Super green pass nello Stretto, la terza lettera di De Luca a Draghi: "Risponda o blocco tutto" - Tempostretto

Super green pass nello Stretto, la terza lettera di De Luca a Draghi: “Risponda o blocco tutto”

Gianluca Santisi

Super green pass nello Stretto, la terza lettera di De Luca a Draghi: “Risponda o blocco tutto”

venerdì 14 Gennaio 2022 - 19:57

Il sindaco di Messina domenica occuperà l'attraversamento dello Stretto contro le norme che regolano il traghettamento

MESSINA – “Nessun green pass può violare la continuità territoriale con la Sicilia”. Il sindaco metropolitano di Messina Cateno De Luca ribadisce il concetto nella terza lettera inviata in pochi giorni al presidente del Consiglio Mario Draghi. La sua richiesta è quella di annullare l’obbligo di super green pass per l’attraversamento dello Stretto, “una palese violazione del diritto alla libera circolazione dei cittadini”, dice De Luca. Ma da Draghi nessuna risposta. Adesso c’è l’ultimatum. “Se non seguirà un immediato riscontro – taglia corto il sindaco di Messina – domenica 16 gennaio, alle ore 10, mi vedrò costretto ad occupare lo Stretto di Messina per protestare contro le norme green pass che regolano il traghettamento non solo da e per la Sicilia, ma anche per la Sardegna e tutte le Isole”.

De Luca: “I siciliani sono sotto sequestro”

“È inaccettabile che tante famiglie oggi, non possono uscire dalla Sicilia per interventi delicati e urgenti e altrettante famiglie non possono rientrare in Sicilia. Ho cercato di spiegare, per ben tre volte – evidenzia il sindaco – il motivo per il quale i siciliani sono sotto sequestro e quali sono gli elementi che vanno modificati urgentemente per evitare gli effetti drammatici che questa norma sta creando per la tutela della salute. Per questa ragione ho specificato che serve una norma transitoria, che tenga conto anche della tempistica dei protocolli sanitari tra il primo vaccino e il richiamo, e il completamento con il terzo vaccino”.

Articoli correlati

Tag:

23 commenti

  1. Il sindaco De Luca ha ragione, noi siciliani siamo stati sempre esclusi dal governo, ma facciamo comodo in estate per le vacanze e inoltre facciamo comodo per gli emigranti. Domenica dovremmo partecipare tutti i siciliani accanto a DE LUCA soprattutto per la nostra libertà e democrazia valori che ci hanno tolto.

    36
    49
    1. Ringraziamo il Signore che ancora qualcuno abbia il coraggio di trascorrere le vacanze su di una isola seppellita sotto la nostra stessa monnezza.

      15
      4
    2. In verità.. Le vacanze le pago.. E rispetto ai servizi che ricevo e a quanto spendo per venire giù sarebbe più conveniente andare in Sardegna o in Croazia. Per non parlare della riviera romagnola. Ma lì il mare è tutta un’altra storia.. Quindi sinceramente… Gradiremmo una maggiore considerazione.. Visto che i soldi che guadagniamo al nord… Lavorando sodo li spendiamo in Sicilia.

      9
      8
      1. Noi vi ringraziamo ma credo che è meglio che andate a spenderli altrove. Vi ringraziamo anticipatamente. Di questi falsi polentoni possiamo farne a meno.

        1
        1
      2. E dopotutto essere spesso trattati come i soliti turisti che vengono sporcano inquinano e sono solo buoni per essere spennati non fa piacere.. E depone anche male. Mio figlio sarà pure lombardo, ma io ho vissuto 30 anni a Messina.. Un pezzo di focaccia ricuaddiata o una brioscia o l arancino del giorno prima.. Come ogni bravo messinese lo riconosco al volo. Per non parlare di Catania.. I servizi in aeroporto.. I trasporti pubblici. La frequenza.. La qualità…. Continuo?..vigilia di Ferragosto a Messina piazza Duomo… Non c’è stato modo di trovare un gelato.. O finiti o chiusi.. Beh in effetti eravamo a ferragosto.. È giusto andare in ferie.. Ed i turisti il prossimo anno cambieranno località..

        0
        0
  2. Ma basta con questo teatrino,cerca sempre lo scontro,vuole farsi rimuovere dalla carica ,evitando di dimettersi,per fare la vittima e presentarsi alle regionali.L’importante è essere sempre al centro dell’attenzione,leggermente egocentrico…..

