Gli ausiliari del traffico possono multare solo nelle strisce blu, centinaia di verbali nulli - Tempostretto

Gli ausiliari del traffico possono multare solo nelle strisce blu, centinaia di verbali nulli

Francesca Stornante

Gli ausiliari del traffico possono multare solo nelle strisce blu, centinaia di verbali nulli

domenica 21 Febbraio 2016 - 00:15

Una sentenza della Cassazione rischia di mandare in fumo centinaia di multe comminate anche a Messina dagli ausiliari del traffico Atm. Riunione a Palazzo Zanca per correre ai ripari, nuove disposizioni per i lavoratori e per gli uffici che dovranno immediatamente bloccare la notifica delle multe elevate fuori dalle Ztl o dalle corsie dei bus. Duro affondo dell'Orsa.

Le multe comminate dagli ausiliari del traffico sono valide solo se sanzionano chi non ha pagato il gratta e sosta e o chi impedisce la libera sosta nelle aree a pagamento. In pratica gli ausiliari del traffico hanno competenza solo all’interno delle Zone a traffico limitato, quindi all’interno delle strisce blu, e lungo le corsie riservate ai mezzi pubblici. Stop. Non possono fare nessun altro tipo di multa. A chiarirlo è la recente sentenza dello scorso 16 febbraio della Corte di Cassazione che ha dato ragione ad un automobilista che a Torino aveva chiesto l’annullamento di un verbale comminato da un ispettore della GTT ad un mezzo che era stato lasciato sul marciapiede. Proprio la GTT con cui da ormai due anni Messina tiene un rapporto di collaborazione per il trasporto pubblico locale e da cui proviene il direttore dell’Atm. Così anche a Messina, come nel resto d’Italia, tutte le multe firmate in questi mesi dagli ausiliari del traffico dell’Atm, fuori dalle strisce blu, rischiano di dover essere tutte annullate. A naufragare sono anche i progetti di viabilità che l’assessore Gaetano Cacciola aveva messo a punto proprio in queste settimane, contando sull’utilizzo degli ausiliari Atm e dei 23 nuovi agenti di Polizia municipale che dal 1 febbraio sono sulle strade messinesi. L’obiettivo era un controllo più serrato soprattutto sulla sosta selvaggia. L’assessore dovrà rinunciare al prezioso contributo che in questi mesi gli ausiliari avevano dimostrato di poter dare.

La questione è stata al centro di una riunione che si è tenuta venerdì presso l’Assessorato alla Mobilitò Urbana. C’erano l’assessore Cacciola, il comandante della Municipale Ferlisi, il direttore dell’Atm Foti e i responsabili degli uffici Contenzioso, Contravvenzioni, Ricerche, studi, formazione e statistica. Dal vertice è stato stabilito che «il personale dipendente dell’Azienda Trasporti Municipalizzata, con la qualifica di Ausiliario del traffico, dovrà espletare le proprie funzioni solo all’interno della Ztl, nelle zone a pagamento date in concessione all’Atm e lungo le corsie riservate ai mezzi pubblici».

Sono state anche fissate in modo chiaro quali dovranno essere le competenze in materia di multe: «Il personale è abilitato a sanzionare le modalità di sosta irregolari legate al mancato pagamento della tariffa oraria e quelle che impediscono la libera fruizione del parcheggio nell’area data in concessione. Potrà verbalizzare anche la circolazione e la sosta all’interno delle corsie riservate ai mezzi pubblici. Potrà disporre la sanzione accessoria della rimozione del veicolo nei casi in cui si impedisce la sosta agli altri veicoli, doppia fila e sosta in corrispondenza di fermata bus o taxi».

Si corre dunque ai ripari per le multe già comminate dagli ausiliari messinesi. Durante la riunione è stato stabilito che «il Responsabile della sezione contravvenzioni dovrà, in via cautelativa, evitare le notifiche dei verbali di sosta irregolare elevati dagli ausiliari del traffico al di fuori della Ztl e non dovrà avviare l’iter per le notifiche di tutti quei verbali che, seppur elevati all’interno dell’area data in concessione, non riguardano direttamente la libera fruizione del parcheggio a pagamento». Rimangono valide le multe riferite alla sosta e alla circolazione all’interno delle corsie riservate a bus e tram.

