Controlli serrati nel Parco dei Nebrodi: stangati cacciatori non in regola e con fucili modificati - Tempostretto

Controlli serrati nel Parco dei Nebrodi: stangati cacciatori non in regola e con fucili modificati

Ve. Cro.

Controlli serrati nel Parco dei Nebrodi: stangati cacciatori non in regola e con fucili modificati

martedì 02 Febbraio 2016 - 12:35

Diversi cacciatori messinesi e calabresi sono stati denunciati e, per loro, è scattato l’avvio dei procedimenti per la revoca dei porti di fucile.

Furto di bestiame, caccia di specie protette come il suino nero inselvatichito, macellazione clandestina, commercio di carni non controllate e pericolose per la salute pubblica. E’ stato un weekend di intensi controlli, quello appena trascorso, da parte della task force guidata dagli agenti del Commissariato di Sant’Agata di Militello.
Guardie del Corpo di Vigilanza del Parco dei Nebrodi, volontari delle Guardie Venatorie e Zoofile di diverse associazioni ambientaliste e venatorie di tutta la Sicilia, quali WWF, FAREAMBIENTE, EPS, LAV, LCS, CPAS, hanno preso parte ad una massiccia operazione (la prima del suo genere) incentrata a reprimere reati ed illegalità nel Parco dei Nebrodi.

Numerose le infrazioni rilevate, con sanzioni per migliaia di euro, soprattutto per le violazioni delle norme sulla caccia e sull’identificazione dei cani da caccia. Ben sette i fucili sequetsrati poiché modificati, privi di riduttore e utilizzati per la caccia di specie vietate nonché per attività di bracconaggio. Quasi 400 le cartucce messe sotto chiave, tra cui pallettoni senza autorizzazione e numerose armi bianche utilizzate per la macellazione clandestina.
Sotto sequestro anche diversi chilogrammi di carne di suino nero selvatico, nonché esemplari come tordi, beccacce e colombacci, tutte specie non cacciabili in Sicilia.

Diversi cacciatori messinesi e calabresi sono stati denunciati e, per loro, è scattato l’avvio dei procedimenti per la revoca dei porti di fucile. (Ve. Cro.)

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007