Sport a Messina, dal Polo San Filippo alle attività di base: Basile illustra il programma - Tempostretto

Sport a Messina, dal Polo San Filippo alle attività di base: Basile illustra il programma

Carmelo Caspanello

Sport a Messina, dal Polo San Filippo alle attività di base: Basile illustra il programma

sabato 21 Maggio 2022 - 16:18

Gallo: "Necessario potenziare gli uffici tecnici dedicati alla manutenzione dgli impianti"

MESSINA – Il candidato sindaco Federico Basile (Sicilia Vera) accende i riflettori sul mondo degli impianti sportivi. A Messina, in questa direzione, c’è parecchio da lavorare e la squadra che fa capo al sindaco uscente Cateno De Luca, pensa alle strategie per il recupero degli impianti e la realizzazione di nuovi punti di riferimento con specifico interesse per lo sport di base. Per i grossi impianti “è necessario tra l’altro che i privati svolgano la propria parte”, viene rimarcato. Lo stadio di calcio Franco Scoglio e il PalaRescifina, per la cronaca, costituiscono uno dei più grandi poli sportivi del Meridione. Ma ci sono altre strutture che rivestono notevole importanza per la città. Su tutte il Celeste e il Palatracuzzi.

Giorgio e D’Arrigo, i consulenti di Basile per lo sport

Alla conferenza stampa per illustrare il capitolo Sport del programma, in un noto bar cittadino, sono intervenuti tra gli altri Francesco Giorgio e Antonio D’Arrigo, dirigenti sportivi da molti anni impegnati in città, che hanno coadiuvato il candidato sindaco Federico Basile nello sviluppo delle linee programmatiche per le politiche sportive. A loro, in caso di vittoria, sarà riservato un ruolo (di esperto o consulente). C’è anche l’assessore designato Francesco Gallo, peraltro amministratore uscente. Basile ha spiegato che vuole “dedicare energie e risorse finanziarie e umane adeguate al momento storico che sta iniziando, che deve essere quello del rilancio dello sport a Messina, non solo a livello agonistico ma soprattutto amatoriale, diventando veicolo di crescita sul piano economico, sociale e turistico. Tra le priorità programmatiche – aggiunge – la necessità di avviare sinergie con tutti gli attori del territorio che a vario titolo si occupano di sport per promuovere la pratica sportiva. Al centro mettiamo gli impianti sportivi, con particolare attenzione al Polo San Filippo, allo Stadio Celeste. Miriamo alla realizzazione di nuovi impianti per lo sport di base con riferimento alle aree liberate dal risanamento e alla riqualificazione delle palestre scolastiche per un loro utilizzo più intensivo da parte delle associazioni sportive cittadine”.

Gallo: “Necessario potenziare gli uffici tecnici dedicati alla manutenzione dgli impianti”

L’assessore designato Gallo parte dalle difficoltà riscontrate nell’ultimo biennio, da amministratore. In questo contesto ha sottolineato l’importanza e la necessità “di un potenziamento degli uffici tecnici dedicati alla manutenzione degli impianti sportivi comunali con particolare riferimento al reperimento dei fondi del Pnrr. Il lavoro svolto per favorire in maniera efficace l’esternalizzazione della gestione degli impianti – prosegue – ha riscontrato infatti qualche ritardo nei tempi di attuazione per la lentezza della macchina amministrativa. Ciò non sminuisce l’importanza di aver ottenuto oltre sei milioni di euro di finanziamenti e di aver sostenuto le società sportive messinesi in un periodo reso ancora più difficile dall’emergenza covid”.

“Pensiamo ad un nuovo modello di sport”

Francesco Giorgio e Antonio D’Arrigo stanno lavorando ad un “modello che guardi al mondo dello sport nel suo complesso e non punti l’attenzione solo sul singolo problema. Pensiamo sia importante valorizzare le peculiarità del territorio ed essere capaci, programmando a media e lunga scadenza, di creare le condizioni affinché i monti ed il mare diventino elementi essenziali nel progetto di attrazione turistico-sportiva, implementando e potenziando esperienze già presenti sul territorio. Miriamo – sostengono – a creare tutte le condizioni per poter attrarre ed accogliere manifestazioni ed eventi sportivi a carattere regionale, nazionale ed internazionale, inserendoli tra le attività di promozione del nostro territorio”. In quest’ottica vanno inquadrati i campionati del mondo di tiro al volo (specialità elica) in programma a Messina dal 6 all’11 settembre.

“Non sprechiamo le risorse del Pnrr”

Antonio D’Arrigo nel suo intervento ha invece evidenziato “la necessità di non sprecare le risorse del Pnrr, come avvenuto di recente con la decisione del Commissario di richiedere quasi 4 milioni di euro per la realizzazione di un Pattinodromo al Cep. Soprattutto – aggiunge – bisogna partire dall’esempio virtuoso dell’impianto di Bisconte per sostenere e coadiuvare tutte le società sportive che sono o saranno impegnate nella gestione di impianti sportivi. Su questo tema metto a disposizione di Federico Basile la mia esperienza e professionalità”. Temi importanti, legati anche alla presenza in città di squadre, dal calcio al volley, chiamate a disputare campionati di rilevanza nazionale. Presenze i cui risvolti positivi sono palesi.

Tag:

Un commento

  1. bonanno giuseppe 22 Maggio 2022 10:48

    ragazzi non facciamo ridere in quattro anni il suo “sponso” il Famoso ER MUTANDA EX SINNICU BUDDACE IN PETRA DI MESSINA….cosa ha fatto…….minchia esperti dirigenti sportivi ma di quale Sport…ahahahahahahaha

    394
    285

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007