S. Teresa. "Troppi rischi sulle strade", la minoranza propone "Pedone sicuro" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

S. Teresa. “Troppi rischi sulle strade”, la minoranza propone “Pedone sicuro”

Carmelo Caspanello

S. Teresa. “Troppi rischi sulle strade”, la minoranza propone “Pedone sicuro”

mercoledì 06 Marzo 2019 - 10:04

Un sistema di segnalazione visiva degli attraversamenti pedonali composto da fotocellule che rilevano la presenza del pedone e azionano dei dispositivi lampeggianti che catturano l'attenzione dei conducenti dei veicoli. Presentata una interrogazione

S. TERESA – “Sono troppi i rischi che i pedoni corrono a S. Teresa come altrove nell’attraversamento delle strade del perimetro urbano. Chiediamo all’Amministrazione, attraverso una interrogazione, se intende attenzionare il problema”. Il documento è stato presentato in municipio questa mattina dai consiglieri di minoranza Antonio Scarcella e Giuseppe Migliastro.

Nell’interrogazione chiedono al sindaco, Danilo Lo Giudice, al quale è indirizzata, se l’Amministrazione intende “provvedere ad installare dei dispositivi complementari alle strisce pedonali in modo tale da tutelare maggiormente gli utenti deboli della strada che si accingono ad attraversare servendosi degli appositi attraversamenti pedonali”. E se è intenzione inoltre “provvedere all’installazione del dispositivo di sicurezza ‘Pedone sicuro’,  magari in prossimità di attraversamenti pedonali più pericolosi e molto frequentati  (ad esempio il lungomare)”.

Scarcella e Migliastro sostengono che “ad oggi il sistema più sicuro ed innovativo è rappresentato dal dispositivo ‘Pedone sicuro’: un sistema di  segnalazione visiva degli attraversamenti pedonali composto da fotocellule che rilevano la presenza del pedone sul marciapiede a ridosso dell’attraversamento e azionano dei dispositivi luminosi lampeggianti che catturano l’attenzione dei conducenti dei veicoli in transito. L’accensione dei segnalatori luminosi, avvenendo solo in presenza di pedoni pronti ad attraversare la strada, permette di allertare ma al tempo stesso non assuefare i conducenti dei veicoli”.

I due consiglieri di minoranza hanno spiegato che “è sempre maggiore la cattiva abitudine dei conducenti di veicoli di non dare la precedenza ai pedoni. Soprattutto sul lungomare – proseguono – tali conducenti di veicoli a motore raggiungono velocità notevoli, sprezzanti di quelle che sono le disposizioni previste dal codice della strada in tema di limiti di velocità;

Nel centro abitato del comune di S. Teresa di Riva gli attraversamenti pedonali non sono presidiati da apparati semaforici, circostanza questa che aumenta il rischio per i pedoni e agevola al contempo quei conducenti di veicoli a motore che non intendono dare la precedenza a chi attraversa la strada”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x