Bando lampo al Comune: 4 giorni per assumere un funzionario nella partecipata Innovabic - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Bando lampo al Comune: 4 giorni per assumere un funzionario nella partecipata Innovabic

Francesca Stornante

Bando lampo al Comune: 4 giorni per assumere un funzionario nella partecipata Innovabic

venerdì 15 Gennaio 2016 - 07:30
Bando lampo al Comune: 4 giorni per assumere un funzionario nella partecipata Innovabic

Innovabic, una delle società partecipate del Comune, cerca un funzionario da assumere a tempo indeterminato. Per presentare domanda c'è tempo fino al 18 gennaio, ma appena un mese fa l'amministrazione Accorinti dettava regole precise per le assunzioni di personale nelle sue partecipate. E per Innovabic era stata prevista una procedura ben prevista.

Un posto a tempo indeterminato, da 28 mila euro annui, come Funzionarioesperto di progetti di sviluppo territoriale e innovazione tecnologica a finanziamento pubblico. A metterlo sul piatto è Innovabic, una delle società partecipate “minori” di Palazzo Zanca, che ha pubblicato un bando per ampliare il suo personale ed inserire in pianta organica un nuovo funzionario.

Innovabic però, come tutte le partecipate comunali, fa parte di quel grande calderone di società in cui l’amministrazione Accorinti avrebbe dovuto iniziare a far ordine. A Palazzo Zanca da ormai un anno e mezzo si sfornano atti e provvedimenti che hanno tracciato il percorso della famosa Multiservizi, senza che però ancora si sia fatto un passo concreto in quella direzione. Si sono definite le linee da seguire, è stata fatta un’analisi di tutte le società, da quelle più famose come Atm, Messinambiente e Amam alle più piccole tra cui figura Innovabic, è stato elaborato un piano di razionalizzazione che già entro il 31 dicembre 2015 le avrebbe dovute ridurre da 11 a 6.

Lo scorso 9 dicembre la giunta Accorinti ha anche siglato un atto di indirizzo per dettare le nuove regole delle assunzioni per le partecipate messinesi. Un documento che stabilisce quali società comunali potranno assumere personale o concedere avanzamenti di carriera ai propri dipendenti e quali non potranno assolutamente fare nulla. In quel provvedimento ovviamente compare anche Innovabic, società a capitale pubblico, di cui il Comune detiene il 33% delle quote insieme all’ex Provincia Regionale di Messina e all’Università di Messina. In virtù di questa compartecipazione, l’amministrazione di Palazzo Zanca aveva stabilito che in caso di ampliamento del personale di Innovabic dovrà essere «necessario apposito protocollo da siglare con gli altri soggetti pubblici proprietari su modalità e criteri di applicazione dei vincoli assunzionali e del principio di contenimento del costo del personale».

Un punto saliente alla luce del fatto che in occasione della redazione del Piano di riequilibrio erano state avviate intese con l’Università (la Provincia, Ente in scioglimento, ha in corso la dismissione delle proprie quote sociali) per una profonda ristrutturazione della società, ma con una drastica riduzione delle spese di gestione legate soprattutto ai compensi degli amministratori, fitto dei locali, spese del personale. Quindi controllo dei costi della società, anche sotto la voce “personale”, e proprio in caso di nuove assunzioni necessità di un protocollo d’intesa condiviso da tutti i proprietari che fissasse le regole per non appesantire i costi della partecipata. Costi che naturalmente anche Palazzo Zanca deve sostenere nella quota che gli appartiene.

Nel frattempo però Innovabic ha seguito la sua strada e lo scorso 29 dicembre ha pubblicato un bando di selezione pubblica per assumere un nuovo funzionario che, come si legge, dovrà svolgere con buona autonomia le mansioni legate a: attività di ricerca e analisi sul territorio e confronto continuo con i rappresentanti delle istituzioni locali e del tessuto economico, produttivo e sociale per l’individuazione delle principali esigenze del territorio e dei relativi obiettivi di sviluppo; monitoraggio e individuazione delle linee di finanziamento regionali, nazionali ed europee strategicamente rilevanti per i soci di Innovabic; reperimento dei programmi di finanziamento e dei relativi documenti integrativi, analisi del possesso dei requisiti formali e sostanziali necessari per la partecipazione; valutazione – insieme ai soci di Innova BIC Srl – delle condizioni e delle modalità di partecipazione nonché dell'opportunità o della necessità di partecipare; assistenza alla formulazione, alla redazione e alla candidatura dei progetti al finanziamento; gestione dei progetti finanziati e assistenza alla rendicontazione; organizzazione di seminari, eventi formativi, workshop, conferenze in materia di finanziamenti per la ricerca, l’innovazione, il trasferimento tecnologico e lo sviluppo economico e produttivo.

