolgendo una moltitudine di attività quali: supporto scolastico, laboratorio teatrale, orticoltura, conoscenza degli antichi mestieri attraverso il confronto pratico con gli amici “diversamente giovani”, ect, dando anche un supporto alle famiglie impegnate con il lavoro.  Abbiamo sfruttato i fondi comunitari per creare una struttura d’eccellenza nel nostro territorio, che possa fornire servizi per l’infanzia e per i minori rappresentando di fatto un unicum in tal senso”. 

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007