Tindari Festival, Gilda Buttà protagonista il 26 agosto - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Tindari Festival, Gilda Buttà protagonista il 26 agosto

Marina Romeo

Tindari Festival, Gilda Buttà protagonista il 26 agosto

mercoledì 25 Agosto 2021 - 06:30

Il festival pianistico “ Armonie della sera” incontrerà, giovedì’ 26 agosto, il Tindari festival

Il festival pianistico “ Armonie della sera” con Marco Sollimi insieme a Salvatore Barbatano, incontrerà, giovedì’ 26 agosto, il Tindari festival. Insieme al duo si esibirà Gilda Buttà, che darà il via al concerto con il vocalise op 34 n14 di Sergej Rachmaninov. A rendere unico l’evento che già con queste premesse si candida ad essere tra i migliori in Sicilia, la scelta insolita della pianista di alternare il pianoforte al microfono, intercalando la lettura di brevi brani tratti da “ Le mille e una notte” alle esecuzioni. Incontriamo la musicista di fama internazionale a Patti, suo “borgo natio”, dove ci accoglie con cordialità, pronta a rispondere alle nostre domande. Per la prima volta nella sua straordinaria carriera, la scelta di esibirsi in letture di accompagnamento ad un concerto con un repertorio difficile adatto solo ai grandi esecutori. Come è nata l’idea?

Le parole di Gilda Buttà

La scelta di una doppia veste

“La mia doppia veste in Shéhérazade è un atto d’amore verso i miei amici Marco e Salvatore, in un momento difficile come questo per gli spettacoli dal vivo. Abbiamo provato a fare una cosa insieme coniugando amicizia e stima professionale. Mi sono innamorata del testo che è estremamente moderno e tocca delle problematiche femminili purtroppo di grande attualità, in mezzo alle parole alle note si parlerà di qualcosa che sta succedendo nel mondo in questo preciso momento. Spero che il pubblico capisca che questa è la prima volta in cui proverò a leggere un testo anche se non è il mio mestiere, infatti io inizierò suonando. All’interno dello spettacolo ci sarà la parola che diventa musica, con i racconti di Simbad il marinaio, per arrivare alla vittoria della protagonista sul califfo cattivo. Ci saranno quattro brevi racconti ad introdurre lo spettacolo che è un concerto a tutti gli effetti in cui si ascolterà la Shéhérazade di Korsakov, eseguita da due grandissimi musicisti come Marco Sollimi e Salvatore Barbatano”.

La sonata a sei mani

Di questa esibizione così particolare mi incuriosisce molto la sonata a sei mani.

“Sarà un’esibizione destinata a stupire piacevolmente gli spettatori” continua Gilda Buttà. “Chiuderemo l’evento con un brano a sei mani di Sergej Rachmaninov, dove si percepirà la bozza di quello che poi diventerà l’adagio del secondo concerto per pianoforte e orchestra del compositore russo” .

Il luogo

Il teatro di Tindari ha su di lei un fascino dal forte impatto emotivo, ricordo bene?

“Il Teatro di Tindari è il luogo antico che fa parte della mia infanzia, da bambina mi portavano a vedere gli spettacoli, ogni sasso di quel teatro mi riporta indietro nel tempo” racconta Gilda Buttà. “E’ casa. Solo in un teatro come Tindari , posso fare una follia come quella di utilizzare la mia voce oltre alle mie mani. E’ il mio luogo del cuore, un posto magico come magica è la musica, dove l’acustica è straordinaria dove, il suono di grilli e delle cicale, in base al momento della giornata, vanno ad intercalare con il suono delle parole e delle note”.

“Le armonie della sera” da Mille e una notte, sarà un concerto emozionante, i tre pianisti con la loro maestria ci consentiranno di intraprendere un viaggio dello spirito verso l’antica Persia con riverberi e suggestioni che ci faranno tornare in mente le steppa e le distese ghiacciate della Russia. Gilda Buttà come una novella Shéhérade ci affabulerà, non avremo in cambio la vita e la libertà come nelle storie narrate, ma per una sera lo strazio dell’anima dovuto alla pandemia in corso, sarà annullato nell’unico modo possibile: facendoci cullare dall’arte con la a maiuscola. (Marina Romeo)

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x