Taormina, sindaco rinuncia a 36mila euro annui di indennità: soldi ai bisognosi - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Taormina, sindaco rinuncia a 36mila euro annui di indennità: soldi ai bisognosi

Carmelo Caspanello

Taormina, sindaco rinuncia a 36mila euro annui di indennità: soldi ai bisognosi

lunedì 05 Luglio 2021 - 07:07

Bolognari è andato in pensione (da docente all'Università di Messina) e il suo compenso sarebbe notevolmente aumentato

TAORMINA – il sindaco di Taormina, la Capitale siciliana del turismo, ha rinunciato all’indennità di carica per devolverla ai suoi concittadini bisognosi. Parliamo di una somma pari a 36mila 812 euro l’anno, 3mila e 98 euro al mese. La decisione si è già concretizzata con una delibera di Giunta, per la quale è stata votata anche l’immediata esecutività. I soldi ai quali Bolognari ha rinunciato sono stati destinati ad uno specifico capitolo di Bilancio: “Programmazione e governo della rete dei servizi socio-sanitari e sociali”. Sono stati demandati ai responsabili dell’area Amministrativa ed Economico-finanziaria gli atti gestionali conseguenziali…”. Unanime il voto degli assessori: Francesca Gullotta, Vincenzo Scibilia, Andrea Carpita, Nunzio Corvaia e Graziella Longo. Bolognari non percepirà più alcuna indennità per la sua attività di sindaco. Vivrà con i soldi della pensione di vecchiaia di docente dell’università di Messina (ha smesso di insegnare l’1 ottobre 2020). Il primo cittadino aveva rinunciato anche alla sua precedente indennità, che sarebbe notevolmente aumentata dopo che lo stesso professore è andato in pensione. Bolognari è al suo terzo mandato (non continuativo). E non è escluso che possa ricandidarsi nel 2023, quando i cittadini taorminesi saranno chiamati a rinnovare l’Amministrazione comunale.

Tag:

2 commenti

  1. Emanuele Ferrara 5 Luglio 2021 12:03

    Un grande galantuono, onesto e impegnato, un grande signore. Me ne ha sempre parlato bene mia sorella che lo ha conosciuto personalmente. Docente di sociologia all’Università di Cosenza, è stato segretario provinciale del PCI a Messina lasciando un segno tangibile per la sua mitezza e la sua indiscutibile onestà. Di grande sensibilità umana, ha sempre ritenuto la poltica un servizio verso la propria comunità senza scopi di lucro. Questa sua ultima decisione di devolvere ai bisognosi la sua indennità conferma le sue grandi doti di uomo onesto e disinteressato. Un esempio per tutta la politica.

    3
    0
    1. Condivido…..non conosco questo Sindaco, ma lo stimo per come l’ho sentito parlare in una intervista e per come ho visto che è benvoluto a Taormina ….mi ha molto colpito il suo gesto che merita solo 👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏

      0
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x