Furci. Segnata dal lutto la festa di gemellaggio ad Octeville Sur Mer con i delegati jonici - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Furci. Segnata dal lutto la festa di gemellaggio ad Octeville Sur Mer con i delegati jonici

Carmelo Caspanello

Furci. Segnata dal lutto la festa di gemellaggio ad Octeville Sur Mer con i delegati jonici

mercoledì 20 Luglio 2016 - 06:31
Furci. Segnata dal lutto la festa di gemellaggio ad Octeville Sur Mer con i delegati jonici

Dopo la cena di gala organizzata nel ristorante sul magnifico ponte di Normandia la notizia della carneficina ha fatto calare il silenzio. Un velo di tristezza e un forte dolore hanno segnato la conclusione di una giornata di festa

“Place di Furci Siculo”. Per inaugurare lo slargo alla gemellata cittadina di Furci Siculo, Jean Louis Rousselin, sindaco di Octeville Sur Mer, ha scelto il 14 luglio. Per i francesi è una data storica. Per l’occasione è volata in Normandia una nutrita delegazione furcese, guidata dal sindaco, Sebastiano Foti e dall’assessore Rosaria Ucchino. E’ stata ricambiata la visita dello scorso anno, quando Furci intitolò ad Octeville una piazza alle spalle della Chiesa Madre, accogliendo per diversi giorni i cittadini francesi. Che a loro volta non hanno voluto essere da meno. Hanno anche preparato un gran gala per festeggiare con il gruppo degli amici furcesi con i quali da sei anni condividono questa esperienza di scambi culturali.

“Ma quest'anno – spiega la professoressa Graziella Cacciola, membro della delegazione, da poco rientrata – dopo la cena di gala organizzata nel ristorante sul magnifico ponte di Normandia tra gli scenari incantevoli della Senna e dei campi illuminati dal sole che tramonta, un velo di tristezza e un forte dolore hanno segnato la conclusione di una giornata di festa. Dalla radio – prosegue – è giunta la triste notizia dell'attentato a Nizza. Cala il silenzio, si ascolta con commozione e si cerca di capire cosa sia realmente successo. Si torna in fretta a casa per saperne di più dai telegiornali. E in poco tempo alla televisione annunciano che i morti erano di più… le immagini terrificanti. Abbiamo pianto insieme alle famiglie francesi – spiega la professoressa Cacciola – accomunati da un forte dolore misto a rabbia che genera in ognuno di noi smarrimento e senso di impotenza, una forte incomprensione per un gesto così folle verso persone innocenti”. Dalla sono giunti centinaia di messaggi da familiari e amici preoccupati.

Il soggiorno in Normandia è proseguito “col cuore segnato dal lutto che ci ha colpiti negli affetti, attaccando uno dei valori simbolo di questa nazione: fraternite'. E sono proprio queste le parole che i due sindaci – conclude Cacciola – hanno rivolto al gruppo francese e a quello italiano: con coraggio andiamo avanti uniti, sostenuti dalla solidarietà e dall'affetto di tanti per difendere con coraggio i valori delle nostre nazioni”.

Carmelo Caspanello

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x