Taormina. Topo d'appartamento arrestato in flagranza di reato - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Taormina. Topo d’appartamento arrestato in flagranza di reato

Gianluca Santisi

Taormina. Topo d’appartamento arrestato in flagranza di reato

lunedì 03 Maggio 2021 - 09:42
Taormina. Topo d’appartamento arrestato in flagranza di reato

L'autore del furto, un 38enne catanese, è stato inseguito dal proprietario e poi fermato dalla Polizia Locale

TAORMINA – La Polizia Locale di Taormina ha proceduto ieri all’arresto in flagranza di reato per furto di un catanese di 38 anni. L’uomo, intorno alle 13, dopo aver forzato la porta d’ingresso si è introdotto in una abitazione di via Leonardo Da Vinci, sottraendo diversi oggetti elettronici per un valore totale di 4.700 euro circa oltre ad un salvadanaio contenente circa 300 euro. Nel momento di lasciare la casa, però, veniva notato dal proprietario, il quale, riconoscendo uno dei due zaini in possesso del ladro, si poneva al suo inseguimento. Nel frattempo la Polizia Locale riceveva una richiesta di intervento che faceva giungere gli operatori sul posto. La fuga del topo d’appartamento terminava in via Salita dei Saraceni dove gli operatori di Polizia Locale lo arrestavano in flagranza di reato. Sul posto sono giunti anche i militari della locale Compagnia di Taormina.

Il 38enne è stato trovato in possesso di un grosso scalpello in ferro, presumibilmente utilizzato per forzare la porta d’ingresso. L’uomo è risultato pluripregiudicato e gravato da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Catania il 27 marzo scorso per espiazione pena fino a luglio 2021.

La Polizia Locale ha inoltre accertato che il ladro era giunto a Taormina a bordo di un autovettura risultata priva di copertura assicurativa e che per questo veniva sottoposta a sequestro amministrativo. Al 38enne veniva altresì contestata la normativa anti Covid per spostamento fuori dal comune senza giustificato motivo per un importo di 400 euro. L’uomo è stato trasferito alla casa circondariale di Messina Gazzi per essere sottoposto a rito direttissimo. Il giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto la custodia in carcere in attesa dell’udienza fissata per il 14 maggio.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x