Tennis Tavolo, Coppa Italia. Top Spin Messina rimontata cede in finale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Tennis Tavolo, Coppa Italia. Top Spin Messina rimontata cede in finale

Simone Milioti

Tennis Tavolo, Coppa Italia. Top Spin Messina rimontata cede in finale

giovedì 17 Giugno 2021 - 15:11

Avanti (2-0) la Top Spin Messina pregustava la rivincita, ma l'Apuania Carrara rimonta e fa sua anche la finale di Coppa Italia per 3-2 dopo il Campionato

MESSINA – L’atto conclusivo della Coppa Italia al PalaTenistavolo “Aldo De Santis” di Terni si conclude con la sconfitta della Top Spin Messina contro l’Apuania Carrara. Dopo la finale scudetto sono stati ancora i toscani e i peloritani a ritrovarsi in un match valido per il titolo. A spuntarla ancora i toscani che si sono imposti vincendo in rimonta per 3-2 la finale di Coppa Italia.

La squadra peloritana detentrice del titolo nelle due edizioni precedenti, col quartetto Amato, Piccolin, Rech Daldosso e Seretti nel 2019 e con Amato, Piccolin, Rech Daldosso e Monteiro nel 2020, non è riuscita ripetersi per il terzo anno consecutivo con Amato, Piccolin, Rech Daldosso e Landrieu, per il francese ultima apparizione con la maglia della Top Spin Messina.

Quattro sfide su cinque al quinto set e due incontri vinti di vantaggio non sono bastati alla Top Spin Messina che si è vista ancora una volta superare dai rivali storici toscani. Tante rimonte in questa finale di Coppa Italia thriller, la squadra del Presidente Quartuccio chiude con una sconfitta la stagione, dopo aver terminato da imbattuta ma comunque seconda in Campionato.

Grinta della Top Spin Messina

Tanta la voglia dei messinesi a cui probabilmente il doppio 3-3, sia in campionato che ai playoff grazie ai quali l’Apuania Carrara si era laureata campione d’Italia, non era stato ben digerito. Una finale giocata col coltello tra i denti, specie nei primi due singolari vinti in rimonta da Rech Daldosso e Andrea Landrieu. La reazione dei toscani porta la sfida al quinto singolare dove Bobocica ha la meglio in quattro set su Rech Daldosso.

La Top Spin Messina ha vissuto due giornate intense a Terni, mercoledì 16 giugno ha affrontato il girone da testa di serie numero uno sfidando Cagliari e Verzuolo. Novità in rosa con, ad accompagnare Piccolin, Rech Daldosso e Landrieu, Alessandro Amato tra i convocati. Premiato dalla società dopo le splendide prestazione ai campionati italiani di Riccione. Poi nella mattinata di giovedì 17 giugno la sfida per il titolo contro la vincente dell’altro girone, l’Apuania Carrara, che aveva incontrato Prato e Napoli. Carrara che si è presentata a questa Coppa Italia al gran completo con Shibaev, vero e proprio trascinatore della vittoria in campionato, Liventsov, Mutti, Bobocica.

La cronaca della finale

La partita di apertura vedeva Rech opposto al temibile Shibaev, il russo sembrava veleggiare tranquillo verso la vittoria dopo essersi portato due set sopra e aver mantenuto sotto controllo la reazione del giocatore del Messina. Rech Daldosso però non si è fatto abbattere ed ha infilato tre set consecutivi per la Top Spin Messina, nel quinto e decisivo set un’ulteriore rimonta sotto 7-9 gli ha permesso di chiudere 11-9 e portare il primo punto alla squadra peloritana.

Nel secondo singolare ancora una rimonta per la Top Spin Messina e un altro match terminato al quinto set tra Landrieu che rimonta sotto per 1-2 in svantaggio di un set contro Bobocica. Sul due zero nel punteggio generale l’Apuania Carrara sembra poter vincere il suo primo punto, nel terzo singolare Mutti scappa via due set avanti a Piccolin che rimonta ancora una volta, match che termina di nuovo al quinto set, ma questa volta il punto va ai toscani abbastanza agevolmente.

Nel quarto singolare cambio in casa Apuania Carrara con Liventsov che sostituisce Shibaev nel lanciare la sfida a Landrieu, un vero e proprio thriller match. Il francese della Top Spin Messina parte bene vincendo il primo set, si fa annullare due set point e perde il parziale nel secondo, ricambia nel terzo quando annulla 3 set point al russo e vince il terzo. Paga nel quarto set la fatica e la partita scivola, nuovamente, al quinto set. Nel set conclusivo Landrieu spreca un vantaggio di 6-4 e Liventsov vince in rimonta trascinando la contesa al quinto e ultimo singolare.

Il quinto e decisivo singolare vede opposto Rech Daldosso e Bobocica. Anche qui regna l’equilibrio ma solo per due set, poi Mihai Bobocica prende il largo contro Rech Daldosso che non trova le contromisure giuste per restare in partita. L’ultimo singolare è l’unico che non si conclude al quinto set.

Marco Rech Daldosso – Aleksandr Shibaev 3-2 (8-11 9-11 11-5 11-6 11-9)
Andrieu Landrieu – Mihai Bobocica 3-2 (11-9 9-11 7-11 11-3 11-8)
Jordy Piccolin – Leonardo Mutti 2-3 (4-11 5-11 11-7 11-8 7-11)
Andrea Landrieu – Alexey Liventsov 2-3 (11-5 10-12 12-10 1-11 8-11)
Marco Rech Daldosso – Mihai Bobocica 1-3 (11-9 7-11 4-11 6-11)

I risultati del girone

Entrambe le finaliste avevano superato il girone a punteggio pieno vincendo entrambe le sfide giocate nel triangolore dei rispettivi gironi. Tutti risultati netti con le sfide chiuse già sul 3-0, senza bisogno di giocare gli altri due singolari previsti. Questo vale sia per la Top Spin Messina contro Cagliari e Verzuolo; che per l’Apuania Carrara contro Napoli e Prato.

Top Spin Messina Fontalba – Marcozzi Cagliari 3-0
Jordy Piccolin – Makanjuola Kazeem 3-1 (6-11, 11-4, 15-13, 11-4)
Andrea Landrieu – Maxim Kutznesov 3-0 (11-6, 11-5, 11-6)
Marco Rech Daldosso – Stefano Curcio 3-0 (11-5, 11-8, 11-7)

Top Spin Messina Fontalba – A4 Verzuolo Tonoli Scotta 3-0
Andrea Landrieu – Mattia Garello 3-0 (11-5, 11-4, 11-5)
Marco Rech Daldosso – Andrea Puppo 3-0 (11-8, 12-10, 11-4)
Jordy Piccolin – Marco Torta 3-0 (11-2, 11-9, 13-11)

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x