Sulla vicenda arriva l’intervento dell’Orsa che definisce quanto accaduto come l’ennesima gaffe di Foti e Cacciola. Per il sindacato la sentenza della Corte di Cassazione evidenzia “la supponenza e l’incompetenza con cui è gestita l’azienda di trasporto pubblico di Messina”.

«L’Orsa lo ripete da mesi. Il Comune non può emettere dei provvedimenti che stabiliscono regole differenti, accordando poteri più ampi agli ispettori della società di trasporto o agli ausiliari e autorizzandoli ad accertare anche le violazioni in materia di sosta su tutto il territorio comunale. Si vanifica così l’intento della direzione aziendale e della giunta comunale di fare cassa sostituendo i costosi Vigili Urbani con Ausiliari del traffico pagati molto meno e con contratti ancora vergognosamente part-time» scrive il sindacato che ricorda come aveva già preannunciato ampiamente gli errori grossolani a cui si stava andando incontro, «ma la proverbiale arroganza della direzione aziendale e dell'assessorato competente, che si confrontano solo con le controparti gradite, hanno confezionato l’ennesima figuraccia destinata a produrre un notevole esborso di risorse pubbliche per risarcire i cittadini che legittimamente presenteranno giusto ricorso».

«Hanno preso in giro gli ausiliari del traffico rispondendo all’annosa rivendicazione di contratto full-time con effimeri avanzamenti di parametro, peraltro, previsti dal Contratto Collettivo senza scenografiche selezioni, e li hanno riversati irresponsabilmente in strada a fare un lavoro oltre le loro competenze a costo zero».

Per l’Orsa i recenti eventi (errata applicazione della Legge Brunetta e contenzioso vinto dai lavoratori, sentenza sugli ausiliari e contenzioso per la mancata distribuzione del vestiario negli anni) dimostrano come i programmi della Giunta Comunale e della Direzione Aziendale siano fondati sul nulla: «L’estensione dei poteri agli ausiliari del traffico era fra i progetti volti a recuperare risorse per riconoscere l’orario full-time ai lavoratori e fare cassa in previsione del dimezzamento delle sovvenzioni comunali ad Atm che sono passati da 17 milioni agli attuali 14 milioni e presto saranno ridotti a soli 9 milioni annui ( solo per pagare gli stipendi servono circa 20 milioni all’anno) e mentre i contributi comunali vanno assottigliandosi le previste entrate alternative crollano sotto le sentenze del tribunale. Che sia giunto il momento per Foti e Cacciole di pensare a ragionevoli dimissioni?» conclude l’Orsa.

Francesca Stornante

Tag:

50 commenti

  1. Più che DIMISSIONI, occorre procedere alla ROMOZIONE FORZATA!

    0
    0
  2. Più che DIMISSIONI, occorre procedere alla ROMOZIONE FORZATA!

    0
    0
  3. L Orsa pensa a parametri fiscali e alla sua personale guerra con la politica io penso a tutti quelli che domani festeggeranno posteggiando ovunque e senza rispetto di alcuno…

    0
    0
  4. L Orsa pensa a parametri fiscali e alla sua personale guerra con la politica io penso a tutti quelli che domani festeggeranno posteggiando ovunque e senza rispetto di alcuno…

    0
    0
  5. Dilettanti allo sbaraglio. Pian pianino tutti i nodi verranno al pettine. Ma i danni saranno purtroppo pagati dai cittadini, trattandosi di un’azienda del comune. E dai lavoratori.

    0
    0
  6. Dilettanti allo sbaraglio. Pian pianino tutti i nodi verranno al pettine. Ma i danni saranno purtroppo pagati dai cittadini, trattandosi di un’azienda del comune. E dai lavoratori.

    0
    0
  7. Multare serve solo a fomentare la rabbia negli utenti, i quali, logicamente, continueranno a sentirsi incompresi nella loro voglia di mobilità sostenibile. La strada, invece è un’altra : POTENZIAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO, incrementando il numero delle corse e facendo un’oculata politica dei prezzi. A questo punto, ovviamente, vincerebbe la maggioranza di coloro che vogliono una corsa puntuale. Dovrebbe, infine essere possibile, con un biglietto unico passare da bus a tram e viceversa. Naturalmente, visto che siamo a Messina, occorre pianificare un’adeguato controllo e stangare i portoghesi a bordo dei mezzi pubblici.

