DS 7 Crossback, la prova del Suv premium francese. VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

DS 7 Crossback, la prova del Suv premium francese. VIDEO

DS 7 Crossback, la prova del Suv premium francese. VIDEO

lunedì 06 Agosto 2018 - 10:43

È una delle grandi novità nel segmento dei Suv. Ecco la nostra prova, con la versione PureTech da 225 cv, per scoprirne pregi e difetti.

La DS 7 Crossback è una grande novità nel segmento dei Suv premium. 4,5 metri di lunghezza, per 1,6 di larghezza e altezza e un passo di 2 metri e 70 cm, a guardarla da fuori incuriosisce molto. Ha delle forme “sensualmente spigolose” che attirano subito lo sguardo e sanno tanto di invito ad accomodarsi a bordo per scoprire il resto. La versione della nostra prova era in allestimento Gran Chic con interni in Ispirazione Opera. Un ambiente davvero di classe, con materiali curati e tanta attenzione al dettaglio. Non mancano i tocchi di stile, come il cronografo al centro della plancia che emerge all’accensione del motore. La plancia è dominata dall’ampio display touch centrale da 12 pollici, in alta definizione e in una buona posizione per essere gestito con facilità. Per muoversi tra le varie categorie ci sono i pulsanti a sfioramento, ben posizionati lungo tutta la base del display.

Ottima la connettività con i dispositivi Apple e Adroid, un po’ meno la risposta dello schermo touch, che proprio sulla schermata del dispositivo connesso delle volte fa fatica a rispondere agli input. Presente anche la retrocamera per facilitare le manovre di parcheggio, con la possibilità di scegliere la visuale che si preferisce. Di fronte al guidatore trova posto l’altro grande display da 12 pollici, che visualizza tutte le informazioni di marcia utili ed è completamente personalizzabile. Ci sono infatti diversi menù e in ciascuno si possono inserire quelle informazioni che si vogliono tenere sempre sott’occhio.

Come va su strada?

Alla guida, la DS 7 Crossback si fa apprezzare per l’estremo comfort di marcia, merito soprattutto delle sospensioni attive abbinate a una telecamera che rileva le imperfezioni della strada fino a 5 metri davanti la vettura, regolando costantemente e in maniera indipendente gli ammortizzatori. Non solo, quattro sensori e tre accelerometri analizzano vari parametri, come velocità, angolo di sterzata e frenata, e in base alle informazioni ricevute le sospensioni vengono regolate continuamente, più rigide o flessibili per aver sempre il massimo comfort durante la guida.

La DS 7 della nostra prova montava il motore benzina PureTech 1.6 da 225 cv, con un’ottima spinta già ai bassi regimi e facile da tenere a bada grazie all’ottima mappatura dei diversi programmi di guida: con la versione Eco si contengono drasticamente i consumi, mentre con quella Sport si riceve il giusto piacere di guida. Il motore è abbinato al nuovo cambio automatico a 8 marce EAT8, molto fluido nell’inserimento nelle marce. Ci sono anche i paddles al volante, peccato però che siano fissi al piantone e un po’ troppo corti: basta sterzare anche poco per non trovarli più al momento del cambio marcia. Lo sterzo è molto preciso, la taratura cambia in funzione del programma di guida selezionato, e ha un ottimo raggio di sterzata.

Suv hi-tech

La tecnologia è uno dei punti di forza della DS 7 Crossback. Ne è subito una prova la firma luminosa, con i DS Active Led Vision che adattano automaticamente il fascio di luce alla strada e animano lo sguardo del Suv francese ad ogni apertura della vettura. Non è, però, solo una caratteristica unica bella da vedere, ma il modo in cui i Led vengono tenuti costantemente allineati.

Tra i numerosi sistemi di sicurezza ci sono il Driver Attention Monitoring, che attiva un segnale acustico e di allarme sul quadro strumenti in caso di distrazione del guidatore, il sistema di sorveglianza dell’angolo cieco, la frenata automatica d’emergenza e il riconoscimento della segnaletica stradale. Grazie al DS Connect Pilot, invece, è possibile avere un assaggio di guida autonoma. Il sistema di assistenza al guidatore regola infatti la velocità mantenendo al tempo stesso la distanza di sicurezza dal veicolo che precede e mantenendo la DS 7 sempre in carreggiata. Con il Night Vision, è possibile vedere meglio di notte grazie alla telecamera a infrarossi che rileva pedoni e animali fino a 100 metri di distanza, mostrando un’immagine nitida sul quadro strumenti.

I prezzi

Con un design sensualmente muscolo, tecnologia all’avanguardia e tanta qualità a bordo, la DS 7 Crossback spicca sicuramente tra i Suv premium ed è una valida alternativa alle solite scelte. Da vero Suv premium, ovviamente, il prezzo: la versione della nostra prova ha infatti un costo di 54.190 euro, con ben 12 mila e 600 euro di optional tra cui gli interni in Ispirazione Opera, che da soli hanno un costo di 5.900 euro. Decisamente più abbordabile l’entry level della gamma, che parte da 31.100 euro.

WWW.AUTOMOTONEWS.COM

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007