S. Teresa. "Di mafia si muore, di Legalità si vive", i vincitori della VI edizione del progetto legalità - Tempostretto

S. Teresa. “Di mafia si muore, di Legalità si vive”, i vincitori della VI edizione del progetto legalità

.

S. Teresa. “Di mafia si muore, di Legalità si vive”, i vincitori della VI edizione del progetto legalità

. |
martedì 17 Maggio 2022 - 10:10

L'iniziativa dell'associazione "Caffé d'Arte il paese di fronte al mare" ha coinvolto i bambini delle scuole elementari della cittadina jonica

S. TEESA – Il Palazzo della Cultura Villa Ragno ha ospitato la cerimonia di premiazione della VI edizione del progetto legalità “Di mafia si muore, di Legalità si vive” indetto dall’associazione culturale Caffè d’Arte Il Paese di fronte al mare, col patrocinio dell’Amministrazione comunale ed in collaborazione con la Scuola primaria di S. Teresa di Riva. Il concorso, rivolto alle classi V dei vari plessi scolastici consisteva nella elaborazione di una piccola storia dedicata alla figura di Peppino Impastato, dal titolo “Io, Peppino ed il sogno di un mondo senza mafia”.  Tutti gli alunni partecipanti hanno ricevuto un attestato di partecipazione con merito. I primi classificati sono: Michele Briguglio, Jacopo Casablanca, Sofia Casablanca, rispettivamente primo, secondo e terza, tutti del Plesso “F. Crupi” di Cantidati. L’associazione ha ringraziato per il supporto al progetto l’assessore alla Pubblica istruzione Annalisa Miano, la dirigente scolastica Maria Grazia D’Amico, le insegnanti e la referente per il progetto legalità Rosanna Paolini.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007