Avvistato uno squalo di 5 metri nelle acque di Grotte. Bagnanti invitati a non allontanarsi dalla costa - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Avvistato uno squalo di 5 metri nelle acque di Grotte. Bagnanti invitati a non allontanarsi dalla costa

Avvistato uno squalo di 5 metri nelle acque di Grotte. Bagnanti invitati a non allontanarsi dalla costa

sabato 09 Luglio 2016 - 17:22
Avvistato uno squalo di 5 metri nelle acque di Grotte. Bagnanti invitati a non allontanarsi dalla costa

La Capitaneria di Porto ha inviato subito sul posto un’unità per pattugliamento a sicurezza dei bagnanti ed informato i lidi balneari della zona per sensibilizzare i bagnanti a non allontanarsi dalla costa

La segnalazione alla sala operativa della Guardia Costiera di Messina è arrivata alle 17.40, da parte dell’equipaggio di bordo di una feluca. E’ stato avvistato uno squalo di circa 5 metri nello specchio acqueo antistante alla zona di Grotte. La Capitaneria di Porto ha inviato subito sul posto un’unità per pattugliamento a sicurezza dei bagnanti ed informato i lidi balneari della zona per sensibilizzare adulti e bambini a non allontanarsi dalla costa.

Ai fini della sicurezza balneare, la Capitaneria di Porto, che continuerà a pattugliare la zona, invita i bagnanti a non allontanarsi dalla costa nei prossimi giorni.

Tag:

12 commenti

  1. Puntuale, ogni anno, arriva questa notizia.E solerte,come sempre,la Capitaneria si premura a diffonderla per evitare spargimenti di sangue.bravi,applauso! Peccato però che,GUARDA CASO,ogni anno ‘sto squalo aspetti la prima giornata di grecale,per avvicinarsi a Grotte, dove,GUARDA CASO,ci sono due scuole di windsurf più la Lega Navale da dove si sventura ad uscire qualche barchetta a vela,e dove,sempre GUARDA CASO,incrocia anche la feluca di turno che mal sopporta queste presenze.Arriva lo SQUALO e la Capitaneria,precisissima come sempre, li ascolta ma peccato che, GUARDA CASO,dal VTS non veda anche la feluca che regolarmente arriva sulla spiaggia, in barba a qualunque norma di sicurezza, in mezzo ai bagnanti e fa gli affari suoi.VERGOGNA!!!

    0
    0
  2. Puntuale, ogni anno, arriva questa notizia.E solerte,come sempre,la Capitaneria si premura a diffonderla per evitare spargimenti di sangue.bravi,applauso! Peccato però che,GUARDA CASO,ogni anno ‘sto squalo aspetti la prima giornata di grecale,per avvicinarsi a Grotte, dove,GUARDA CASO,ci sono due scuole di windsurf più la Lega Navale da dove si sventura ad uscire qualche barchetta a vela,e dove,sempre GUARDA CASO,incrocia anche la feluca di turno che mal sopporta queste presenze.Arriva lo SQUALO e la Capitaneria,precisissima come sempre, li ascolta ma peccato che, GUARDA CASO,dal VTS non veda anche la feluca che regolarmente arriva sulla spiaggia, in barba a qualunque norma di sicurezza, in mezzo ai bagnanti e fa gli affari suoi.VERGOGNA!!!

    0
    0
  3. Quando questa città si stancherà di questi controllori che controllano solo dove sanno di poter controllare???????

    0
    0
  4. Quando questa città si stancherà di questi controllori che controllano solo dove sanno di poter controllare???????

    0
    0
  5. Non potendolo escludere a priori,considerato che,guarda caso ogni anno,sempre nello stesso periodo e sempre a grotte (c’ha fatto casa sto squalo a grotte?hala tana come i polpi?)Non voglio dubitare della segnalazione(foto? video?…con tutti sti telefonini,non ti fai un selfie con lo squalo a pelo d’acqua?…vorrei ricordare a chi di competenza,anche se non ne ha bisogno che,l’art.656 del codice penale disciplina il reato di diffusione di notizie false,esagerate e tendenziose,atte a turbare l’ordine pubblico,quindi oltre al necessario controllo per la “sicurezza della vita umana in mare”,non sarebbe male acquisire ulteriori elementi utili a verificare l’attendibilità della segnalazione, quanto meno per rispetto dei bagnanti.

    0
    0
  6. Non potendolo escludere a priori,considerato che,guarda caso ogni anno,sempre nello stesso periodo e sempre a grotte (c’ha fatto casa sto squalo a grotte?hala tana come i polpi?)Non voglio dubitare della segnalazione(foto? video?…con tutti sti telefonini,non ti fai un selfie con lo squalo a pelo d’acqua?…vorrei ricordare a chi di competenza,anche se non ne ha bisogno che,l’art.656 del codice penale disciplina il reato di diffusione di notizie false,esagerate e tendenziose,atte a turbare l’ordine pubblico,quindi oltre al necessario controllo per la “sicurezza della vita umana in mare”,non sarebbe male acquisire ulteriori elementi utili a verificare l’attendibilità della segnalazione, quanto meno per rispetto dei bagnanti.

    0
    0
  7. Beh di questo nn mi spaventerei tanto, se si seguono determinati accorgimenti, è la natura, ma ben più pericolosi e affamati sono quelli che girano intorno all’affare ” Piemonte”

    0
    0
  8. Beh di questo nn mi spaventerei tanto, se si seguono determinati accorgimenti, è la natura, ma ben più pericolosi e affamati sono quelli che girano intorno all’affare ” Piemonte”

    0
    0
  9. Potrebbe essere utile a fare un po’ di pulizia … buon bagno !!!

    0
    0
  10. Potrebbe essere utile a fare un po’ di pulizia … buon bagno !!!

    0
    0
  11. Lo squalo probabilemte avvistato quasi sicuramente sarà un cetorino noto anche come squalo elefante. Sarebbe il caso che la guardia costiera e anche i giornali si occupassero anche dei ben più pericolosi motoscafi e moto d’acqua che passono sfrecciando sottocosta. Non mi pare di aver mai sentito notizie (nelle nostre aree) di persone attaccate da squali, mentre di bagnanti e sub colpiti da motoscafi praticamente ogni anno.

    0
    0
  12. Lo squalo probabilemte avvistato quasi sicuramente sarà un cetorino noto anche come squalo elefante. Sarebbe il caso che la guardia costiera e anche i giornali si occupassero anche dei ben più pericolosi motoscafi e moto d’acqua che passono sfrecciando sottocosta. Non mi pare di aver mai sentito notizie (nelle nostre aree) di persone attaccate da squali, mentre di bagnanti e sub colpiti da motoscafi praticamente ogni anno.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x