Tindari Festival presenta il vernissage “I Lirici greci – Tradurre la Bellezza, omaggio a Quasimodo” - Tempo Stretto

Tindari Festival presenta il vernissage “I Lirici greci – Tradurre la Bellezza, omaggio a Quasimodo”

Redazione

Tindari Festival presenta il vernissage “I Lirici greci – Tradurre la Bellezza, omaggio a Quasimodo”

sabato 24 Agosto 2019 - 07:51
Tindari Festival presenta il vernissage “I Lirici greci – Tradurre la Bellezza, omaggio a Quasimodo”

Si terrà dal 24 al 31 Agosto all’ex convento di San Francesco, nel centro storico di Patti, il vernissage “I Lirici greci – Tradurre la Bellezza, omaggio a Quasimodo” del maestro Alessandro La Motta.

L’evento, a cura di Naxoslegge, sarà inaugurato il 24 agosto alle ore 18,30. Lla mostra sarà visitabile tutti i giorni fino al 31 agosto, dalle ore 9 alle ore 13.30. Il progetto nasce in occasione del 50esimo anniversario della morte di Quasimodo e prosegue nel 2019, in occasione dell’anniversario dell’assegnazione del Nobel al grande poeta e scrittore siciliano.

La mostra si colloca nel contesto di un più ampio progetto dedicato alle riscritture dell’antico, che da anni il maestro La Motta realizza anche in collaborazione col direttore artistico di Naxoslegge, Fulvia Toscano, e con il parco archeologico di Naxos – Taormina. La mostra, di fatto, è un’occasione per approfondire il tema della traduzione e delle sue diverse declinazioni. Soprattutto nel rapporto con i canoni, i paradigmi e gli archetipi del mondo classico. Non a caso la prima esposizione, avvenuta a Messina nel settembre 2018, è stata accompagnata da momenti di riflessione sul tema della traduzione. A essere coinvolti di studiosi, filologi classici e contemporaneisti che hanno dato un importante contributo al progetto.

«Il rapporto tra Tindari e Quasimodo, sublimato dalla meravigliosa lirica “Vento a Tindari”, non poteva non spingermi – afferma Anna Ricciardi – ad accogliere nell’ambito del Tindari Festival una mostra dedicata ad un premio Nobel che proprio col territorio di Tindari e Patti aveva stretto un legame indissolubile. La mostra del maestro Alessandro La Motta ha l’ambizione di tradurre in pittura la bellezza espressa in parole da questo poeta senza tempo. Proprio a Patti Quasimodo amava soggiornare e circondarsi di amici e intellettuali del calibro di Salvatore Pugliatti, Vann’Antò e Glauco Natoli».

Alessandro La Motta

Nato a Rimini, dove vive e lavora, ha esposto con sue mostre personali in Italia e in ambito internazionale. Dal 1991 ha esposto in numerose gallerie italiane e fiere internazionali, sia con mostre personali che collettive. E’ stato invitato a numerose rassegne e premi. Nel 2011 ha partecipato alla 54esima Biennale di Venezia per il Padiglione Italia nella sezione Emilia Romagna. Il suo lavoro di riscrittura del mondo classico, attento all’identità mediterranea attraverso i miti e la bellezza, lo ha portato a esporre in musei archeologici e istituzioni pubbliche. Dalla collaborazione con Naxoslegge sono nati la mostra “Lighea – il mito e la sirena” e il progetto “Tradurre la bellezza – I lirici greci, omaggio a Salvatore Quasimodo”.

Fulvia Toscano

Nasce a Messina nel 1963 e, dopo gli studi presso il liceo classico Maurolico, si laurea in lettere classiche con una tesi su Aristofane. Ottiene una borsa di studio presso la cattedra di letteratura greca della Scuola Normale di Pisa, consegue il dottorato in Filosofia della politica presso l’Università di Messina. È docente, dal 1994, di materie letterarie e latino, presso il liceo C. Caminiti di Giardini Naxos. Qui nel 1999 ha ideato Extramoenia, la rassegna di cultura classica giunta, oggi, alla sua XV edizione. Nel suo ambito è inserito il prestigioso premio Teocle per la cultura classica. Dal 2011 organizza, con la Associazione Le Officine di Hermes, Naxoslegge, il festival delle narrazioni. Il festival si svolge nel mese di settembre, con una formula itinerante sul territorio dell’intera isola. Da anni si occupa di teatro lavorando, in particolare, sulla riscrittura contemporanea del mito. A ciò è dedicato il progetto l’Ombra di Dioniso, collaborando con Latitudini (la rete della drammaturgia contemporanea in Sicilia).

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007