Tir travolge diverse auto sul Boccetta: tanta paura ma nessun ferito grave. FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Tir travolge diverse auto sul Boccetta: tanta paura ma nessun ferito grave. FOTO

Veronica Crocitti

Tir travolge diverse auto sul Boccetta: tanta paura ma nessun ferito grave. FOTO

mercoledì 25 Marzo 2015 - 18:22

Sul posto sono subito accorse le ambulanze e le pattuglie della Polizia Stradale di Messina. I feriti, non gravi, sono stati trasportati nei vari ospedali cittadini.

Sono almeno otto le macchine rimaste coinvolte nell'incidente che, questo pomeriggio intorno alle 18, è avvenuto all'uscita dello svincolo del Boccetta, esattamente all'incrocio con la Circonvallazione. Un mezzo pesante, forse per un guasto ai freni, all'uscita dalla tangenziale A20, poco prima di arrivare al semaforo, ha travolto cinque macchine ferme in fila, causando violenti tamponamenti a catena. Una delle macchine è finita nella carreggiata opposta scontrandosi con un'altra che viaggiava nella direzione esattamente contraria. Anche altre tre vetture, che si trovavano parcheggiate, hanno subito diversi danni.

Secondo un primo bilancio, i feriti sono circa una decina, ma nessuno è grave. Sul poso sono subito accorse due ambulanze per prestare i primi soccorsi. Conducenti e passeggeri, sotto choc, sono stati trasportati nei diversi ospedali cittadini, con varie contusioni e ferite lievi.

Le esatte dinamiche dell'incidente sono ancora in fase di accertamento da parte degli agenti della Polstrada di Messina ma è quasi certo che la folle corsa del tir contro le auto sia stata causata da un guasto ai freni. Le due corsie di entrata ed uscita dello svincolo del Boccetta sono rimaste chiuse e paralizzate per circa due ore. A regolare il traffico in tilt sono state le pattuglie dei Vigili Urbani.

Quando tutte le macchine coinvolte nell'incidente sono state accostate ai lati, le due corsie sono state riaperte al transito ed il traffico ha cominciato a defluire. E' stato necessario anche l'intervento dei Vigili del Fuoco per portar via e mettere in sicurezza una macchina che perdeva gas.

Veronica Crocitti

Ultimo aggiornamento ore 20.45

Tag:

32 commenti

  1. solita fortuna, mentre i no ponte continuano a blaterale

    0
    0
  2. solita fortuna, mentre i no ponte continuano a blaterale

    0
    0
  3. ordinaria amministrazione, per una Citta’..serva…

    0
    0
  4. ordinaria amministrazione, per una Citta’..serva…

    0
    0
  5. ma si nun avevo l’occhi pi cianciri !

    0
    0
  6. ma si nun avevo l’occhi pi cianciri !

    0
    0
  7. IH-870 I-ITGI 25 Marzo 2015 19:34

    Cosa si aspetta, allora a rendere pienamente funzionale il porto di Tremestieri, e d’altronde, a procedere con un’accurata perizia tecnica atta a stabilire, una volta per tutte e per sempre, se si possono configuare (ed in che misura) responsabilità di tipo civile (erariale) o penale, nei confronti degli autori dell’opera (progetto e realizzazione ) ??? Per essere piu’ chiari : ci si e’ avvalsi o no di tutti gli accorgimenti tecnici per impedire o, quanto meno ridurre al minimo, il fenomeno dell’insabbiamento dei quello scalo ????

    0
    0
  8. IH-870 I-ITGI 25 Marzo 2015 19:34

    Cosa si aspetta, allora a rendere pienamente funzionale il porto di Tremestieri, e d’altronde, a procedere con un’accurata perizia tecnica atta a stabilire, una volta per tutte e per sempre, se si possono configuare (ed in che misura) responsabilità di tipo civile (erariale) o penale, nei confronti degli autori dell’opera (progetto e realizzazione ) ??? Per essere piu’ chiari : ci si e’ avvalsi o no di tutti gli accorgimenti tecnici per impedire o, quanto meno ridurre al minimo, il fenomeno dell’insabbiamento dei quello scalo ????

