Il contratto dello staff tecnico di Taormina Arte sarà prolungato fino al 3 settembre - Tempostretto

Il contratto dello staff tecnico di Taormina Arte sarà prolungato fino al 3 settembre

Giusy Briguglio

Il contratto dello staff tecnico di Taormina Arte sarà prolungato fino al 3 settembre

giovedì 18 Giugno 2015 - 14:56

L'accordo è stato raggiunto durante l’incontro del 16 giugno tra il Presidente del Comitato, il sindaco Eligio Giardina, e le organizzazioni sindacali, Giuseppe Di Guardo per Slc-Cgil, Antonio Di Guardo per Uilcom-Uil e Salvatore Mercadante per Ugl. Ma c’è un ultimo nodo da sciogliere ed è quello che riguarda il futuro degli stagionali quando sarà compiuto il passaggio da Comitato a Fondazione

Il contratto delle maestranze stagionali di Taormina Arte sarà prolungato fino al 3 settembre. L’accordo è stato siglato durante l’incontro del 16 giugno tra il Presidente del Comitato, il sindaco Eligio Giardina, e le organizzazioni sindacali, Giuseppe Di Guardo per Slc-Cgil, Antonio Di Guardo per Uilcom-Uil e Salvatore Mercadante per Ugl. Inizialmente, alle dieci unità che lavorano nell’ambito tecnico della manifestazione era stato fatto un contratto della durata di poco più di trenta giorni, dal 18 maggio al 30 giugno prossimo. Per il mese di luglio e a seguire non vi era nessuna certezza prima del suddetto incontro. A rischio non solo le garanzie per il personale stagionale, ma anche lo svolgimento delle manifestazioni di Taormina Arte. E proprio per coniugare questi due aspetti che il Comitato e i sindacati si sono messi d’accordo: il prolungamento dei contratti, che dovranno essere sottoscritti entro il prossimo 25 giugno, si è reso possibile perché le difficoltà economiche che avevano obbligato a predisporre accordi limitati sono state momentaneamente superate. Lo staff tecnico può tirare un sospiro di sollievo, anche se si tratta di una soluzione temporanea e anche se rimangono aperte le questioni relative allo smontaggio delle strutture per la stagione invernale, per cui si attende che il parco Archeologico comunichi la data di inizio dei lavori che verranno sicuramente svolti dalle maestranze.

Soddisfazione è stata espressa dai sindacati che l’8 giugno scorso avevano proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori: “Seppur nelle difficoltà economiche del momento in cui versa il Comitato, la necessità di dare seguito alle istanze dei lavoratori per un prolungamento del contratto in scadenza il prossimo 30 giugno, è stato il punto di unione delle parti. A supportare le richieste sono state le professionalità e le competenze che queste maestranze hanno espresso negli anni, tanto da consentire sempre maggiore qualità alle esibizioni di artisti, nazionali ed internazionali, che hanno calcato le scene del Teatro Antico di Taormina. Tutto ciò ha permesso di trovare una momentanea soluzione che garantisca le due parti: lavoratori ed esigenze tecnico/artistiche”.

Ma c’è un ultimo nodo da sciogliere ed è quello che riguarda il futuro degli stagionali quando sarà compiuto il passaggio da Comitato a Fondazione. A tal proposito, i sindacati avevano ribadito la necessità di un incontro con l’Assessore Cleo Li Calzi: “Siamo rammaricati dall’inspiegabile e prolungato silenzio dell’Assessore Regionale al Turismo Sport e Spettacolo – ha commentato il Segretario di SLC-CGIL Giuseppe Di Guardo – ci saremmo aspettati più attenzione ed interesse alle nostre richieste. È per questo motivo che abbiamo deciso di tenere comunque aperto lo stato di agitazione dei lavoratori. Non abbiamo intenzione di arrecare disagi agli spettacoli, al pubblico ed agli artisti. Ci aspettiamo lo stesso comportamento responsabile da parte dell’Assessore Li Calzi per evitare conflitti che avrebbero un unico responsabile”.

Giusy Briguglio

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007