    0
    0
  8. Multare serve solo a fomentare la rabbia negli utenti, i quali, logicamente, continueranno a sentirsi incompresi nella loro voglia di mobilità sostenibile. La strada, invece è un’altra : POTENZIAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO, incrementando il numero delle corse e facendo un’oculata politica dei prezzi. A questo punto, ovviamente, vincerebbe la maggioranza di coloro che vogliono una corsa puntuale. Dovrebbe, infine essere possibile, con un biglietto unico passare da bus a tram e viceversa. Naturalmente, visto che siamo a Messina, occorre pianificare un’adeguato controllo e stangare i portoghesi a bordo dei mezzi pubblici.

    0
    0
  9. Evviva, è finita la pacchia, ora tra i soldi che dovranno sputare per risarcire i” contribuenti” e quello che costa il mantenimento di questa pletora di “competenti”, il tibetano che fa ? aumenterà la tassa sulla monnezza, il biglietto del tram o che altro si inventerà?

    0
    0
  10. Evviva, è finita la pacchia, ora tra i soldi che dovranno sputare per risarcire i” contribuenti” e quello che costa il mantenimento di questa pletora di “competenti”, il tibetano che fa ? aumenterà la tassa sulla monnezza, il biglietto del tram o che altro si inventerà?

    0
    0
  11. Non m pare che l’atm sia gestita da incompetenti… se guardiamo ad appena due anni fa quando circolavano un terzo degli autobus di oggi e gli stipendi erano sempre in forse…gli ausiliari che possono multare o meno è una questione vecchia che riguarda l’intero Paese….Sindacalisti in cerca di notorietà e di nuovi iscritti….fossi per i dipendenti li eviterei come la peste

    0
    0
  12. Non m pare che l’atm sia gestita da incompetenti… se guardiamo ad appena due anni fa quando circolavano un terzo degli autobus di oggi e gli stipendi erano sempre in forse…gli ausiliari che possono multare o meno è una questione vecchia che riguarda l’intero Paese….Sindacalisti in cerca di notorietà e di nuovi iscritti….fossi per i dipendenti li eviterei come la peste

    0
    0
  13. ed io che nel frattempo mi sono ritrovato a pagare una multa che adesso risulterebbe illegittima, la prendo in quel posto considerando che ho usufruito dello “sconto”, pagando una cifra di 30 euro che renderebbe sconveniente il ricorso entro i 3 o 5 giorni, da quando mi era stato fatto il verbale.

    0
    0
  14. ed io che nel frattempo mi sono ritrovato a pagare una multa che adesso risulterebbe illegittima, la prendo in quel posto considerando che ho usufruito dello “sconto”, pagando una cifra di 30 euro che renderebbe sconveniente il ricorso entro i 3 o 5 giorni, da quando mi era stato fatto il verbale.

    0
    0
  15. Da poco ho pagato una muta elevatami da una ausiliaria, fuori dalle strisce blu. Ne chiederò subito il rimborso!!!

    0
    0
  16. Da poco ho pagato una muta elevatami da una ausiliaria, fuori dalle strisce blu. Ne chiederò subito il rimborso!!!

    0
    0
  17. arcangelofranco 21 Febbraio 2016 11:59

    E per chi ha gia pagato la multa entro i cinque giorni dalla contestazione approfittando del versamento in forma ridotta?

    0
    0
  18. arcangelofranco 21 Febbraio 2016 11:59

    E per chi ha gia pagato la multa entro i cinque giorni dalla contestazione approfittando del versamento in forma ridotta?