    0
    0
  9. E’ il frutto marcio di una urbanizzazione devastante, in questo caso della nostra qualità della vita quotidiana e della nostra economia commerciale, disegnata da praticoni urbanisti, in fondo è quello che ci meritiamo, servili come siamo verso le ricche e potenti famiglie di Messina, tanto per molti di noi sono gli dei in terra di Messina che DANNU TRAVAGGHIU, l’unica cosa che si possa dare è la propria abilità lavorativa a chi chiamiamo imprenditore. Una urbanizzazione disegnata su misura per gli armatori privati, oggi per fortuna non c’è scappato il morto quindi li perdoneremo come sempre tanto DANNU TRAVAGGHIU.

    0
    0
  10. E’ il frutto marcio di una urbanizzazione devastante, in questo caso della nostra qualità della vita quotidiana e della nostra economia commerciale, disegnata da praticoni urbanisti, in fondo è quello che ci meritiamo, servili come siamo verso le ricche e potenti famiglie di Messina, tanto per molti di noi sono gli dei in terra di Messina che DANNU TRAVAGGHIU, l’unica cosa che si possa dare è la propria abilità lavorativa a chi chiamiamo imprenditore. Una urbanizzazione disegnata su misura per gli armatori privati, oggi per fortuna non c’è scappato il morto quindi li perdoneremo come sempre tanto DANNU TRAVAGGHIU.

    0
    0
  11. Di quali no ponte parla?
    Di quelli che vanno in corteo e ciarlano del nulla o di quelli che prendono le decisioni vere,cioè i no ponte in parlamento e nelle lobby?

    Salvatore

    0
    0
  12. Di quali no ponte parla?
    Di quelli che vanno in corteo e ciarlano del nulla o di quelli che prendono le decisioni vere,cioè i no ponte in parlamento e nelle lobby?

    Salvatore

    0
    0
  13. Variante Inattesa 25 Marzo 2015 23:13

    Facile criticare, difficile amministrare. Vero, Sindaco Accorinti?

    0
    0
  14. Variante Inattesa 25 Marzo 2015 23:13

    Facile criticare, difficile amministrare. Vero, Sindaco Accorinti?

    0
    0
  15. APPENA HANNO INAUGURATO QUESTO MALEDETTO SVINCOLO DOPO POCHI GIORNI, ERA IL 1972, UNA STUDENTESSA CALABRESE E’ STATA AMMAZZATA. HANNO INAUGURATO LO SVINCOLO SENZA L’IMPIANTO ELETTRICO. ERA APPENA USCITA DA UNA BOTTEGA DI GENERI ALIMENTARI GESTITA DA 2 SORELLE ERA PIENA DI VITA. QUANDO ERA IN PROGETTAZIONE LO SVINCOLO TUTTI DICEVANO INIZIAMO A CONTARE I MORTI. NONN E’ LA PRIMA VOLTA CHE UN CAMION PROVOCA INCIDENTI. NON DIMENTICHIAMOCI L’INCIDENTE DI UN CAMION CON I FRENI ROTTI NEL 2002. HANNO DISTRUTTO TUTTA PEGGIO DI UNA GUERRA QUESTA E’ MESSINA. TAPPETINO DI TUTTI SILENZIOSA E SERVILE

    0
    0
  16. APPENA HANNO INAUGURATO QUESTO MALEDETTO SVINCOLO DOPO POCHI GIORNI, ERA IL 1972, UNA STUDENTESSA CALABRESE E’ STATA AMMAZZATA. HANNO INAUGURATO LO SVINCOLO SENZA L’IMPIANTO ELETTRICO. ERA APPENA USCITA DA UNA BOTTEGA DI GENERI ALIMENTARI GESTITA DA 2 SORELLE ERA PIENA DI VITA. QUANDO ERA IN PROGETTAZIONE LO SVINCOLO TUTTI DICEVANO INIZIAMO A CONTARE I MORTI. NONN E’ LA PRIMA VOLTA CHE UN CAMION PROVOCA INCIDENTI. NON DIMENTICHIAMOCI L’INCIDENTE DI UN CAMION CON I FRENI ROTTI NEL 2002. HANNO DISTRUTTO TUTTA PEGGIO DI UNA GUERRA QUESTA E’ MESSINA. TAPPETINO DI TUTTI SILENZIOSA E SERVILE

