Salone di Ginevra 2018, una valanga di anteprime - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Salone di Ginevra 2018, una valanga di anteprime

Salone di Ginevra 2018, una valanga di anteprime

giovedì 08 Marzo 2018 - 17:03
Salone di Ginevra 2018, una valanga di anteprime

Più di cento le première mondiali. E non mancano le concept che anticipano il futuro.

L’edizione 2018 del Salone di Ginevra che ha aperto oggi i battenti al pubblico è ricca di novità. Più di cento le première mondiali. E ce n’è per tutti i gusti. A iniziare da Cupra, che si è ufficialmente “separata” da Seat operando adesso come brand autonomo e che svelato in anteprima la Cupra e-Racer, prima turismo da gara 100% elettrica al mondo, e il Suv Cupra Ateca, che inaugura i modelli della nuova azienda.

Non mancano le supersportive come la Ferrari 488 Pista o la Lamborghini Huracán Performante Spyder. L’ultima belva del Toro “prende il meglio degli sviluppi della famiglia Huracán e lo fonde con l’emozione di guida ancora più intensa che solo una cabrio è in grado di offrire”, ha commentato Stefano Domenicali, Ceo di Automobili Lamborghini. Grazie al motore V10 aspirato da 5,2 litri, la Performante Spyder a trazione integrale permanente passa da 0 a 100 in 3,1 secondi e tocca una velocità massima di 325 km/h. Come la Coupé, eroga una potenza di 640 cv e 600 Nm di coppia. La Mercedes‑AMG GT Coupé4 è invece la prima sportiva di Affalterbach a quattro porte. Si ispira ai leggendari modelli SLS e AMG GT, con una carrozzeria fastback dalla linea grintosa. Le emozioni sono garantite dai potenti motori V8 a sei cilindri con uno spettro di potenza che va da 435 a 639 cv.

Una limited edition è il primo Suv-coupé di lusso di grandi dimensioni, ovvero la Range Rover SV Coupé creata dalla divisione Special Vehicle Operation di Land Rover: sarà assemblata a mano secondo le specifiche del cliente e in non più di 999 esemplari. “È la più raffinata, lussuosa ed esclusiva Range Rover mai prodotta”, le parole durante la conferenza stampa di Gerry McGovern, chief design officer di Land Rover. Il titolo di primo Suv di lusso ibrido spetta invece a un marchio ancor più blasonato. Bentley ha infatti svelato a Ginevra la Bentayga, un Suv con sistema ibrido plug-in che combina un avanzato motore elettrico a un nuovo motore V6 benzina in grado di assicurare emissioni di CO2 di soli 75 g/km. Venendo a novità ibride più alla portata, tra le più attese c’era la Lexus UX, il primo urban crossover compatto Lexus che sarà sul mercato in Italia all’inizio del 2019 e in linea con la strategia del brand disponibile con la sola motorizzazione Self Charging Hybrid.

Oltre al futuro imminente, le Case automobilistiche pensano anche al futuro più remoto. Quello fatto di guida autonoma, auto elettriche e connesse che stravolgono la mobilità. Tante le concept car innovative svelate al Salone di Ginevra, come la Volkswagen I.D. Vizzion, una "limousine" del futuro a guida autonoma, manovrabile tramite comandi vocali e gestuali. In grado di apprendere grazie all’intelligenza artificiale. Per i comandi tramite realtà aumentata occorrerà presumibilmente attendere fino al 2030, mentre la guida autonoma di Livello 5 potrebbe essere ipotizzabile già a partire dal 2025. La I.D. Vizzion, però, arriverà in una prima versione con guida convenzionale, totalmente connessa e dotata di innovativi sistemi di assistenza entro il 2022.

Porsche ha svelato la Mission E Cross Turismo, il prototipo di un Cross Utility Vehicle (Cuv) elettrico. Quattro porte e design sensuale con elementi offroad, sono tante le innovative soluzioni di visualizzazione e comando, con schermi touch e sistema di eye tracking. A trazione integrale, è lunga 4,95 metri ed è dotata di un’architettura a 800 Volt con due motori sincroni in grado di sprigionare una potenza di oltre 600 cv. Evoluzione della concept car presentata al Salone di Francoforte nel 2015, la vettura di serie basata su questo modello verrà lanciata il prossimo anno.

Ad attirare l’attenzione più di tutti, però, è Renault. La Casa francese ha svelato a Ginevra la sua prossima mossa verso una mobilità sempre più intelligente con il prototipo EZ-GO, da pronunciare “easy go”, un robot-veicolo autonomo e 100% elettrico pensato per il trasporto in città fino a 6 passeggeri, con una piattaforma modulare che consente una varietà di utilizzi e di carrozzerie. Insomma, la mobilità (che) cambia. Secondo Rudolf Giffinger, esperto in ricerca analitica sullo sviluppo urbano e regionale all’Università tecnologica di Vienna, sono 6 i requisiti utili per poter parlare di “smart city” (le città del futuro) e tra questi c’è la mobilità intelligente. Gli altri cinque requisiti sono: economia intelligente, governance sostenibile, smart house, eco-cittadinanza e ambiente sostenibile.

WWW.AUTOMOTONEWS.COM

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x