Prevalentemente, il funzionario dovrà realizzare attività di redazione e gestione di progetti di cooperazione con partenariato internazionale finanziati dalla Commissione Europea, curando i contatti con partner internazionali e producendo documentazione inerente l’attività progettuale.

Il bando è comparso sul sito del Comune il 12 gennaio e le domande di ammissione alla selezione dovranno essere presentate entro il prossimo 18 gennaio, dunque tempi strettissimi per candidarsi al posto da funzionario. Molto specifici anche i requisiti che i candidati devono possedere, tra cui spicca in particolare l’esperienza lavorativa postlaurea documentabile di almeno 7 anni svolta presso enti pubblici o datori di lavoro privati, con rapporto di lavoro dipendente, o con contratti di collaborazione coordinata e continuativa, o a titolo di lavoro interinale/somministrazione di lavoro, nella redazione e gestione di progetti di sviluppo territoriale e di innovazione tecnologica a finanziamento pubblico.

Bisognerebbe capire se Palazzo Zanca ha dato il suo via libera a questa operazione che comunque doveva passare da un protocollo d’intesa di cui non vi è traccia. E bisognerebbe capire anche come il Comune eventualmente sosterrebbe un’ulteriore spesa a suo carico.

Francesca Stornante

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

22 commenti

  1. Considerato che ci sono due gg. festivi ne rimangono solo due . Alle faccia della trasparenza ecc da tutti sbandierata, è solo ipocrisia pura consentita dalle leggi dello stato volute da un legislatore avvezzo alle porcate.

    0
    0
  2. Considerato che ci sono due gg. festivi ne rimangono solo due . Alle faccia della trasparenza ecc da tutti sbandierata, è solo ipocrisia pura consentita dalle leggi dello stato volute da un legislatore avvezzo alle porcate.

    0
    0
  3. Non do volentieri questa notizia, che a prima vista può sembrare finanziaria, invece è POLITICA, conferma lo stato di grave difficoltà in cui versano i Comuni, anzitutto delle grandi città, mi chiedo come abbiano potuto approvare i Bilanci di Previsione 2105, in presenza di INCASSI e PAGAMENTI ancora da regolarizzare alla data dell’ultimo rilevamento SIOPE, il 14 gennaio, NON ERA MAI ACCADUTO. Inizio dal nord con TORINO €460.572.620. MILANO €393.441.636. BOLOGNA €27.898.108. RAVENNA €5.119.205. FIRENZE €91.854.072. ROMA €1.821.838.068. NAPOLI €787.318.037. BARI €9.221.658. REGGIO CALABRIA €107.564.030. PALERMO €100.768.101. CATANIA €418.246.490. MESSINA €249.471.044. Gli uffici non hanno ancora emesso gli ordinativi di incasso e pagamento.

    0
    0
  4. Non do volentieri questa notizia, che a prima vista può sembrare finanziaria, invece è POLITICA, conferma lo stato di grave difficoltà in cui versano i Comuni, anzitutto delle grandi città, mi chiedo come abbiano potuto approvare i Bilanci di Previsione 2105, in presenza di INCASSI e PAGAMENTI ancora da regolarizzare alla data dell’ultimo rilevamento SIOPE, il 14 gennaio, NON ERA MAI ACCADUTO. Inizio dal nord con TORINO €460.572.620. MILANO €393.441.636. BOLOGNA €27.898.108. RAVENNA €5.119.205. FIRENZE €91.854.072. ROMA €1.821.838.068. NAPOLI €787.318.037. BARI €9.221.658. REGGIO CALABRIA €107.564.030. PALERMO €100.768.101. CATANIA €418.246.490. MESSINA €249.471.044. Gli uffici non hanno ancora emesso gli ordinativi di incasso e pagamento.

    0
    0
  5. INNOVABIC non ha mai prodotto nulla – anzichè liquidarla si assume un funzionario?!?!

    0
    0
  6. INNOVABIC non ha mai prodotto nulla – anzichè liquidarla si assume un funzionario?!?!