    0
    0
  17. hai ragione! In più darei la colpa ad Accorinti anche del riscaldamento globale, del terrorismo, della fame nel mondo, della desertificazione, della guerra in Iraq, della diffusione del punteruolo rosso…

    0
    0
  18. hai ragione! In più darei la colpa ad Accorinti anche del riscaldamento globale, del terrorismo, della fame nel mondo, della desertificazione, della guerra in Iraq, della diffusione del punteruolo rosso…

    0
    0
  19. Carl, ti sei dimenticato di nominare anche i flussi dei migranti e l’erosione delle coste!!! è una veggogna! ci coppa ‘Ccorinti!

    0
    0
  20. Carl, ti sei dimenticato di nominare anche i flussi dei migranti e l’erosione delle coste!!! è una veggogna! ci coppa ‘Ccorinti!

    0
    0
  21. Invece di scrivere sciocchezze, informaci sui risultati positivi di renatino.
    Qualcuno lo scrivo io: pista ciclabile di 30 cm, isola pedonale,flotta di traghettamento comunale, partecipate, DFB, spernacchiamenti istituzionali…
    Continua tu, dai….
    George

    0
    0
  22. Invece di scrivere sciocchezze, informaci sui risultati positivi di renatino.
    Qualcuno lo scrivo io: pista ciclabile di 30 cm, isola pedonale,flotta di traghettamento comunale, partecipate, DFB, spernacchiamenti istituzionali…
    Continua tu, dai….
    George

    0
    0
  23. Variante Inattesa 26 Marzo 2015 11:47

    Quello che dava colpe a tutti era Accoranti quando protestava!

    0
    0
  24. Variante Inattesa 26 Marzo 2015 11:47

    Quello che dava colpe a tutti era Accoranti quando protestava!

    0
    0
  25. tutti

    0
    0
  26. tutti

    0
    0
  27. Una distinzione serve però.
    I primi sono visibili ed agiscono alla luce del giorno.
    I secondi invece spesso non si fanno sentire, e lasciano che noi ce la prendiamo con i primi.
    I primi non contano nulla i secodni tutto.
    I primi sono conosciuti i secondi assai meno.
    C’è da dare il giusto peso all’influenza oltre che all’pparenza.

    Cordialmente
    Salvatore

    0
    0
  28. Una distinzione serve però.
    I primi sono visibili ed agiscono alla luce del giorno.
    I secondi invece spesso non si fanno sentire, e lasciano che noi ce la prendiamo con i primi.
    I primi non contano nulla i secodni tutto.
    I primi sono conosciuti i secondi assai meno.
    C’è da dare il giusto peso all’influenza oltre che all’pparenza.

    Cordialmente
    Salvatore

    0
    0
  29. La colpa più grande di Accorinti errori a parte, è quello di avere suonato la sveglia.
    A Messina questo è un crimine.

    Salvatore

    0
    0
  30. La colpa più grande di Accorinti errori a parte, è quello di avere suonato la sveglia.
    A Messina questo è un crimine.

    Salvatore

    0
    0
  31. Invece di scrivere sciocchezze, informaci sui risultati positivi di renatino. Qualcuno lo scrivo io: pista ciclabile di 30 cm, isola pedonale,flotta di traghettamento comunale, partecipate, DFB, spernacchiamenti istituzionali… Continua tu, dai…. George

    0
    0
  32. Invece di scrivere sciocchezze, informaci sui risultati positivi di renatino. Qualcuno lo scrivo io: pista ciclabile di 30 cm, isola pedonale,flotta di traghettamento comunale, partecipate, DFB, spernacchiamenti istituzionali… Continua tu, dai…. George

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x