Apre lo svincolo Giostra, non il viadotto per Annunziata - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Apre lo svincolo Giostra, non il viadotto per Annunziata

Marco Ipsale

Apre lo svincolo Giostra, non il viadotto per Annunziata

sabato 29 Luglio 2017 - 06:28
Apre lo svincolo Giostra, non il viadotto per Annunziata

E’ competenza del Comune ma nessuno se n’è occupato finora né c’è un cronoprogramma per l’apertura

E’ un “miracolo” atteso da vent’anni, tanto che qualcuno ancora stenta a crederci. Invece è tutto vero: lunedì alle 12 aprirà l’uscita più importante dello svincolo di Giostra, quella per chi proviene da Catania e quindi dalla fascia jonica e gli altri svincoli della tangenziale. Vantaggi per l’intera zona centro-nord della città, soprattutto per i residenti di Giostra alto, dell’Annunziata e della riviera nord.

Sarebbe stato un doppio “miracolo” se fosse stata prevista anche l’apertura del viadotto che collega lo svincolo alla galleria San Jachiddu, “bypassando” il viale Giostra e ritrovandosi in un batter d’occhio sul viale Annunziata. C’è un motivo, del resto, se lo svincolo si chiama di Giostra e Annunziata ma, almeno per il momento, resta solo di Giostra.

E dire che quel viadotto è già completo da diversi anni, manca solo la segnaletica per regolare la precedenza all’incrocio davanti alla galleria San Jachiddu con chi vi si reca provenendo dal viale Giostra, un passaggio che resterà obbligato per tutti. Da lunedì, quindi, anche chi deve dirigersi verso il viale Annunziata non potrà farlo su sede dedicata, nonostante già realizzata e completa, e andrà invece a incrementare il traffico in discesa verso il viale Giostra e sullo stesso viale fino all’incrocio con la galleria. Sullo svincolo, alla diramazione, è consentita solo la direzione viale Giostra, mentre quella Annunziata è sbarrata dai new jersey ed anche il cartello ne indica l’inaccessibilità.

Il motivo? Ci si è concentrati sull’uscita di Giostra, “dimenticando” un aspetto relativamente secondario. Il compito spetta al Comune perché quel viadotto, così come quello “gemello” (che ha una complicazione ancora maggiore, vedi correlato), fa parte del terzo lotto, rimasto sempre in mano a Palazzo Zanca. Anche questa parte sarà consegnata al Cas che però la prenderà in carico solo ad opera completa, vale a dire collaudata ed apribile.

“Il terzo lotto è ancora nostro – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Sergio De Cola -, speriamo per poco perché tutti gli svincoli devono andare al Cas, che si dovrà occupare dell’apertura anche di questo viadotto quando lo trasferiremo”.

Appunto, ma per ora non se ne fa niente. “Al momento non mi è stato comunicato nulla – dice il dirigente del Dipartimento Mobilità e responsabile del procedimento del terzo lotto, Mario Pizzino -. A suo tempo la galleria è stata aperta al traffico come urbana, non autostradale. Lo svincolo di Giostra e Annunziata è un unico sistema viario interconnesso di competenza comunale. Ma non ho notizie su cosa ci sia in programma di fare per collegare i diversi lotti degli svincoli perché nessuno mi ha informato”.

(Marco Ipsale)

Tag:

3 commenti

  1. MessineseAttenta 29 Luglio 2017 06:38

    Il marchigiano servo sciocco non ha nulla da dire alla nuova malafigura del tibetano scalzo?

    0
    0
  2. Ma può essere che una cosa dritta questo sindaco(se si può di finire tale) con i suoi scagnozzi in primis quel gran assessorino ai lavori pubblici de cola che nn sa qual è la destra e quale la sinistra, non sapevano che per ogni opera pubblica si deve fare un collaudo prima di renderlo utilizzabile?????
    Ma da chi siamo governati!!!!! Non immagina neanche quanto incidenti ci saranno con quella segnaletica che hanno disegnato per lo svincolo, invece di fare la rotatoria per il nuovo supermercato all’incrocio viale giostra via San Michele perché non la facevano una all’uscita della galleria e una per lo svincolo?? A dimenticavo li sono stati quelli del supermercato a volerla….

    0
    0
  3. Vabbè, ora ci dobbiamo sentire pure il funzionario di turno (un altro che chissà quanto percepisce ogni anno…) che dichiara di non saperne nulla!!! Capisco che non potrà decidere lui ma credo che ci sia un limite alla sopportazione: il Comune fa SCHIFO!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x