    0
    0
  19. Giusto….uno parcheggia dove capita… e prende pure una multa…..solo una richiesta…dopo il rimborso..se lo otterrà…..se ne vada dove si può fare ciò che
    si vuole senza essere vessati….ho sentito dire che in Burundi si vive bene…dovrebbe solo mettersi l’anello al naso

    0
    0
  20. Giusto….uno parcheggia dove capita… e prende pure una multa…..solo una richiesta…dopo il rimborso..se lo otterrà…..se ne vada dove si può fare ciò che
    si vuole senza essere vessati….ho sentito dire che in Burundi si vive bene…dovrebbe solo mettersi l’anello al naso

    0
    0
  21. bene ,io ho pagato due multe, entro cinque giorni che non rientrano nella fattispecie sancite dalla Corte, quindi faccio causa all’assessore Cacciola in persona per recuperare il mal tolto.Siete degli incompetenti e za..i.

    0
    0
  22. bene ,io ho pagato due multe, entro cinque giorni che non rientrano nella fattispecie sancite dalla Corte, quindi faccio causa all’assessore Cacciola in persona per recuperare il mal tolto.Siete degli incompetenti e za..i.

    0
    0
  23. Chi fra i commentatori si lamenta lo fa non contestando la natura dell’infrazione, che sa di avere commesso ma solo appellandosi ad una eccezione mossa dalla cassazione.
    A nessuno dei commenratori viene in mente che la sanzione benché illegittima (adesso) dal punto di vista giuridico, sia invece più che giusta da quello civico.
    Nessuno di loro ritiene di avere arrecato un danno al disgraziato imbottigliato nel traffico o al pedone che per passare sul marciapiede deve fare le montagne russe.
    Quella è cosa che riguarda sempre gli “altri”.

    Salvatore

    0
    0
  24. Chi fra i commentatori si lamenta lo fa non contestando la natura dell’infrazione, che sa di avere commesso ma solo appellandosi ad una eccezione mossa dalla cassazione.
    A nessuno dei commenratori viene in mente che la sanzione benché illegittima (adesso) dal punto di vista giuridico, sia invece più che giusta da quello civico.
    Nessuno di loro ritiene di avere arrecato un danno al disgraziato imbottigliato nel traffico o al pedone che per passare sul marciapiede deve fare le montagne russe.
    Quella è cosa che riguarda sempre gli “altri”.

    Salvatore

    0
    0
  25. Non prendete sul serio quel ragazzotto di BURRASCANU, per sua e nostra fortuna, senza automobile e senza patente. I sindacalisti di ORSA sono messinesi? Applaudono calorosamente a tutto quello che va contro il nostro interesse generale, difendono sempre ad oltranza quei quattro gatti in possesso della delega sindacale, spesso lavoratori indifendibili. Condivido pienamente i commenti di ARCISTUFO, ZANCLEX e GGR61, per tutti gli altri propongo un corso accelerato di educazione civica. Ad IH-870 I-ITG voglio dire che le due cose sono compatibili, MULTE e POTENZIAMENTO TRASPORTI, anche perchè il CODICE DELLA STRADA è una legge, spesso la sua violazione è causa di incidenti mortali e di invalidità permanenti. Tutti i Comuni sono interessati.

    0
    0
  26. Non prendete sul serio quel ragazzotto di BURRASCANU, per sua e nostra fortuna, senza automobile e senza patente. I sindacalisti di ORSA sono messinesi? Applaudono calorosamente a tutto quello che va contro il nostro interesse generale, difendono sempre ad oltranza quei quattro gatti in possesso della delega sindacale, spesso lavoratori indifendibili. Condivido pienamente i commenti di ARCISTUFO, ZANCLEX e GGR61, per tutti gli altri propongo un corso accelerato di educazione civica. Ad IH-870 I-ITG voglio dire che le due cose sono compatibili, MULTE e POTENZIAMENTO TRASPORTI, anche perchè il CODICE DELLA STRADA è una legge, spesso la sua violazione è causa di incidenti mortali e di invalidità permanenti. Tutti i Comuni sono interessati.

    0
    0
  27. arcangelofranco 21 Febbraio 2016 17:56

    Per Arcistufo: può darsi che chi contesti le multe non abbia infranto alcun senso civico, che non abbia recato danno alla altrui mobilità ed alla altrui libertà.