    0
    0
  7. invece di assumere nuovo personale perchè non predono tramite mobilità funzionari dalla Provincia in liquidazione ? Sento odore di clientela visto che Innovabic ha finora brillato per la sua inutilità

    0
    0
  8. invece di assumere nuovo personale perchè non predono tramite mobilità funzionari dalla Provincia in liquidazione ? Sento odore di clientela visto che Innovabic ha finora brillato per la sua inutilità

    0
    0
  9. Il funzionario da assumere sanno gia’ chi e’.
    Il bando gli e’ stato cucito addosso!

    0
    0
  10. Il funzionario da assumere sanno gia’ chi e’.
    Il bando gli e’ stato cucito addosso!

    0
    0
  11. in una nota precedente, non pubblicata,ho avuto la medesima sensazione di Saltalamacchia, il posto è già assegnato e tutto questo ambaradam lo hanno costruito ad hoc per assumere” legalmente” personaggio a loro noto, saprà pure la scrivania che gli verrà assegnata ecc.ecc. il compenso e quanto percepirà per incentivi extra.Potrebbe essere funzionario di altro ente, che passa per mobilità (così come è avvenuto al cas, tribunale, università ecc.)

    0
    0
  12. in una nota precedente, non pubblicata,ho avuto la medesima sensazione di Saltalamacchia, il posto è già assegnato e tutto questo ambaradam lo hanno costruito ad hoc per assumere” legalmente” personaggio a loro noto, saprà pure la scrivania che gli verrà assegnata ecc.ecc. il compenso e quanto percepirà per incentivi extra.Potrebbe essere funzionario di altro ente, che passa per mobilità (così come è avvenuto al cas, tribunale, università ecc.)

    0
    0
  13. Il vincitore sarà uno dei ricercatori dell’università che non sono stati confermati… Scommettiamo?

    0
    0
  14. Il vincitore sarà uno dei ricercatori dell’università che non sono stati confermati… Scommettiamo?

    0
    0
  15. mi spiace dirlo ma Messina “s’intennunu tutti scattri” in realta siamo dei provinciali/paisani perchè affidiamo incarichi a gente esterna ?
    io credo che l’amministrazione si sia resa conto che al interno del palazzo ci sono gran parte d’incompetenti,svogliati ed e opportunisiti, messi li’ da vecchi favori politici e non per meriti. Questa gente non ha le capacità per far rinascere una citta. questo è il risultato di anni anni anni di clientelismo…! semplice!

    0
    0
  16. mi spiace dirlo ma Messina “s’intennunu tutti scattri” in realta siamo dei provinciali/paisani perchè affidiamo incarichi a gente esterna ?
    io credo che l’amministrazione si sia resa conto che al interno del palazzo ci sono gran parte d’incompetenti,svogliati ed e opportunisiti, messi li’ da vecchi favori politici e non per meriti. Questa gente non ha le capacità per far rinascere una citta. questo è il risultato di anni anni anni di clientelismo…! semplice!

    0
    0
  17. Innova sta xxxxxxx!

    0
    0
  18. Innova sta xxxxxxx!

    0
    0
  19. Non e’ solo una sensazione.
    Quattro giorni non bastano neanche per raccogliere i certificati e mandarli per raccomandata.
    Solo chi ne era al corrente da prima vi puo’ partecipare.
    E’ un metodo collaudato.

    0
    0
  20. Non e’ solo una sensazione.
    Quattro giorni non bastano neanche per raccogliere i certificati e mandarli per raccomandata.
    Solo chi ne era al corrente da prima vi puo’ partecipare.
    E’ un metodo collaudato.

    0
    0
  21. relativamente ai gg. assegnati , mi riporto alla mia nota delle 9,17, confermo che è una vergogna che questi che si sono battuti il petto dichiarandosi diversi dagli altri ( queli di prima,di dopo, e dopodomani), stanno operando alla stessa stregua dei precedenti politici, in modo clientelare ecc.
    si dovrebbero fare schifo da soli

    0
    0
  22. relativamente ai gg. assegnati , mi riporto alla mia nota delle 9,17, confermo che è una vergogna che questi che si sono battuti il petto dichiarandosi diversi dagli altri ( queli di prima,di dopo, e dopodomani), stanno operando alla stessa stregua dei precedenti politici, in modo clientelare ecc.
    si dovrebbero fare schifo da soli

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007