Solo due altalene a villa Mazzini. E quella vasca sudicia per pesci e tartarughe - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Solo due altalene a villa Mazzini. E quella vasca sudicia per pesci e tartarughe

Redazione

Solo due altalene a villa Mazzini. E quella vasca sudicia per pesci e tartarughe

mercoledì 29 Maggio 2019 - 09:43
Solo due altalene a villa Mazzini. E quella vasca sudicia per pesci e tartarughe

Lo sfogo di una mamma in una lettera rivolta al sindaco Cateno De Luca

MESSINA – “40 anni fa mia madre mi faceva felice portandomi alla villa Mazzini, oggi faccio lo stesso con mia figlia ma la situazione è desolante”. Una mamma scrive al sindaco Cateno De Luca, chiedendo un intervento per far tornare il parco cittadino alle bellezze di un tempo.

“I bambini devono contendersi le uniche due altalene gratuite, mentre tutto il resto è a pagamento. La villa è piena di venditori di giochi, mentre tutti i bambini dovrebbero avere il diritto di giocare liberi, in sicurezza e gratuitamente, visto che non tutti possono permettersi di pagare”.

C’è poi il laghetto, con “quei poveri pesciolini che non mettono più la testa fuori dalla grotta e le povere tartarughe che oltre ogni previsione continuano a moltiplicarsi in quell’acqua putrida e lercia di rifiuti di ogni tipo. Sovrastate da una ingombrante vegetazione. Quelle povere tartarughe, che amano stare spaparanzate al sole e, per poterlo fare, si ammassano l’una sull’altra cappottandosi ripetutamente in quella fanghiglia che chiamiamo vasca dei pesci e delle tartarughe. Basterebbe ripulirla settimanalmente ed eliminare quelle erbacce che impediscono a questi splendidi animaletti di salire sulla superficie piana poco sopra l’acqua per rigenerarsi al sole”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

3 commenti

  1. In compenso si organizza un maxi video a piazza Duomo per assistere ad una trasmissione che ogni singola persona poteva vedere tranquillamente a casa propria…lo spreco dei soldi

    0
    0
  2. Cara signora, adesso che la campagna elettorale è finita, il sindaco De Luca candidato alle elezioni Europee non è salito sistemerà Messina , anche perche in Sicilia si andrà a votare presto , lui vuole essere il nuovo presidente della Regione , perciò in questi mesi scorrerà tanta acqua sotto i ponti , e Messina sarà sempre più bella e LIMPIDA

    0
    0
  3. È evidente che la nostra Città, tra le altre cose, non è a misura di bambino. Basterebbe però davvero poco per migliorare la situazione. Un paio di altalene sparse per i pochi angoli verdi rimasti, non sarebbero causa di dissesti economici. Villa Mazzini è davvero paradossale: tolgono i pochi giochi gratuiti perchè poco sicuri e consentono l’occupazione di suolo pubblico a giostrine vecchie di quarant’anni, xxxxxxxxx xxxxxxxxxx.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007