    0
    0
  28. arcangelofranco 21 Febbraio 2016 17:56

    Per Arcistufo: può darsi che chi contesti le multe non abbia infranto alcun senso civico, che non abbia recato danno alla altrui mobilità ed alla altrui libertà.

    0
    0
  29. L’unica cosa che fa veramente rabbia è questa: gli incivili che credono di poter infrangere ogni norma legale o di buona educazione con la propria auto, l’hanno fatta franca di nuovo e verranno pure rimborsati con i nostri soldi! La legge italiana serve solo a contraddire se stessa, invece di punire chi sbaglia (peraltro volontariamente). Benvenuti in Italia, un paese che fa schifo.

    0
    0
  30. L’unica cosa che fa veramente rabbia è questa: gli incivili che credono di poter infrangere ogni norma legale o di buona educazione con la propria auto, l’hanno fatta franca di nuovo e verranno pure rimborsati con i nostri soldi! La legge italiana serve solo a contraddire se stessa, invece di punire chi sbaglia (peraltro volontariamente). Benvenuti in Italia, un paese che fa schifo.

    0
    0
  31. Chi è senza peccato scagli la prima pietra, lei si ritiene un automobilista corretto sempre?mi sorge un generico dubbio. Questo vale per tutti i commentatori che dichiarano l’inciviltà degli altri senza guardare il palo che hanno nell’occhio.

    0
    0
  32. Chi è senza peccato scagli la prima pietra, lei si ritiene un automobilista corretto sempre?mi sorge un generico dubbio. Questo vale per tutti i commentatori che dichiarano l’inciviltà degli altri senza guardare il palo che hanno nell’occhio.

    0
    0
  33. IO STO CON GLI AUSILIARI, GENTE SFRUTTATA E SOTTOPAGATA.

    0
    0
  34. IO STO CON GLI AUSILIARI, GENTE SFRUTTATA E SOTTOPAGATA.

    0
    0
  35. arcangelofranco 21 Febbraio 2016 19:51

    Siam tutto bravi a dare buoni consigli quando non si può più dare il cattivo esempio (cit.).

    0
    0
  36. arcangelofranco 21 Febbraio 2016 19:51

    Siam tutto bravi a dare buoni consigli quando non si può più dare il cattivo esempio (cit.).

    0
    0
  37. Ben due multe? Allora è recidivo nell’inciviltà di parcheggiare dove capita…e se ne vanta pure. Ma quale maltolto….dovrebbero condannarla a seguire un corso di educazione civica e a svolgere servizi di pubblica utilità…per esempio aiutare i disabili con la carrozzina nel centro città (però si ricordi di non parcheggiare davanti agli scivoli….forse non lo sa..ma non servono per metterci sopra le ruote della macchina senza che si danneggino)

    0
    0
  38. Ben due multe? Allora è recidivo nell’inciviltà di parcheggiare dove capita…e se ne vanta pure. Ma quale maltolto….dovrebbero condannarla a seguire un corso di educazione civica e a svolgere servizi di pubblica utilità…per esempio aiutare i disabili con la carrozzina nel centro città (però si ricordi di non parcheggiare davanti agli scivoli….forse non lo sa..ma non servono per metterci sopra le ruote della macchina senza che si danneggino)

    0
    0
  39. ci si preoccupa di chiedere il rimborso della multa pagata….illegittima solo per un dettaglio normativo….ma giustissima nella sostanza….chi parcheggia agli angoli delle strade o davanti agli scivoli per i disabili o peggio ancora nei posti riservati ai disabili è solo indegno di circolare tra le persone civili. Ma questi “signori” invece che vergognarsi.. sicuramente chiederanno a gran voce il rimborso. Bleahh..che schifo

    0
    0
  40. ci si preoccupa di chiedere il rimborso della multa pagata….illegittima solo per un dettaglio normativo….ma giustissima nella sostanza….chi parcheggia agli angoli delle strade o davanti agli scivoli per i disabili o peggio ancora nei posti riservati ai disabili è solo indegno di circolare tra le persone civili. Ma questi “signori” invece che vergognarsi.. sicuramente chiederanno a gran voce il rimborso. Bleahh..che schifo

