Social City, l’Orsa al fianco degli esclusi. E non mancano gli attacchi - Tempostretto

Social City, l’Orsa al fianco degli esclusi. E non mancano gli attacchi

Francesca Stornante

Social City, l’Orsa al fianco degli esclusi. E non mancano gli attacchi

martedì 21 Maggio 2019 - 08:50
Social City, l’Orsa al fianco degli esclusi. E non mancano gli attacchi

Il sindacato Orsa parteciperà all’assemblea aperta convocata dai laboratori che continuano a portare avanti la battaglia per entrare nella Messina Social city

“Aderiamo convintamente all’assemblea indetta dai cosiddetti “lavoratori esclusi” dai servizi sociali. Aderiamo senza innescare false speranze. Aderiamo perché per noi non esistono lavoratori ignoti o che non hanno diritto al lavoro”.

Il sindacato Orsa ha deciso di dire sì alla chiamata dei lavoratori esclusi dei servizi sociali. Il sindacato parteciperà all’assemblea aperta che i lavoratori rimasti fuori dalla Messina Social City hanno deciso di convocare perché non hanno più intenzione di aspettare e avere pazienza. L’assemblea inizialmente fissata per ieri sera è stata rinviata a oggi pomeriggio alle 17 e dunque i laboratori rilanciano l’invito a tutte le sigle sindacali e a chiunque volesse partecipare.

Dopo il no della Fiadel, l’Orsa invece ci sarà e nelle motivazioni ci sono anche delle frecciate a chi ha deciso di non credere in questa iniziativa dei lavoratori o agli altri sindacati che non si sono ritrovati nella proposta unitaria richiesta dal sindaco. E inevitabilmente anche questa vertenza diventa terreno di scontro.

“Saremo presenti per spiegare ai lavoratori che l’Orsa è disposta a presentare una proposta sottoscritta da tutti sindacati, comunicheremo che fra le tante proposte presentate in ordine sparso dai sindacati, qualcuna è un buon punto di partenza per un ragionamento costruttivo ma allo stesso tempo, per evitare illusioni, renderemo pubblica la sensazione per cui, nelle condizioni attuali, l’unità sindacale resta utopia.

Al tavolo siedono sigle che hanno posizioni contrapposte, alcune hanno firmato il Salva Messina,altre no. La condivisione e il “volemose bene” resta nel libro delle favole, l’Amministrazione Comunale deve decidere chi sono i referenti sindacali.

Dopo la richiesta del Sindaco di un documento unitario, l’Orsa ha provato a contattare tutte le sigle per condividere almeno i principi generali ma si è registrato il prevedibile nulla di fatto.

Adesso le proposte delle singole sigle fioccano ma il Sindaco vuole una proposta unitaria.

Lo stato di arrocco è conclamato e se i lavoratori disoccupati si mobilitano, il posto del sindacato di base è al loro fianco”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007