Una discarica diventata "spada di Damocle" - Tempostretto

Una discarica diventata “spada di Damocle”

Cesare Giorgianni

Una discarica diventata “spada di Damocle”

lunedì 01 Aprile 2019 - 09:14
Una discarica diventata “spada di Damocle”

Sui residenti i rifiuti potrebbero "piovere" dall'alto....

Una discarica di rifiuti rischia di riversarsi su auto e pedoni nella frequentatissima via Santa Marta. Sì, avete capito bene. Il pericolo, infatti, in questo particolare “caso” viene dall’alto. Come una spada di Damocle.

Ma se per il leggendario personaggio protagonista di un racconto della cultura greca classica la minaccia era quantomeno sostenuta da un esile crine di cavallo, per chi si trova a passare nella parte più a valle dell’arteria che si diparte da Piazza del Popolo, l’insidia non presenta alcun sistema di “appiglio”. Nè argini. E potrebbe quindi “piovere” proprio sulla testa di qualcuno.

Tutto ciò si verifica al centro di Messina, dove, accanto a una vecchia “casetta” ormai in stato di abbandono, è stato inopinatamente creato un vergognoso deposito “en plein air” di rifiuti, detriti e materiali di ogni tipo.

La discarica, ben visibile in quello che un tempo era forse un piccolo cortile a balconcino sulla via Santa Marta, è già scivolata a ridosso della balaustra in ferro che lo delimitava e potrebbe “volare” giù da un momento all’altro.

Anche l’antica “casetta”, nella cui piccola stalla sul retro, un tempo, venivano ospitati i buoi, rischia di perdere qualche pezzo essendo le sue strutture portanti degradate e logorate.

Una situazione, questa, che, oltre che fornire una cattiva immagine della nostra città, non può non essere evidenziata nella speranza di un intervento da parte delle Autorità competenti in materia di sicurezza e ambiente. Così come non po’ passare inosservato neanche il “solito” deposito di immondizia e suppellettili sulla banchina sottostante. Quindi alla stessa altezza della “casetta”.

Due sfregi alla nostra città, insomma, che fanno da pendant in un habitat complessivo della zona irrimediabilmente e tristemente deturpato…

Cesare Giorgianni

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007