    0
    0
  41. grazie zia Maria per il ragazzotto,infatti non ho patente ma in compenso ho comprato scarpi i tennisi e tutta e vado in bici sulle stupende piste ciclabili dove incontro spesso il tibetano che fa corsa senza scarpe, nonostante la bici mi hanno preso due multe perchè non ho posteggiato la cicliotta fuori delle strisce blu .Poi se la mattina intorno alle 8 passa da piazza carrioli incrocio Garibaldi vedrà due bei vigili che chiacchierano tra di loro senza curarsi del rosso o verde del semaforo dove io regolarmente con la mia bici passo col rosso e forse vedendomi in tuta mi scambiano per un pezzo grosso della SUA giunta.Capisci a me a ritiratevi in tibet,con le montagne innevate sicuramente rinfrescherete il cervello

    0
    0
  42. grazie zia Maria per il ragazzotto,infatti non ho patente ma in compenso ho comprato scarpi i tennisi e tutta e vado in bici sulle stupende piste ciclabili dove incontro spesso il tibetano che fa corsa senza scarpe, nonostante la bici mi hanno preso due multe perchè non ho posteggiato la cicliotta fuori delle strisce blu .Poi se la mattina intorno alle 8 passa da piazza carrioli incrocio Garibaldi vedrà due bei vigili che chiacchierano tra di loro senza curarsi del rosso o verde del semaforo dove io regolarmente con la mia bici passo col rosso e forse vedendomi in tuta mi scambiano per un pezzo grosso della SUA giunta.Capisci a me a ritiratevi in tibet,con le montagne innevate sicuramente rinfrescherete il cervello

    0
    0
  43. Messina Prima di Tutto 21 Febbraio 2016 21:53

    GANASCE…

    0
    0
  44. Messina Prima di Tutto 21 Febbraio 2016 21:53

    GANASCE…

    0
    0
  45. Cassazione a parte. Io non capisco per quale motivo a Messina non ci devono stare i vigili urbani in strada? Indaghi la Magistratura per accertare se si può configurare il reato di interruzione di pubblico di servizio. VOGLIANO I VIGILI (che sono pagati da noi…!!) IN STRADA.

    0
    0
  46. Cassazione a parte. Io non capisco per quale motivo a Messina non ci devono stare i vigili urbani in strada? Indaghi la Magistratura per accertare se si può configurare il reato di interruzione di pubblico di servizio. VOGLIANO I VIGILI (che sono pagati da noi…!!) IN STRADA.

    0
    0
  47. veda signore mio,lei non ha capito nulla: io non ho contestato le multe,tant’è che li ho pagate quello che contesto è che un cittadino qualunque e mi riferisco “all’ausiliario” perchè come sancito dalla Cassazione fuori dalle strisce ble’ è un qualunque cittadino, mi abbia elevato le multe,peraltro senza usare il fischietto ,ed io ero li esattamente a due metri e potevo spostare l’auto.Quindi dico bene ai verbali ma che siano i vigili urbani ad elevarli e non un qualsiasi uomo della strada.

    0
    0
  48. veda signore mio,lei non ha capito nulla: io non ho contestato le multe,tant’è che li ho pagate quello che contesto è che un cittadino qualunque e mi riferisco “all’ausiliario” perchè come sancito dalla Cassazione fuori dalle strisce ble’ è un qualunque cittadino, mi abbia elevato le multe,peraltro senza usare il fischietto ,ed io ero li esattamente a due metri e potevo spostare l’auto.Quindi dico bene ai verbali ma che siano i vigili urbani ad elevarli e non un qualsiasi uomo della strada.

    0
    0
  49. Dispiace ammetterlo. Ma sono troppi i fallimenti oggettivi di questo assessore che si segnala soprattutto per la supponenza, la spocchia e l’arroganza della quale ho avuto purtroppo più di una ” esperienza “personale diretta. L’umiltà è segno oltre che di intelligenza anche di …democrazia.

    0
    0
  50. Dispiace ammetterlo. Ma sono troppi i fallimenti oggettivi di questo assessore che si segnala soprattutto per la supponenza, la spocchia e l’arroganza della quale ho avuto purtroppo più di una ” esperienza “personale diretta. L’umiltà è segno oltre che di intelligenza anche di …democrazia.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007