    60
    27
    1. Condivido pienamente con lei ha capito perfettamente il teatrante , se la giustizia fosse limpida il volgare arrogante teatrante sindaco sarebbe agli arresti oppure fuori dalla politica .

      0
      0
  3. ,………… nessuno più lo c….. neppure di striscio.Non capisco se ci fa o lo è; di sicuro é l’individuo GIUSTO per il VERMINAIO;non avremmo avuto di meglio.

    46
    25
    1. A Palazzo Zanca nevica

      11
      8
  4. Richiudetelo. Delirio di onnipotenza. Blocca tutto così ti arresteranno per la terza volta per interruzione di pubblico servizio. Zampogna che non sei altro

    20
    13
  5. Questo oltre ad essere xxxxxxxx è proprio xxxxxxx ma purtroppo ce ne dobbiamo fare una ragione e piangercelo; consiglio: invece di fare il solito teatro che genera solo confusione leggi attentamente il decreto e ti renderai conto che dici solo un enorme cumulo di corbellerie buona serata magico pifferaio ahahah

    52
    29
  6. Nstwviva il duce 15 Gennaio 2022 00:02

    Con la lettera di De Luca, non dico cosa se ne farà Draghi, penso si immagini facilmente.

    19
    10
  7. Che vergogna, anziché contestare la norma che è semplicemente folle De Luca chiede adesso “norme transitorie che tengano conto anche della tempistica dei protocolli sanitari tra il primo vaccino e il richiamo, e il completamento con il terzo vaccino”.

    Cerca solo visbilita!

    Non ti voterò mai piu!

    21
    8
  8. Figuriamoci se Cateno si lasciava sfuggire una cosi ghiotta occasione. Da scaltro politicante sa che con questa questione può recuperare un po di consensi persi per strada in questi (terribili) anni. Non c’è dubbio che questa volta ha proprio ragione sia nel merito che in diritto. Se non otterrà quanto richiesto farà di tuto e di più. Non so quanti degli attuali politici messinesi sarebbero stati in grado di prendere “di petto” una questione così importante (di principio!) per il nostro territorio e per tutti suoi abitanti. Un plauso a Cateno anche se per me resta il giudizio negativo sulla persona e sulla sua amministrazione.

    9
    8
  9. Risponda??????🤔😳Non era MARIO 😏

    5
    7
    1. In pubblico si danno del lei…in privato si chiamano affettuosamente Mariolino e catenuccio!

      1
      0
  10. bonanno giuseppe 15 Gennaio 2022 09:08

    ER MUTANDA CAPO BUDDACE , RE du “pubbirazzu” riddddddddiculuuuuuuuuu

    15
    12
  11. Cittadino sconvolto 15 Gennaio 2022 09:36

    Mai come ora la trama del film di Ficarra e Picone: L’ora legale Si adatta alla situazione……poi venne da Roma l’uomo vestito di nero …. insomma nessuno lo vorrà candidare a presidente della regione e scalpita per farsi notare…c’è lo dobbiamo tenere fino al 2023…. non c’è speranza…. pazienza

    19
    8
    1. Nstwviva il duce 15 Gennaio 2022 14:15

      Non è che i suoi predecessori si siano distinti per meriti particolari a parte abbigliamento pro Tibet e cronaca giudiziaria, almeno De Luca con le sue uscite folkloristiche fa ridere.

      0
      0
  12. vuoi traghettare? Cateno,vai a farti il vaccino e traghetti, nessuno ti dà il diritto di infettarmi

    1
    1
  13. Un buffone incoerente sempre in campagna elettorale! Ha fatto la differenziata, fa le foto trappole e cosa ottiene? Chi getta la spazzatura in strada non ha nulla da perdere né nulla da farsi attaccare… ma lui fa lo sceriffo…abbiamo solo la città più sporca di prima che è un immondezzaio … solo 10 gg fa voleva fare i concerti ora alle 19 non sappiamo se il giorno dopo i ns figli andranno a scuola…lui sa sempre cosa è più giusto…lo scorso anno bloccava lo stretto e ora?? Sono confuso….speriamo che Draghi gli risponda…

    1
    0
  14. Scusate ma perché da villa San Giovanni Si può arrivare ad Aosta con la propria macchina e invece non si può andare a Messina con la prima dose e un tampone molecolare

    0
    0
  15. Come sempre il sindaco riesce a portarsi dalla parte del torto!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007